Franck Binisti incontra Ludovic Cancel e Benjamin Grué, rispettivamente 17° e 19° nella classifica di padel della FFT di novembre 2021.

Due ex tennisti classificati 0

Franck Binisti: Raccontami del tuo viaggio, del tuo viaggio verso padel ?

Ludovico Annulla: Come molti giocatori, vengo dal tennis. Mi ero classificato 0 nella mia migliore classifica quattro anni fa. È stato in questa data che ho iniziato il padel e da allora perdo una classifica all'anno! Un amico del tennis, Valentin Massé, mi ha fatto conoscere lo sport durante un "Happy Hour" a Tolosa Padel Club e io ci siamo subito agganciati a questo sport. Ero comunque in una fase in cui ero in stallo con il tennis e padel così è apparso nella mia vita così. I primi mesi ho giocato poco perché non conoscevo i giocatori e per me il padel è arrivato secondo solo per mancanza di tempo perché mi stavo preparando per il mio esame da professore di fisica e chimica. Poi a poco a poco, ho giocato sempre di più, il padel è diventata una passione per me e dal secondo anno, quando ho avuto più tempo, ho potuto allenarmi più volte alla settimana e continuare a progredire fino ad allora.
Fondamentalmente sono di Tolosa, ma sono a Perpignan da un anno e posso dire di essere stato accolto molto bene dalla comunità. padel !

Crush Annulla 2021

Benjamin Grue : Sono stato tennista per vent'anni fino al grado 0 e insegnante di tennis (titolare della menzione DES training) per 10 anni presso il club Léognan (nella regione di Bordeaux). Volendo praticare un'altra attività più divertente, ho provato il padel all'inizio del 2016. Stranamente, sono rimasto davvero coinvolto nel gioco sei mesi dopo il mio debutto quando ho iniziato a gareggiare.

Ormai da 18 mesi mi sono completamente investito sul circuito francese perché ho interrotto la mia attività di insegnante di tennis, che mi permette di viaggiare nei fine settimana.

“Andare il più lontano possibile insieme”

Franck Binisti: La tua associazione è stata naturale? Vediamo molte coppie separarsi, tornare insieme... Siete diversi, siete ancora insieme. La tua ambizione è costruirti insieme?

Benjamin Grué: Conosco tre soci da quando ho iniziato. Prima Julien Castaing, la persona con cui ho iniziato, siamo saliti a 40 francesi insieme. Poi Maxime Vian, un amico d'infanzia con cui ho giocato per 6 mesi. Poi ora Ludo con cui ho iniziato il progetto a gennaio 2021.

Abbiamo avuto il nostro primo torneo a novembre 2019 e l'abbiamo vinto (un P500 a La Teste), poi mi ha chiesto di collaborare con lui. Impossibile assumermi a causa del mio lavoro (non disponibile nei fine settimana),
siamo riusciti a fare solo 3 P1000 insieme durante l'anno 2020, durante le vacanze scolastiche. Abbiamo giocato molto bene (3° a Perpignan, 3° a Vence e 5° a Nîmes).

Terminata la sua collaborazione con Mathieu Armagnac, la nostra associazione è stata piuttosto naturale visti i nostri risultati e la nostra comprensione. In un anno abbiamo raggiunto entrambi alcuni traguardi e ne siamo molto orgogliosi. Abbiamo l'ambizione di costruirci insieme purché il nostro progetto sia comune e condiviso. Ma ci diamo anche l'opportunità di giocare con altri giocatori per progredire in alcuni tornei P1000 o internazionali.

Ludovico Annulla: Piuttosto, la nostra associazione si è svolta naturalmente. Il nostro primo torneo insieme si è svolto due anni fa, dove tutti avevano i rispettivi partner che stavano iniziando a calmarsi. Abbiamo vinto questo torneo battendo una buona coppia di Bordeaux e penso che entrambi ci siamo trovati bene in campo naturalmente. Dopo abbiamo cercato di suonare insieme il più possibile, ma Benjamin era meno libero di me. Quindi avevo giocato con Matthieu Armagnac nei tornei più importanti e poi abbiamo deciso di giocare insieme l'anno scorso in più tornei possibili. In effetti, sono stati tutti i tornei.
Penso che entrambi abbiamo capito che il padel è uno sport di squadra, quello 1 + 1 = 3 e che è solo grazie a questo spirito di squadra che siamo riusciti a progredire e a prendere forza insieme negli ultimi mesi.
Per me l'ambizione è ovviamente quella di andare il più lontano possibile insieme. E penso che Benjamin sia esattamente nello stesso processo. Entrambi parliamo francamente dei nostri risultati e dei nostri tornei e ci interroghiamo sempre per continuare i nostri progressi. Quindi sì, l'ambizione è di continuare insieme il più possibile per me.

