È a Madrid, nella capitale del paese con 4 milioni di giocatori, che il comitato direttivo del World Padel Tour (WPT) ha presentato il calendario della sua edizione 4e.

In questo attesissimo evento, i funzionari hanno espresso il desiderio di lanciare una rivoluzionaria campagna 2016, con l'obiettivo principale di giocare di più e raggiungere un pubblico più ampio in modo che il padel possa regnare a tutte le latitudini.

Ecco gli elementi chiave comunicati durante la presentazione del WPT 2016, campagna che dovrebbe innescare l'interesse per il padel sulla scena internazionale ... Preparati, la stagione inizia a Gijón 28 Mars ...

Le date di 15 sono divise in 10 Open, 4 Masters (Monte Carlo, Barcellona, ​​Valencia, Buenos Aires) e 1 final Masters (Madrid).

In 2016, le nuove città spagnole di 6 avranno il loro torneo WPT, e Malaga è il grande assente nonostante il suo status di roccaforte della pagaia spagnola. L'unica tappa andalusa sarà Siviglia.

La pagaia femminile è onorata con l'annuncio di più tornei da giocare, un aumento dei premi in denaro, una maggiore esposizione mediatica e più giochi da giocare sulla pista centrale.

Un importante cantiere per il nostro sport preferito e un vero argomento di attualità in Spagna, la presenza all'estero non viene messa da parte. In 2016 avremo un torneo Challenger a Lisbona, un Master a Monte-Carlo, un altro alle mostre ufficiali di Buenos Aires a Roma (durante il torneo ATP) e Miami, quindi rimane un test in Europa orientale o nel Golfo Persico da attribuire.

Elias Estrella mortiA livello sportivo, ricordiamo la creazione del trofeo Elias Estrella, che premia la rivelazione dei giovani giocatori di ogni torneo, omaggio al giovane talentuoso argentino scomparso nel novembre 2015. In conformità con le richieste dei giocatori, appariranno alcuni piccoli cambiamenti nelle regole (coaching, tempo di riposo e interventi kine).

Per quanto riguarda i media e la transizione, viene confermata la gestione completa dei media gestita dal World Padel Tour e diversi giornalisti sportivi spagnoli fanno ora parte del team di "comunicazione" del circuito ... sin dalla stesura di Padel MagazineSperiamo che le informazioni siano disponibili in francese.

Crescita e internazionalizzazione sono quindi gli argomenti utilizzati per affrontare la sfida di far conoscere il padel al "resto del mondo", va detto che con gli spettatori 150000 in pista centrale, 7.2 milioni di tutti i media, 15 milioni di riproduzioni Youtube e 435 h della TV, i fan del padel non si aspettano di meno!

Jean-Marc Hérard - Padel Magazine

PowerPoint

Jean-Marc Herard

Jean-Marc Herard è il cronista Padel Magazine a livello internazionale. Il residente di Barcellona ci offre una visione più internazionale del padel, in particolare con la sua cronaca Padel Buzz. JMH è lo scanner del padel mondiale.