Abbiamo avuto la possibilità di intervistare Benjamin Tison, che sta iniziando la sua prima stagione a tempo pieno in Spagna, a Barcellona, ​​dove vive con la sua compagna Jérémy Scatena.

Padel Magazine : In primo luogo, com'è iniziato l'anno a Barcellona, ​​ti penti di essere espatriato?

Benjamin Tison: Al contrario, al contrario, Sono davvero fortunato a poter vivere della mia passione. A Barcellona è fantastico, sono nel gruppo di Pablo Ayma, Xavi Figols, Nicolas Gavino, le mie condizioni di allenamento sono perfette. Ho anche come allenatore fisico Alex Lleaio, e sono seguito da Jean Michel Pecquery per la parte mentale. Una squadra degna di un professionista, non mi resta che progredire!

PM: Per quanto riguarda il tuo partner, Jérémy Scatena, vivi insieme, ti alleni insieme, come va la convivenza? Ti sta preparando buone colazioni ?

BT: OSe abbiamo fatto una scelta forte, dobbiamo sostenerci tutto il giorno, non possiamo fare diversamente 🙂 Ma sta andando molto bene, siamo molto vicini e sappiamo come dire le cose quando le cose non vanno bene. Colazione e tutto il resto, Scat cucina e si rompe, quindi stiamo andando bene!

PM: Marbella non è andata proprio come volevi, non troppo delusa?

BT: Inevitabilmente un po ', abbiamo avuto una buona foto essendo il primo seme 8 delle preprevie ma non sapevamo come trarne vantaggio. I nostri avversari hanno già giocato bene (Bastien Blanqué e Javier de Paiz), eSiamo passati con molti punti decisivi persi. Ma è solo l'inizio e sono sicuro che giocheremo bene insieme! 🙂

PM: A proposito di punti decisivi, puoi darci la tua opinione sul "punto de oro"? Non è troppo difficile scegliere il tornitore?

BT: Per me è un po ' peccato, perché anche se si aggiunge allo spettacolo, trovo che si livella un po '. Secondo me dovrebbero esserci più sorprese. Per quanto riguarda la nostra coppia, sono piuttosto io che tornerò perché è uno dei miei punti di forza!

PM: Non avevi un allenatore a Marbella, pensi che le squadre che sono allenate in un torneo partano con un grande vantaggio?

BT: On è stato seguito da Pablo Ayma alla Burriana, ed è chiaramente una cosa estremamente importante che è uno dei grandi dettagli che può fare la differenza ad alto livello.

PM: Cosa pensi del livello generale in Spagna? Sei stato sorpreso quando sei arrivato?

BT: Cela forse un po 'sicuro di me, ma no già sospettavo il livello. E vediamo che sempre più francesi sono al livello. C'è un enorme divario tra i migliori ed è su questo che il livello medio è molto forte, ma stiamo gradualmente recuperando.

PM: Infine, è attuale, con il coronavirus impossibile da giocare a padel, sei rimasto a Barcellona?

BT: OSono stato a Barcellona ed è terribile per me non potermi muovere perché, come molti sanno, non so resistere. Infine è particolarmente fastidioso per le persone che vivono con me, Scat e Johan (Bergeron), che non possono più sopportarmi! (ride) Ma prima di tutto buona salute e dobbiamo cercare di rispettare le regole imposte per il nostro bene e soprattutto di risolvere questo problema il più rapidamente possibile.

Xan è un fan del paddle. Ma anche il rugby! E i suoi post sono altrettanto incisivi. Allenatore fisico di diversi giocatori di paddle, trova post atipici o affronta argomenti attuali. Ti dà anche alcuni consigli per sviluppare il tuo fisico per il padel. Chiaramente, impone il suo stile offensivo come sul campo di paddle!