Gru Annulla FFT Padel Tour Perpignano 2021

Franck Binisti: Cosa ti puoi biasimare come partner?

Ludovico Annulla:  Diciamo che il tema estivo è il piccolo allentamento all'inizio/metà del secondo set.

Benjamin Grue : Mangiare troppi Hamburger! (ride)

La squadra francese nel mirino?

Franck Binisti: Hai un gioco abbastanza offensivo. È qualcosa su cui stai lavorando che deriva da una volontà particolare?

Benjamin Grué: Sappiamo che è uno dei nostri punti di forza, siamo in grado di colpire entrambi in attacco. Vogliamo mantenere questa identità di gioco mentre avanziamo nel nostro gioco di difesa. Vogliamo giocare un padel offensivo durante la costruzione prima di finire i punti.

Ludovico Annulla: Spesso ci viene data questa immagine di gioco offensivo e dobbiamo ammettere che alla base avevamo solo questo piano A. Essere offensivi per noi era naturale. Ma d'ora in poi abbiamo lavorato sulla nostra difesa e ci metto entrambi come giocatori versatili, capaci di evolvere a destra come a sinistra, ed è questo che fa la nostra forza. L'obiettivo è avere due velocità di gioco controllate. Molto veloci quando siamo in attacco e molto lenti quando difendiamo.

Franck Binisti: Quali sono le tue ambizioni? La Francia è nel mirino? Cosa ti manca per essere tra i migliori in Francia?

Ludovico Annulla: Le mie ambizioni sono prima di tutto continuare a divertirmi e continuare a progredire continuamente come ho fatto finora. Il Team France è un sogno che ho in mente da due anni a dire il vero. Ma fino ad ora, rimanendo lucido e soprattutto evolvendo di più sulla fascia sinistra, potevo solo sperare di essere al massimo nella rosa dei sostituti. Oggi mi stupisco di sentirmi “quasi” al livello dei migliori e mi dico: "perchè no". Ma il Team France non è qualcosa che posso padroneggiare, quindi non preferisco pensarci. Già, essere presenti ai corsi di formazione della squadra francese sarà molto bello. Innanzitutto il piacere, i progressi, i risultati e cosa accadrà. Sia chiaro, ho ancora un buon anno di lavoro prima di poter pretendere di essere selezionato.
Mi perderei un grande successo credo o diventerei più decisivo in un colpo solo. Altrimenti devo passare a destra.

Grué Annulla perpignan 2021 FFT

Benjamin Grué: La mia ambizione in termini di risultati per il 2022 sarebbe quella di partecipare a uno stage con la squadra francese, entrare nella top 10 francese, fare una semifinale in P2000 e fare esperienza nei tornei internazionali.

I miei obiettivi in ​​termini di progresso sono di continuare il mio sviluppo fisico con il supporto del mio preparatore atletico Guillaume Pigache, di progredire tecnicamente e tatticamente con il mio allenatore Philippe Baget del Central Padel a Saint-Jean-de-Luz e campi di addestramento a Santander (Santander) per continuare l'apprendimento.

Per il momento i giocatori della Francia sono al top ma io lavoro quotidianamente per avvicinarmi.
Oggi per guadagnare il nostro posto dobbiamo battere regolarmente i primi 10 giocatori.

Sono molto giovane nel circuito, solo 18 mesi che ci gioco a fondo. Devi fare i passaggi passo dopo passo. Mi manca l'esperienza sulle grandi partite per poter essere lucido e sereno sui momenti importanti. Inoltre sono solo due mesi che mi alleno con un coach padel, ho davvero molto da imparare.

