Vista la ripetizione di comportamenti profondamente inappropriati da parte di Benoît Paire, il Comitato Esecutivo della Federazione francese di tennis, su proposta del DTN Nicolas Escudé e in consultazione con Sébastien Grosjean, capitano della squadra francese di Coppa Davis, ha deciso di escludere il giocatore da una possibile selezione per i prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo. 

Il 04 marzo 2021, durante la sua partita contro l'argentino Francisco Cerundolo a 2e round del torneo ATP di Buenos Aires, Benoît Paire era stato antisportivo e inadatto sia in campo (sputi, imprecazioni, fine sciatto della partita) che fuori (reazione inappropriata sui social).

Tale comportamento non era isolato (precedenti vari episodi di racchette rotte, imprecazioni, ecc.), Il comitato etico della FFT aveva deciso per la prima volta di riprendere la situazione d'ufficio, in applicazione dell 'articolo 28 del Regolamento Amministrativo della FFT che in particolare la istruisce a garantire il rispetto delle regole etiche dello sport e dei principi etici applicabili a tutti i giocatori del tennis francese.

In questo contesto, il presidente della FFT, Gilles Moretton, ha parlato con Benoît Paire per ricordargli che i giocatori professionisti hanno il dovere di rispettare i valori dello sport e del tennis e le particolari responsabilità che devono portarli. nei confronti della comunità tennistica e più in generale dei giovani del paese.

Benoît Paire si era scusato in una lettera al comitato etico, riconoscendo che il suo comportamento era stato inappropriato e aveva espresso in particolare il suo desiderio di migliorare.

Nel parere espresso il 12 marzo, il Comitato Etico ha ritenuto che il comportamento del giocatore fosse in contraddizione con i valori del tennis che compaiono nel Principio 1.1 del Codice Etico della FFT (rispetto del gioco, dei luoghi e delle attrezzature, delle regole, delle se stessi, degli altri, delle istituzioni sportive e pubbliche del proprio paese, del fair play o anche dell'autocontrollo). Ma aveva preso in considerazione la sua lettera di scuse e quindi escluso un deferimento agli organi disciplinari della Federazione, mentre invitava solennemente il giocatore a rispettare in ogni momento i valori del tennis ea cambiare il suo atteggiamento per il futuro. .

Ma l'11 aprile, dopo la sua sconfitta contro l'australiana Jordan Thompson nel suo 1er round al Masters 1000 di Monte-Carlo, ha ripetuto Benoît Paire in una conferenza stampa, con osservazioni ancora una volta profondamente contrarie all'etica dello sport e ai valori del tennis, che non solo hanno oltraggiato l'intera famiglia del tennis, ma hanno scioccato molti altri.

Considerando che questi comportamenti inappropriati, antisportivi e ripetitivi, provenienti da un giocatore di alto livello, sono inammissibili e incidono molto negativamente sull'immagine e sui valori dello sport in generale e del tennis in particolare, Gilles Moretton ha avviato una consultazione con funzionari eletti e di alto livello funzionari sul seguito dato dalla FFT al comportamento di Benoît Paire.

Il Comex ritiene che il giocatore non sia in grado di soddisfare i requisiti per la partecipazione ai Giochi Olimpici e Paralimpici, come delineato nei Principi principali di selezione per i Tokyo JOP adottati dal Comitato esecutivo del CNOSF il 12 novembre 2018, le regole di selezione stabilite dal International Tennis Federation il 18 febbraio 2019 modificata nel giugno 2020, nonché la Carta di etica e condotta professionale dello sport francese adottata dall'assemblea generale del CNOSF il 12 maggio 2012.

Su questa base, il Comex ha quindi stabilito un progetto di decisione per escludere Benoît Paire da una possibile selezione per i Giochi di Tokyo. Dopo aver lasciato al giocatore la possibilità di reagire, cosa che ha fatto in modo costruttivo, il Comex ha confermato la sua decisione durante la riunione del 23 aprile 2021. Benoît Paire non poteva quindi essere selezionato per rappresentare la Francia ai Giochi che inizieranno a luglio.

« Responsabilità, per il nostro sport e per la Francia, su proposta del DTN e in consultazione con Sébastien Grosjean, il Comex ha deciso di escludere Benoît Paire dalla futura lista di giocatori che rappresenteranno la FFT e la Francia quest'estate a Tokyo. Un suo comportamento profondamente inadeguato dall'inizio dell'anno mina gravemente i valori dello sport, come il tennis, ed è del tutto incompatibile con lo spirito olimpico. Ripeto, è dovere di ogni giocatore e di ogni giocatore di alto livello rispettare i valori del nostro sport e spetta a loro essere esemplari in campo e fuori, soprattutto nei confronti dei giovani. persone del nostro paese »Ha dichiarato Gilles Moretton, presidente della FFT.

La Federazione, attraverso il DTN, ha offerto a Benoît Paire il supporto per aiutarlo a superare il periodo in corso, che ovviamente sta vivendo particolarmente in difficoltà, affinché possa ritrovare serenità, fiducia e il piacere di giocare. E per dimostrare un comportamento irreprensibile in futuro , degno del suo talento.