[box type = "info"] Istituzioni / organizzazioni internazionali nel padel:

FIP: International Padel Federation http://www.padelfip.com/

EPF: European Padel Federation http://europeanpadelfederation.eu

FIP ed EPF sono ciò che padel FIFA e UEFA sono per il calcio. [/ Box]


Ana Basterreche

Padel Magazine – Padel Magazine ti offre un'intervista esclusiva con Ana Basterreche, presidente della nuovissima Federazione europea di padel. Quali sono i suoi obiettivi e le sue ambizioni? Il presidente ci dice tutto.

Ciao Ana,

* Puoi presentare e raccontare la tua storia nel padel prima di diventare presidente della Federazione europea di padel (EPF)?

Da 1997, data in cui è stata creata la Federazione Spagnola, fino ad oggi sono stato membro del consiglio di amministrazione, svolgendo diverse funzioni, tra cui quella del primo vicepresidente, sono stato l'allevatore giovani (da 10 a 18 anni) per tre anni (1998-200) e direttore del campionato mondiale della gioventù tenutosi a Madrid in 2002. Ho lavorato attivamente, a nome della FEP, per creare il Campionato Mondiale della Gioventù con Argentina e Messico. Come giocatore, ho vinto più volte il campionato spagnolo nella categoria Veterani.

* Quando è stata creata la Federazione europea di padel (EPF)? Chi ha avuto l'iniziativa?

L'EPF è stata costituita a maggio 2013, su iniziativa delle federazioni portoghese e spagnola. È stato creato per promuovere e sviluppare il padel in Europa.

* Chi sono le persone che si prendono cura di loro oggi? Quali paesi sono presenti nell'EPF?

Il comitato direttivo è composto da Vasco Costa (Portogallo), Paul Nicholson (Regno Unito), Andrew Knox (Monaco), Thomas Löenegren (Germania) e Jamie Nicholls. Oltre alla Spagna e al Portogallo, che sono le federazioni fondatrici dell'EPF, speriamo nell'immediata integrazione dell'Italia, che sono gli unici paesi europei in cui il padel è riconosciuto dai governi ed è uno sport ufficiale. Tutti gli altri (paesi) sono i benvenuti e l'EPF lavorerà con loro per garantire lo sviluppo del padel in ciascun paese.

* Quali sono gli obiettivi a breve / medio termine / a lungo termine dell'EPF? E quali sono gli strumenti / i mezzi dell'EPF per arrivarci?

Vogliamo che questo bellissimo sport si sviluppi in Europa e per questo è necessario creare competizioni a livello continentale, creare circuiti, promuovere l'insegnamento del padel, aiutare la creazione di nuovi club, ecc.

* Sembra che l'International Padel Federation (FIP) non abbia riconosciuto l'EPF. È vero e per quali motivi?

In effetti, la FIP non vuole ammettere l'EPF, che rispetta rigorosamente gli Statuti della stessa FIP, che tuttavia accetta l'incorporazione di nuovi paesi europei che non li rispettano. È necessario sapere che la FIP non ha un unico rappresentante europeo nel suo comitato direttivo, sono tutti americani. Nonostante questa incomprensibile decisione, il nostro desiderio è continuare a lottare per l'espansione europea del padel, all'interno o all'esterno della FIP.

Che cosa hai intenzione di fare? È davvero importante e necessario che l'EPF sia presente nel PIF?

Continueremo a promuovere il padel europeo. Senza cercare scontri con nessuno, non permetteremo al padel europeo di continuare (a essere) morto, desideriamo tra l'altro organizzare di nuovo il Campionato europeo, che non ha avuto luogo nemmeno in 2011 né in 2013.

* Come giocatore della squadra francese, sono stato in grado di partecipare all'ultimo campionato europeo che si è svolto a 2009 a Lisbona. Da allora, non sono stati più organizzati campionati europei.

Speriamo, come ho appena detto, di recuperare il campionato europeo da ora in poi. In effetti, stiamo già lavorando alla sua organizzazione e speriamo di completarlo con un circuito composto da tornei in diverse città europee per le quali abbiamo già uno sponsor, anche se per il momento non possiamo dare il nome.

Ora spetta all'EPF organizzare il campionato europeo?

Senza dubbio, l'organizzazione del campionato europeo è di competenza dell'EPF.

* Come sta crescendo il padel in Europa oggi (esclusa la Spagna) e come vedi la situazione negli anni 5?

Partiamo in modo molto positivo. I paesi che non hanno mai sperimentato il nostro sport hanno già costruito campi da paddle, come in Polonia, Finlandia, Irlanda, ecc. A ciò si aggiunge uno sviluppo molto incoraggiante nei paesi che stavano già giocando, come Francia, Portogallo, Italia o Gran Bretagna.

* Che tipo di aiuto puoi fornire a federazioni e club in Europa che si rivolgerebbero a te?

Questo aiuto è parte dell'obiettivo principale di questa federazione. Il primo è formare gruppi o associazioni che servano a sviluppare il padel nel paese, in modo che l'organizzazione responsabile dello sport di questo paese possa riconoscerlo come uno sport federato, e per questo l'EPF può essere un consulente qualificato. Inoltre, per i club, possiamo offrire supporto per la formazione di tecnici / istruttori, arbitri, ecc. E così trasmettere tutta la nostra esperienza nell'organizzazione di mini-campionati e tornei.

* Cosa pensi della tua grande esperienza nel FEP della possibile integrazione del padel all'interno della Federazione francese di tennis? (Nota: in Spagna, tennis e paddle sono rappresentati da federazioni distinte 2).

Questo è un problema interno dell'organizzazione dello sport in ciascun paese. Dal punto di vista dell'EPF, entrambe le soluzioni sono perfettamente accettabili.

* Quali sono i tuoi rapporti con la Francia? Con la Lega Nazionale di Padel e la Federazione francese di Padel?

Attualmente manteniamo rapporti con tutti i rappresentanti del padel francese.

* Cosa dovrebbe fare la Francia per conoscere la stessa espansione del padel della Spagna?

Penso che la Francia soddisfi tutte le condizioni necessarie affinché il padel si espanda rapidamente. A mio avviso, la creazione di nuovi club, l'aumento del numero di campi e l'organizzazione di tornei sono i fattori chiave.

* La parola della fine?

Mi farebbe incantare il fatto che la Francia abbia la possibilità di diventare di nuovo il secondo paese europeo in termini di risultati sportivi, qualcosa che la Francia ha già raggiunto (in passato) sia nella categoria giovani che in quella adulta.

Intervista a Kristina Clément - Padel Magazine

Sito web: www.europeanpadelfederation.eu/

twitter: @EuPadFed

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.