Le padel club du Mas è uno degli artefici del grande sviluppo di padel in Francia. Focus sul club e sull'esperienza di Alain Henry.

1 / Puoi parlarci dell'inizio del tuo amore con il padel ?

Vivendo vicino al confine spagnolo, è stato naturalmente in Spagna che ho scoperto il Padel. Mi sono iscritto subito e quindi, con Frédéric TAP mio partner, abbiamo deciso di costruire un campo nel nostro club, prima per nostro piacere personale ma anche con l'idea di far scoprire ai nostri soci una nuova attività che andava già bene. stabilito in Spagna.

2 / Pensi che l'integrazione di padel nella FFT è una buona cosa?

Eravamo tra coloro che hanno fatto campagna per il padel si unisce alla federazione tennis. All'epoca, la federazione di padel sul posto non aveva fatto molto per lo sviluppo del suo sport. La FFT ha saputo cogliere questa opportunità. Le cose si stanno muovendo ma non abbastanza velocemente secondo me. È ancora un po 'presto per dire se questo è o sarà positivo.

3 / Il club è uno di quelli che hanno lanciato il padel in Francia ...

Abbiamo partecipato alla sua nascita, ma prima di noi esistevano altri club. È vero che la nostra dinamica stava andando nella giusta direzione e in un periodo favorevole allo sviluppo di padel. La cosa più importante era creare la domanda e quindi sostenere gradualmente questa domanda con una preoccupazione per la qualità sia sull'approccio educativo che sull'aspetto sociale del padel.

4 / Oggi il club offre ancora di più padel. 3 padel non erano abbastanza?

Il nostro primo campo è stato creato nel 2012, poi altri due nel 2013 e infine altri 3 nel 2015. Per questo abbiamo rimosso 2 campi da tennis. È stata una scommessa audace, ma si è rivelata vincente. Non dimentichiamo la nostra storia con il tennis e continuiamo ad allenare i giovani ma oggi il padel dà una spinta alla famiglia degli sport con le racchette di cui c'è bisogno. La prova in 4 anni siamo passati da 1 tribunale a 28 tribunali nel nostro dipartimento.

5 / Cosa fa padel nel tennis e viceversa? Nel tuo club vedi sinergie?

A differenza del suo fratello maggiore, il tennis, il padel è più facile da accedere. Non servono 10 ore di lezione per fare scambi velocemente. La struttura chiusa, le dimensioni della racchetta, il gioco a due lo rendono facile… La gente può divertirsi subito anche se è la prima volta. A questo si aggiunge l'aspetto sociale di padel che, basata sull'incontro, la condivisione e la convivialità che si è un po 'persa nel tennis e che il padel porta alla luce. Se l'attività tennistica può vivere dei suoi successi, l'attività padel richiede più attenzione. Sarà necessario animare, insegnare a dare desiderio. La prima volta deve essere quella giusta e deve farti venire voglia di tornare e funziona molto bene quando l'accompagnamento e la presentazione dell'attività sono stati ben fatti. Tuttavia, sono molto scettico che qualcuno di nuovo a padel poi si dirige al tennis. D'altra parte, un giocatore di tennis che si inclina verso il padel è molto comune e non tornerà necessariamente al tennis, perché per progredire dopo dovrà dimenticare certi automatismi tennistici. Per i più piccoli, impara a tennis su a padel è anche una cosa interessante ed efficace.

6 / Nella parte educativa, la tua esperienza di tennis ti aiuta nella parte di tennis?

Il nostro club ha basato il suo successo su questo. La qualità dell'educazione al tennis in Francia è riconosciuta in tutto il mondo. Durante l'insegnamento del padel richiede una formazione specifica l'esperienza acquisita sui campi da tennis per 30 anni effettivamente mi serve. Tuttavia, ho dovuto imparare tutto in Spagna e in spagnolo / catalano perché in Francia gli strumenti educativi sono molto carenti. Ecco perché con Cédric CARITE, ex n ° 1 francese ed ex DTN, abbiamo scritto un libro per spiegare e dare ai lettori le basi e le specificità di questo sport.

Perché uno sport si sviluppi ci sono due importanti leve: formare insegnanti e creare scuole di padel con i giovani, già quest'anno i giocatori tenteranno la fortuna nel circuito professionistico (HAZIZA, SCATENA, Laura CLERGUE) e questo è un bene. Ci vorrà tempo per competere con la Spagna o l'Argentina, ma dobbiamo essere in grado di darci i mezzi e le ambizioni.

Franck Binisti scopre il padel al Club des Pyramides nel 2009 nella regione parigina. Da padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia per coprire i principali eventi di padel français.