Padel Magazine -Chi ha detto che il torneo di Marsiglia del 14 e 15 settembre non è stato un torneo da sogno?

Sì, c'era solo un campo da paddle.

Sì, il tempo era stranamente non così clemente come quando negli ultimi mesi a Marsiglia non è scoppiata la pioggia.

Sì, è stato l'ultimo torneo della stagione prima dei master della FFP (Federazione francese Padel) a novembre.

E ancora sì, è stato un torneo sicuramente senza puntate dato che conoscevamo già i qualificati per il maestro.

Eppure ... Il padel ha permesso a tutti di essere d'accordo: è bello giocare!

Erano presenti molte squadre francesi. Anche squadre provenienti da molto lontano hanno partecipato a questo evento sportivo.

Tuttavia, le squadre del famoso set di club (Aix-en-Provence) con più di giocatori 100, sfortunatamente mancarono sul tavolo. Che peccato ... Ma questa è solo una parte dello sconto per questo club.

Jean-Marc Dalain, il manager del padel al Marseille Tennis Club (TCM), era in forno e al mulino da quando ha dovuto organizzare questa grande festa di paddle su un unico campo. Missione riuscita!

I primi giochi danno il tono.

Abbiamo diritto a un grande spettacolo con bellissime opposizioni ma anche sorprese ...

A partire da una sorpresa con l'uscita del seeded No. 1 (Patrick e Kevin Fouquet) dopo una partita in cui tutto ha avuto successo nella coppia Bequetti / Weller. Questa stessa coppia ha avuto lo sdegno per battere Jean-Marc Dalin 6 / 1 6 / 1. La coppia Bequetti / Weller è bella e generosa, ma purtroppo pagherà il prezzo con una brutta lesione di Lionel Bequetti in semifinale che si allontanerà dal campo per un po '.

La vittoria, meritata, tornerà alla coppia Biegel / David contro Marseillo-Saint-Cyrien Abautret / Grandmont, tutti e quattro usati per raggiungere l'ultima piazza dei tornei.

Il TCM con Jean Marc Dalain in testa, ha gestito la sua scommessa, organizzato un torneo su un campo in allegria e buon umore. Tutto è andato molto bene e i giocatori chiedono di più!

Infine, il manager del club ci dà il suo messaggio:

Insomma, padel come la vedo io, amichevole e dove diamo tutto in campo indipendentemente dall'avversario.

Grazie a tutti e ci vediamo il prossimo mese al Master per farmi prendere qualche lezione in più! ... sì, lo so, sono testardo!

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.