Focus sul TC Castelbriantais, club di tennis e squash che si è recentemente aggiunto du padel alla sua offerta. 

Oggi Frédéric Moreau, il presidente del club, ci racconta l'impatto di questa nuova pratica nel suo club.

Un progetto sostenuto dal Comune

“Quando ho assunto la presidenza del club otto anni fa, volevo assolutamente sviluppare il club e in particolare con nuove attività. L'idea era di non rinunciare al tennis perché resta l'attività più importante, ma volevamo essere un club multiracchetta. All'inizio avevo pensato al beach tennis, ma quando sono andato in vacanza in Spagna l'ho scoperto padel. Ci ho giocato tutti i giorni! Ho trovato questo sport brillante ed è per questo che ho voluto svilupparlo in Chateaubriant. Quando sono tornato, ne ho parlato nel mio ufficio e abbiamo presentato una bozza padel che è stato sostenuto dal comune. 

Abbiamo due tracce padel esterno. Il primo è stato creato 5 anni fa, nel 2017, all'epoca eravamo tra i primi. Il secondo tiro è stato appena consegnato a dicembre 2021, è molto recente. All'inizio volevamo farne due contemporaneamente e quando ho rappresentato il progetto in municipio, si sono uniti ma prima volevano farne uno, aspettare per vedere se funzionava e poi fare il secondo. All'epoca era ampiamente comprensibile, non c'era troppo senno di poi. il padel non conosceva ancora l'andamento attuale. »

Le due tracce di padel al circolo Chateaubriant

Una pratica che attira nuovi membri

“Questa nuova pratica sta attraendo persone, questo è certo. C'è un evidente entusiasmo. Se guardiamo le cifre, siamo al 25% in più di iscritti. E dei nostri 326 membri, 80 si dedicano esclusivamente alla pratica del padel. Penso per il padel, il numero dei membri è raddoppiato in due anni. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, questa nuova pratica ha riportato in auge un pubblico femminile. Abbiamo notato un aumento del 60% del numero di ragazze nel club.

È sorprendente, ma con noi il padel non è venuto per "rubare" i tennisti. Alcuni stanno iniziando a ricevere padel pur continuando a giocare a tennis, ma pochissimi hanno rinunciato definitivamente alla grande racchetta. il padel soprattutto permette di riportare in vita ex tennisti che vogliano riprendere uno sport di racchetta. D'altra parte, per quanto riguarda i giocatori di squash, molti di loro hanno fatto il grande passo.

Ci sono soprattutto nuovi giocatori, giocatori di badminton, giocatori di calcio che vogliono semplicemente scoprire la disciplina. Dal momento che è molto giocoso, si divertono molto rapidamente e vengono a giocare regolarmente. Provalo padel, lo sta quasi adottando. Ed è molto positivo perché permette un rinnovamento delle persone e ci sono volti nuovi, dà energia al club. »

Sviluppa il file padel soprattutto tra i giovani

 “Per quanto riguarda i tornei, ne organizziamo circa 6 all'anno su P100, P250. Quest'anno lanceremo un P500 il 7 e 8 maggio, questa sarà l'occasione per inaugurare la seconda pista. Successivamente, in termini di sviluppo, l'idea è anche quella di costituire la scuola di padel. Per questo, dovremo offrire formazione. Abbiamo già iniziato, con quattro sedute a settimana, ma dobbiamo continuare a crescere. 

Sul padel, un'osservazione è che non abbiamo molti giovani. La maggior parte dei praticanti ha tra i 40 ei 60 anni, quindi uno degli obiettivi sarebbe anche quello di ringiovanire il nostro pubblico. I giovani devono rappresentare solo il 20% dei giocatori. Abbiamo già offerto sessioni di prova ai giovani che in genere amano subito la pratica. C'è più lavoro di comunicazione da fare in modo che imparino a conoscere questo sport prima di iniziare.

Stiamo anche per diplomare il nostro maestro di tennis che seguirà una formazione specifica per il padel. Sarà così autorizzata a tenere lezioni. Penso che a lungo termine vedremo sempre più allenatori padel che inizierà e sarà più specializzato nella disciplina. »

Il club potrebbe eventualmente provare a offrire copertura su una delle tracce
Thomas Jay

Dopo essere stato scosso dal tennis per quasi 15 anni, sono diventato un fan assoluto di suo cugino, il padel. Da quasi un anno inseguo la pallina gialla con un'altra racchetta, ma con altrettanta passione! Con sede a Lione, intendo farti conoscere meglio il padel nella regione e a livello nazionale.