Benjamin Grué reverse 4Padel Bordeaux 2021

Crampi in aereo e buona memoria!

Franck Binisti: Il tuo miglior ricordo? Il tuo gioco più grande?

Ludovico Annulla: Con Benjamin direi il match dove abbiamo perso 6/4 ultimi contro Maigret/Scatena a Tolosa. Eravamo davvero in fase a terra.

Benjamin Grue : Per me il ricordo più bello è il nostro 5° posto ai campionati francesi vincendo grandi partite in combattimento. La più grande partita contro Pech/Theard a Tolosa a luglio: 2h30 di gioco dove siamo finiti tutti con i crampi vincendo 6/3 nel terzo.

Franck Binisti: Un aneddoto insolito su una partita, un comportamento, un punto?

Benjamin Grué: A Vence ad agosto 2020 ero disidratato al 7/6 4/0 contro Mitjana/Toniutti per il terzo posto. Cerco di resistere come posso. Finisci per vincere per miracolo. Il ritorno in aereo è stato complicato per me… Restano bei ricordi adesso.

Ludovico Annulla: Sì, stavamo perdendo 7/6 4/0 e ha rilasciato due ritorni eccezionali come “l'ubriaco nella tecnica del kung fu”. Dietro, il match si ribalta, sono attratti dal tie break dove Tom Mitjana fa uno spike vincente, crede di aver vinto il match, e infatti sono 6 a 3 per loro. Sussurro all'orecchio di Ben che sono sicuro che vinceremo la partita! Ce la caviamo in questo tie-break e poi, dopo un super pareggio dove tutti avevano match point, finiamo per vincere. Dopo essere tornato da Uber poi aereo e Benjamin aveva avuto crampi generalizzati continuamente agli addominali e a tutto il suo corpo. Gli ho portato le sue cose e posso ancora vedere nella mia testa la palla di crampi sui suoi addominali quando era bloccato sull'aereo. Ci siamo fatti una bella risata ed è un bel ricordo per me!

Qualche torneo internazionale in futuro?

Franck Binisti: Vorrei avere la tua opinione sullo sviluppo di padel in Francia, ma anche a livello internazionale? Ci vedremo un giorno sul circuito WPT/APT/FIP?

Benjamin Grué: Oggi con l'appuntamento diArnaud Di Pasquale, il padel è sulla strada giusta, vediamo una vera voglia di andare avanti. Costruzione di terreni, formazione degli insegnanti, sviluppo tra i giovani, organizzazione di grandi tornei internazionali… Dobbiamo saltare sul carro perché stiamo assistendo a un forte sviluppo in paesi europei come la Svezia e l'Italia.

Inoltre, la trasmissione del WPT su Canal e dei campionati del mondo in Qatar su Bein Sport aiuta molto a pubblicizzare il nostro sport.

L'anno scorso abbiamo fatto il nostro primo FIP a Canet ed è stata una bella esperienza. Mi è venuta voglia di ripetere l'esperienza, sia su un FIP che sul circuito APT a seconda delle possibilità e della disponibilità.

Annulla Grué FIP Rise Canet en Roussillon 2021

 

Ludovico Annulla: sono felice che padel è cresciuto molto ultimamente perché è uno sport che se lo merita. A livello di competizione sulla nostra scala, trovo molto sfortunato che più P1000 possano essere fatti nello stesso fine settimana. Penso che ci saranno troppe P1000, che verranno screditate e che questo rischia di stravolgere troppo la classifica. Sulle P2000 sarebbe interessante per tutti partire in sedicesima posizione come in Francia, per evitare i punti liberi che con troppa facilità mantengono la testa della classifica. Un primo round vinto da un seme equivale comunque ad almeno un P1000!

WPT/APT/FIP, per il momento è complicato con il mio lavoro ma non escludo l'idea di una piccola pausa scolastica se un giorno riuscirò a rivendicare questo livello!

il team Padel Magazine cerca di offrirti dal 2013 il meglio di padel, ma anche sondaggi, analisi per cercare di capire il mondo padel. Dal gioco alla politica del nostro sport, Padel Magazine è al tuo servizio.