Da Maggio, 3 Campi da Padel in Vetroresina di NXPadel sbarcheranno in un liceo privato di Austin ampliando la già vastissima offerta sportiva all’interno del campus.

La storia di tradizione che unisce sport e istruzione negli Stati Uniti, non ha bisogno di presentazioni. È ormai noto da tempo, il valore centrale che ricopre lo sport all’interno dei campus studenteschi americani, con infrastrutture all’avanguardia, competizioni e manifestazioni che non hanno eguali in altre parti del mondo.

Solo qualche anno fa, però, pensare che anche il padel si sarebbe aggiunto alla lista degli sport praticati a scuola, sembrava una vera utopia, soprattutto considerando che negli States questo sport sia arrivato con un po’ di ritardo rispetto all’Europa.

I tempi però cambiano in fretta e la crescita del padel non conosce battute d’arresto, né tanto meno barriere geografiche o sociali e oggi possiamo finalmente annunciare che è pronto a sbarcare per la prima volta in un liceo americano.

Si tratta di un liceo privato di Austin, in Texas dove i lavori che porteranno all’installazione di tre campi da padel di ultima generazione sono già iniziati da qualche settimana. Ma questa volta non saranno campi da padel qualsiasi bensì 3 campi da padel in Vetroresina nel modello N1A con ComfortGlass e ZeroS (il primo tappeto da padel senza sabbia) prodotti dall’azienda italiana NXPadel.

Il progetto, che sarà completato entro il mese di Maggio, è nato dalla partnership tra NXPadel e AMET International ed è frutto di quasi un anno di lavoro in cui Andres Moreno (il fondatore di AMET) e il suo team hanno portato avanti tutte le attività necessarie a garantire un risultato perfetto: disegni, render, gestione dei permessi di costruzione, installazione e servizi post-vendita.

Per NXPadel, d’altra parte, da sempre impegnata nell’innovare questo settore grazie a soluzioni che garantiscano vantaggi inediti a tutti gli stakeholders di quest’industria, essere stati scelti da una realtà come quella di una scuola, dove la sicurezza degli studenti va messa indiscutibilmente al primo posto, rappresenta un enorme motivo di orgoglio. Una sicurezza che nel modello N1A scelto per i campi del liceo privato di Austin, trova piena realizzazione in entrambe le sue componenti: la struttura in Vetroresina e le pareti in ComfortGlass. Vediamo come!

Griglie super elastiche per assorbire ogni tipo di shock

Partendo dalla struttura in Vetroresina : una delle caratteristiche più salienti consiste nell’incredibile elasticità e resilienza che questo materiale è in grado di conferire alle griglie laterali del campo da padel, contro cui spesso i giocatori si trovano a dover impattare nel tentativo di recuperare un colpo molto angolato.

Impattare contro la griglia laterale può, in alcuni casi, comportare contusioni e dolori muscolari ma sui campi da padel in Vetroresina la situazione cambia drasticamente e i giocatori in campo potranno beneficiare di una griglia super elastica che attutisce perfettamente ogni tipo di impatto, prevenendo qualsiasi infortunio.

La stessa griglia in Vetroresina è inoltre caratterizzata da un profilo anti abrasivo che evita, in caso di cadute accidentali nei pressi della griglia, di procurarsi ferite, tagli o graffi. Anche e soprattutto perchè la Vetroresina è un materiale chimicamente anti-ruggine.

L’importanza di una parete indistruttibile

Uno degli aspetti più controversi nel padel è indubbiamente rappresentato dalle pareti. Solitamente sono fatte di vetro, un materiale che per ovvi motivi può rompersi e portare a conseguenze decisamente poco piacevoli, soprattutto in un contesto come quello di una scuola. La soluzione definitiva in questo senso, è anche in questo caso un esclusiva di NXPadel: si chiama ComfortGlass, un compound acrilico che le rende le pareti del campo da padel per la prima volta super elastiche ma soprattutto indistruttibili al 100% sia in caso di impatto con i corpi dei giocatori, sia con oggetti come pietre o altro.

Con ComfortGlass, ha preso forma l’obiettivo di NXPadel di ridisegnare completamente il rapporto con i vetri trasformandoli (come dice il nome stesso) in una comfort-zone sicura al 100% nel caso di una scuola, non poteva esistere un’opzione più perfetta di questa.

Inutile dire che il progetto al liceo di Austin rappresenta per NXPadel il concretizzarsi di uno dei valori fondanti su cui si basa la sua mission in questo settore: coinvolgere le persone intorno a questo sport grazie a soluzioni che permettono di viverlo al massimo, ogni giorno e in completa sicurezza.

Perchè come già detto, il padel non conosce barriere e dimostra ogni giorno di essere uno sport accessibile e adattabile ai più svariati contesti, anche a una scuola!

Non ci resta che aspettare le prime foto ufficiali degli studenti sui campi da padel in Vetroresina, con la speranza che possano appassionarsi sempre di più alla bellezza di questo sport.