Oggi affrontiamo un tema che mi sta particolarmente a cuore. È uno dei miei principali, addirittura il MIO principale cavallo di battaglia per chi mi conosce e mi ha già visto su un campo!

Perché comunicare?

Hai mai assistito a una partita di calcio, rugby, pallamano, ecc. in cui i giocatori non si parlano affatto? Impossibile credo... lo stesso per il padel, non dovrebbe esistere, secondo me.

Le padel è uno sport di squadra che si pratica con solo 2 persone (diversi parametri del padel a volte questo sport viene considerato anche come uno sport individuale… su questo argomento torneremo in un altro articolo). È questa dimensione collettiva che è importante tenere in considerazione quando si parla di comunicazione tra i partner durante una partita.

La comunicazione è ESSENZIALE in questo sport. Troppo spesso ancora i miei compagni per un giorno, durante le amichevoli, non parlano affatto in campo... troppo spesso ancora, quando mi avvicino a questo aspetto del gioco con loro, mi rispondono: "ma è inutile. "; o "è troppo difficile parlare mentre si gioca"; o anche "ma sai benissimo che stanno salendo/sono rimasti in fondo"; eccetera.

Tra quelli che preferisco c'è il famoso "2"! "Ma 2 cosa?" "Beh, 2 a rete, mi dicono..." Ahhhh, e all'improvviso se sono in fondo, che dici? »E c'è quello bianco… un altro? "Ma perché non mi hai detto che era avanzato?" »Risposta:« beh… non stavano insieme quindi è impossibile dirtelo ».

Insomma, vedrete sicuramente di cosa sto parlando, e sicuramente avrete già incontrato queste situazioni (purtroppo).

Comunicare consentirà alla tua squadra di evitare molti errori non forzati o regali ai tuoi avversari. Eviterà anche frustrazione e nervosismo da entrambe le parti: manchi perché il tuo compagno non ti ha detto che gli avversari sono rimasti indietro e tu metti la palla nel vetro di fondo mentre tenti un pallonetto difficile oppure, metti la palla nel rete mentre prova una chiquita (palla ai piedi del giocatore di pallavolo)… il tuo partner si arrabbierà perché hai commesso l'errore; sarai arrabbiato e frustrato perché la palla giocata è stata tatticamente sbagliata (avversari in difesa, noi giochiamo giù, senza rischio spingendo la palla dietro, e prendiamo la rete).

Quando comunicare?

Spesso i miei compagni non mi danno nessuna informazione quando devo giocare una palla alta o quando torno in campo (non solo in pallonetto). Quando faccio il commento sento "ma non era un pallonetto, quindi non serve!" ". Colpa ! Dal momento in cui i tuoi occhi non sono più davanti ai tuoi rivali, devi comunicare. Da quel momento, il tuo partner diventa il tuo sguardo, perché gli avversari approfitteranno di questa situazione per cambiare posizione: uno dei due forse avanzerà leggermente o si precipiterà a rete per sorprenderti.

È quindi necessario parlare con il proprio partner non appena è lui il prossimo a giocare la palla e i suoi occhi non sono più davanti al campo.

Fai attenzione a non iniziare a parlare troppo tardi. Se dai le informazioni all'ultimo momento (cioè quasi quando il tuo partner sta per colpire la palla), è troppo tardi. Sicuramente avrà fatto la sua scelta e il suo cervello non avrà il tempo di elaborare le informazioni...colpa diretta o regalo in vista!

Il tuo ruolo senza palla è importante quanto il ruolo di chi colpisce la palla. Quindi devi iniziare a parlare non appena sai che il tuo partner giocherà la palla successiva.

 

 

Quali tipi di comunicazione e come?

È qui che tu e il tuo partner dovete assolutamente conoscere le parole giuste da usare per renderlo chiaro a tutti. Per conoscersi e mettersi d'accordo è necessaria una discussione a monte.

Alcuni si sentiranno più a loro agio con la destra-sinistra, altri con i nomi o le diagonali, o, infine, con le parole "tuo-mio".

Fai attenzione, non c'è verità nelle parole da usare. L'unica comunicazione perfetta è quella che tu e il tuo partner capirete e con cui vi sentirete a vostro agio.

Ad esempio, se scegli la destra-sinistra, accetta di parlare della stessa destra e sinistra. Alcuni parlano in diagonale, altri lo sentono in linea retta...

Non appena la palla lascia la racchetta dei tuoi avversari, devi iniziare a parlare! E parlare continuamente. Come mai ? Perché il cervello elaborerà le informazioni continue molto più facilmente.

Esempi: "fondo, fondo, fondo, metà, filetto" o "fondo, fondo, tuo al filetto", ecc.

Ad alto livello, i giocatori parlano senza sosta. Ciò rende possibile annunciare naturalmente i cambiamenti nella posizione degli avversari. E, su questo punto, è possibile fare come i professionisti. Approfittiamone!

Quali sono i possibili posizionamenti, da annunciare, padel ?

Spesso sento parlare di 3 posizionamenti: inferiore, centrale e incollato. Per me ci sono 4: fondo, mezzo (o metà), filo E incollato.

Anzi, annunciare un avversario a rete o incollato, per me è diverso. La rete è il classico posto del pallavolista. In questo caso possiamo o fare un pallonetto (se la situazione ci è favorevole, o giocare a petite, oppure provare la famosa “crocchetta” (tiro di passaggio lento da un lato… non esagerare, è difficile da realizzare e quindi rischioso).

 

Incollato significa che l'avversario ha l'ombelico in rete.

Filetto incollato Garcia Fouré

 

 

A questo punto, puoi colpirlo forte (sperando che non riesca a controllare la palla ad alta velocità) o più probabilmente giocare un pallonetto. La crocchetta o la chiquita sono impossibili con questa posizione. Ma, se il tuo compagno non fa la differenza, porterà a scelte tattiche sbagliate e quindi punti persi, regali per l'avversario... frustrazione e nervosismo per la tua squadra. Peccato.

In breve, penso che tu abbia capito l'importanza capitale della comunicazione a padel, e soprattutto l'importanza di comunicare in modo intelligente (almeno spero che tu abbia capito…).

Non c'è niente di naturale in questo! Devi allenarti a comunicare, a sforzarti all'inizio perché diventi automatico! Sforzati di distogliere lo sguardo dalla palla così come dal tuo partner, quando è quest'ultimo a giocare la palla successiva.

Come dico spesso, il tuo compagno è l'unico giocatore in campo che non vedi mai...

Pronto ? Giocare a! Parlare !!!

 

¡Que disfruten!

Linea Meites

Line Meites è uno dei migliori giocatori francesi di padel. È la voce della tua vita Padel Magazine. Ma non solo, ospita anche la rubrica “Le indagini del coltellino svizzero”. Ogni mese torna su una controversia o su un tema che le sta a cuore.