Torna all'intervista di Instagram Le Face-à-Face di Léa Godallier, 71 ° giocatore nella classifica del World Padel Tour e giocatore della squadra francese.

  • Per quanto riguarda il suo contenimento

Ho trascorso il mio parto con i miei genitori a Biarritz. Durante questo periodo, ho fatto molta fisica. Sono fortunato ad avere il mio caro che è un allenatore fisico. Al mattino ho fatto una sessione di bodybuilding più di 1 ore e la sera cardio in bicicletta seguito da allenamento. Quindi ho fatto una specie di "seconda pre-temporada".

  • Per quanto riguarda il suo arrivo nel padel

Come la maggior parte dei giocatori francesi, ho giocato a tennis fino al 2016, quando ho raggiunto la mia migliore classifica -4/6. Nel dicembre dello stesso anno, il My Padel Tour ebbe luogo presso il Toulouse Padel Club. Marianne Vandaele mi ha inviato un messaggio per giocare con lei perché non aveva un partner. A quel tempo, stavo giocando a padel ma non con l'obiettivo di giocare in un torneo, ma con la proposta di Marianne e il mio lato competitivo, ho accettato di intraprendere questa avventura.

  • Per quanto riguarda i suoi cambiamenti di partner

Ci separammo con Marianne perché aveva un progetto solo per la Francia e volevo allenarmi un po 'di più, senza sapere, durante questo periodo, come e con chi. Ho incontrato Melissa e abbiamo discusso molto perché anche lei voleva approfondire maggiormente questa attività. Quindi abbiamo iniziato insieme per il 2019.

Melissa ha vissuto un anno complicato da un punto di vista personale, purtroppo si è cancellato dal punto di vista sportivo e non ci siamo più adempiuti sul campo insieme. L'anno scorso non eravamo in fase per poter raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati ...

Ho preso la decisione di giocare con un partner spagnolo sul WPT a settembre 2019, con il quale è andata davvero bene. È stata in grado di portarmi molto, mi sono evoluto al suo fianco. Per quest'anno 2020, volevo giocare con un giocatore che viveva a Madrid, essere in grado di allenarmi con lei, mettere le cose a posto.

Non è stato affatto facile separarmi da Marianne e Melissa. Con Carmen, è stato molto più leggero, perché questa nozione di cambio di partner è abbastanza normale in Spagna. Ho cambiato partner parecchie volte, perché i miei obiettivi e i miei desideri sono cambiati.

  • Per quanto riguarda la sua coppia con Laura:

Dopo i Campionati del mondo in Paraguay nel 2018, abbiamo pensato che fosse possibile giocare insieme. Ho preso la decisione di suonare con Melissa ciò che Laura ha avuto difficoltà a digerire, cosa che posso capire.

Prima dei campionati europei in Italia, ci siamo contattati per discutere e mettere tutto a posto. Siamo partiti su una nuova pagina vuota, quindi siamo arrivati ​​con la testa leggera per giocare a questo campionato. Entrambi abbiamo giocato molto bene dalla nostra parte durante questo periodo, ma anche come squadra. Il passo logico successivo fu quindi quello di suonare con Laura.

L'obiettivo del World Padel Tour è raggiungere i primi 50-45.

Per quanto riguarda l'obiettivo in Francia, doveva essere campioni della Francia e quindi battere Alix e Jess. È certo che, affinché ciò accada, devi fare una partita perfetta se assumiamo che giochino al loro livello migliore.

  • Per quanto riguarda la sua evoluzione:

Quando ho iniziato a giocare i miei primi tornei con Marianne, non pensavo alla squadra francese perché per me non era accessibile. Poi, nel corso dell'anno, abbiamo ottenuto buoni risultati insieme. L'obiettivo di unirsi al Team France è diventato gradualmente concreto ...

Le cose sono diventate davvero serie nel 2019 perché ho iniziato ad allenarmi con Jorge De Benito, Jean Thomas Peyrou, Jean Michel Pequery. Ho avuto tutto per potermi allenare bene in Francia. I miei obiettivi si sono evoluti nel corso dell'anno, perché stavo guadagnando fiducia a poco a poco.

Ho progredito nel dominio mentale perché, ad esempio, l'obiettivo contro Alix e Jess era quello di segnare il maggior numero possibile di partite. Oggi ho fiducia nelle mie capacità e qualità. A terra questo è sentito, perché sono più aggressivo, occupo più spazio.

Jorge mi conosce da oltre un anno. Conosce le mie qualità, le mie capacità, quindi il lavoro si basa su quello. Stiamo facendo un lavoro lungimirante a Madrid con Laura. Siamo andati su un padel molto più offensivo, è il grande lavoro che abbiamo fatto prima che si fermasse per i motivi sanitari che tutti conosciamo.

  • Per quanto riguarda la partecipazione delle donne ai tornei maschili:

Ciò consente alle donne di partecipare a più competizioni. Misto o poter partecipare a tornei maschili è una possibilità. Quindi possiamo giocare ad altre persone oltre alle ragazze che incontriamo in un torneo, perché spesso incontriamo lo stesso.

Quando ci sono donne P1000, in genere molti giocatori vengono a partecipare. È piuttosto nei periodi in cui non esiste un torneo, che le donne possono cercare di giocare partite. È qui che la proposta FFT è interessante perché consente una maggiore varietà.

  • La decisione della FFT sulla cancellazione dei tornei

Se la federazione francese di tennis ha cancellato i campionati francesi e anche la P2000, penso che avessero le loro ragioni e che ciò non fosse stato fatto per capriccio. Non sono un esperto nel dire che la decisione è stata presa troppo rapidamente o no.

Ora che le cose sono cambiate riguardo a questa pandemia, so che la FFT sta lavorando per offrire tornei ai giocatori.

Trova il + / Domande degli utenti di Internet / INSIDE nel podcast qui:

Xan è un fan del paddle. Ma anche il rugby! E i suoi post sono altrettanto incisivi. Allenatore fisico di diversi giocatori di paddle, trova post atipici o affronta argomenti attuali. Ti dà anche alcuni consigli per sviluppare il tuo fisico per il padel. Chiaramente, impone il suo stile offensivo come sul campo di paddle!