È il momento degli ottavi di finale primo Aperto du World Padel Tour organizzato in Francia ed è ovviamente l'occasione per dialogare con il numero 1 francese che debutterà nel pomeriggio.

Dopo la sua compagna Jessica Castello, tocca ad Alix Collombon prendere il microfono Padel Magazine e per darci le sue impressioni prima di affrontare Mesa/Jensen.

“Più pressione del solito”

“Mi sento bene, voglio davvero giocare questo World Padel Tour in Francia davanti a familiari, amici in questa bellissima città di Tolosa. Ho un po' più di pressione del solito perché voglio fare bene e penso che sia comunque qualcosa di positivo.

Sappiamo di avere una partita molto difficile da giocare, quindi non abbiamo molto da perdere. L'idea ovviamente è quella di giocare un big match da giocare domani agli ottavi"

“Jensen – Mesa, un brutto ricordo”

"Ho appena fatto una seduta con il mio mental coach, quindi sta andando decisamente meglio di stamattina. Il pensiero positivo e l'accettazione della sconfitta sono fondamentali. Devi accettare la situazione, dicendoti che tutto può succedere, ma dando sempre il massimo in pista. Conto sul pubblico ma direi anche che il mio partner conta ancora di più sul pubblico francese (ride).

Abbiamo già giocato contro Jensen/Mesa all'inizio dell'anno. È un brutto ricordo (ride) perché abbiamo giocato molto male così possiamo dire a noi stessi che possiamo solo fare meglio oggi. E' una coppia molto complicata da giocare e molto in forma in questo momento, sono in uno stato di massima fiducia dopo i risultati ottenuti negli ultimi tempi. Sappiamo che giocheranno bene, ora sta a noi trovare le chiavi per ostacolarli e riuscire a contrastarli.

L'ultima volta che abbiamo commesso molti errori, non abbiamo tenuto i rally. Era un giorno libero. L'idea sarebbe di far durare i punti, vedere come reagiscono a questo. Con Jess, quando siamo nel nostro buon giorno, sappiamo che possiamo infastidire molte coppie".

Sebastien Carrasco

Fan di padel e di origine spagnola, il padel scorre nelle mie vene. Molto felice di condividere con voi la mia passione attraverso il riferimento mondiale di padel : Padel Magazine.