Mario Cordero è ancora al corso di paddle Oui Sport Spirit a Barcellona. Ma la fine sta arrivando ...

Che già? Abbiamo a malapena il tempo di prendere alcuni colori, di padroneggiare la chiquita, di fare la differenza tra bandeja e vibora che devono già ricominciare?

E sì, venerdì 27 aprile è l'ultimo giorno del mio campo Sì Catalan Sport Spirit ... Ma prima di partire rimane un giorno e sarà abbastanza bello perché inizia sulla spiaggia. C'è di peggio per dire addio ad Andres, il nostro allenatore fisico.

  • La spiaggia ma non sdraiata sul mio asciugamano

Tutte le piccole truppe si trovano sulla spiaggia più vicina al centro il venerdì mattina. A differenza della sua abitudine, è quasi perfettamente silenziosa. Il vento dal mare è un po 'freddo ma ci riscalderemo rapidamente con gli esercizi inventati da Andres.

Prima passa un po 'di rugby, poi un po' di pallavolo e infine una piccola partita di calcio. Fette divertenti e belle di divertimento.

Alla fine Frederic ci offre un piccolo misuratore 50 (trasformato da me in misuratori 20). Prendo un bel posto 4 nella prima serie prima di finire con dignità 5ème nella seconda. Alcuni diranno che sui partecipanti 5 non è Bisanzio ma l'importante è partecipare ("soprattutto quando non puoi vincere" Fernando Belasteguin)

  • Di nuovo sulle piste

Questa mattina si sta allenando à la carte con i nostri tre soliti allenatori. Scegliamo un po 'rabbioso sulla bandja / vibora con Pol che gioca stasera un torneo "Silver" del circuito catalano.

Piuttosto in forma questa mattina, abbiamo messo gli esercizi di buon umore e la sessione passa ad alta velocità V. Infine, 15 minuti di difesa sul vetro con Neil per bruciare le ultime calorie disponibili.

Jacques, quando a lui, prende Rab di Par 3 e manda proiettili in tutta la Catalogna (e forse anche oltre, 3 è ancora mancante)

  • La formazione di Pablo Lima

Alla fine dell'allenamento, non perdiamo un minuto e andiamo al Padelarium, un club al coperto 3 miglia dal nostro centro di allenamento.

Una piccola parte tra tre giocatori catalani e un numero uno al mondo viene giocata sul terreno più nascosto del pubblico.

Durante i minuti 30 abbiamo la possibilità di partecipare a una partita di alto livello. È davvero impressionante poterli vedere evolvere a un metro da noi. Siamo proprio dietro la finestra, possiamo apprezzare la velocità di movimento e la palla che passa da un campo all'altro con pochissima colpa.

Alla fine, Pablo è pronto a fare foto con noi. Un ottimo momento!

  • Ultima partita contro la migliore coppia + 50 della Catalogna

Potrebbe essere chiamato la festa di troppo, o la lezione finale, ma è stato reso duro parlare in modo più semplice. Nulla da dire, i nostri due avversari sono al di sopra e praticano un padel atipico per noi. Gioca con ammortizzazione, colpi molto taglienti e devastante 3.

Segna 6 / 2 6 / 3 e finiamo con alcune partite mescolando le squadre.

Dall'altra parte c'è il duello che tutti stavano aspettando da 5 giorni, la vendetta tra Frédéric e suo figlio Antoine da un lato della rete e l'altro Alain e Jacques.

I quattro giocatori hanno progredito molto dalla vittoria di Alain e Jacques 6 / 4 il terzo giorno del corso.

La vendetta è avvenuta, padre e figlio vincono 7 / 5 0 / 6 10 / 6 e partono per Tolosa in piena fiducia per i tornei che li attendono. Dalla loro parte, Alain e Jacques si incontrano per un'altra lezione domani 10h. Quando amiamo non contiamo!

Grazie a tutti per avermi seguito, spero che questo rapporto sul posto vi abbia fatto venire voglia di venire a scoprire o migliorare il vostro gioco nel paese in cui è nato. Non esitate a contattarmi in caso di domande sull'esecuzione dello stage o per contattare direttamente Isabelle.

A presto sulle piste belghe Alain, su un futuro Padel Infinity a Tolosa Frédéric e Antoine e su un torneo Virgile e Richard.

Grazie Sì Sport Spirit e un enorme grazie a Isabelle per l'organizzazione di questo corso e per esserci stati molto premurosi durante la settimana.

Grazie a tutti gli allenatori, Pol, Neil, Cristian, Andres, Oriol il direttore e tutti i nostri avversari durante i giochi di allenamento.

Un beso per Irene, Ramon, Lara, Marco che mi hanno accolto a casa loro come membro della loro famiglia. Enzo, spero di vederti sul circuito mondiale del tennis molto velocemente!

Castelldefels è finita, e dire che era la città del mio corso di paddle, Castelldefels è finita penso che tornerò un giorno!

Mario Cordero - Padel Magazine

[tabs type = "horizontal"] [tabs_head] [tab_title] Ulteriori informazioni [/ tab_title] [/ tabs_head] [tab]

  • Isabelle Bonnet-Vannier: 0679381636
  • ossbarcelone@gmail.com
  • www.ossbarcelone.com [/ tab] [/ schede]

Vuoi rivivere l'avventura OSS di Barcellona?

1 Act: primi passi nel laboratorio di paddle OSS a Barcellona

Mario Cordero

Mario Cordero è un bravo tecnico della squadra. Osserva, analizza, ritorna su temi per portare la sua esperienza. Completo, l'uomo è come nel campo!