Alex arroyo non era tra i 16 migliori giocatori del World Padel Tour, tuttavia lo spagnolo era presente alla Master Final di Madrid. Di passaggio per fare le prove con le ciaspole Bullpadel, il campione di FIP Ascesa di Canet-en-Rousillon risponde alle nostre domande.

Non un pro pala!

Lorenzo Lecci Lopez: Come stai Alex?

Alex Arroyo:"Molto bene ! Siamo qui alla Master Final per provare i palati della nuova collezione!”

Lorenzo Lecci Lopez: Durante il test della racchetta è successo qualcosa di insolito, perché non hai scelto una racchetta di altissima gamma destinata ai professionisti.

Alex Arroyo:"Si è vero ! Bullpadel ha rilasciato una nuova collezione chiamata "New Force". Lo useremo alcuni colleghi e me stesso. L'ho provata ieri, ed è una grande pala. Ha potere e allo stesso tempo controllo. Mi sento molto a mio agio con esso. Ti adatti molto velocemente. Potere e controllo”.

Lorenzo Lecci Lopez: Siamo qui allo stand di Bullpadel. Qual è il tuo rapporto con il marchio?

Alex Arroyo:“Sono molto a mio agio con Bullpadel. Si comportano molto bene con me! Possiamo vedere qui che tutto è stato fatto alla perfezione ed è molto carino. ”

Canet, uno spettacolo

Lorenzo Lecci Lopez: Questa stagione 2021 è ottima per te, anche con tornei vinti. Che valutazione puoi fare di quest'anno?

Alex Arroyo:“Sono molto soddisfatto anche se mi sarebbe piaciuto fare ancora meglio. Mi riposerò per qualche giorno, poi tornerò in guerra per la prossima stagione”.

Lorenzo Lecci Lopez: Ricordiamo quel momento storico in cui hai vinto a Canet en Roussillon davanti a più di 1000 persone. Che ricordo hai di questo momento?

Alex Arroyo:“Ho adorato questo Aumento della FIP a Canet-en-Roussillon. Il campo centrale è stato uno spettacolo con tutte queste persone che sono venute a sostenerci. Ci tornerò sicuramente l'anno prossimo, perché mi è piaciuto moltissimo! »

arroyo ortega celebrazione canet

Nuovo partner fisso

Lorenzo Lecci Lopez: Per la prossima stagione quali saranno i tuoi obiettivi e con chi giocherai?

Alex Arroyo:“Uno degli obiettivi che mi sono già fatto è stato quello di mantenermi nel tabellone principale. Giocherò con Ivan Ramirez. Andremo partita dopo partita per cercare di vincere più partite e vedremo dove ci porterà”.

Lorenzo Lecci Lopez: Grazie Alex, e speriamo che il prossimo anno sarai in pista, tra i migliori 16!

Alex Arroyo:"Di sicuro ! 

Dai suoi nomi si possono intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un poliglotta appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per culto sono le sue due gambe. È il gentleman internazionale di Padel Magazine. Lo vedrai spesso in varie competizioni internazionali, ma anche nei principali eventi francesi.