Intervistato durante il 4a edizione du C Padel Point Tour, Corentin Monreve è stato nominato direttore del centro PadelSparato a Saint-Etienne un mese fa. In programma: il suo esordio alla regia, il suo primo rapporto con il padel, la sua carriera da giocatore, ecc.

“Una disciplina che mi ha sempre attratto”

Padel Magazine : Qual è il tuo rapporto con il padel ? Come hai scoperto questa disciplina?

Corentin Monreve: “Lavoro in questo sport da circa 5 anni. Ho iniziato con il gruppo 4Padel in cui sono stato responsabile di diversi centri: Limoges, Orléans… È una disciplina che mi ha sempre attratto e in cui ho voluto continuare. Ecco perché mi sono unito alla band PadelSparo. “

Padel Magazine : Hai anticipato la mia prossima domanda, dato che stavo per chiederti come giudichi i tuoi primi passi PadelSparo? Qual è la tua attuale osservazione del centro e del gruppo?

Corentin Monreve : ” E' un gruppo in piena dinamica, c'è un'atmosfera eccellente. Siamo in buone condizioni per riuscire in tutto. penso che PadelShot ha un futuro davvero enorme davanti a sé, c'è tutto per riuscire ancora una volta. “

PadelIl tiro diventerà più grande

Padel Magazine : C'è PadelGirato Saint-Etienne, PadelShot Caen.. pensi che la band potrebbe espandersi ulteriormente ed essere esportata in altre città della Francia?

Corentin Monreve : “È persino pianificato! Non lo annuncerò ufficialmente, ma ci sono aperture che sono previste a breve in diverse città della Francia. PadelShot mira a diventare uno dei leader di mercato in padel. In ogni caso, tutto è sulla buona strada perché questo sia il caso".

Padel Magazine : Come capo del centro di Saint-Étienne, come vede l'evoluzione delle cose? Senti che c'è un certo fervore verso il padel nel bacino del Rodano-Alpi e così via PadelShot Saint-Étienne potrebbe diventare uno dei pionieri di padel in questa regione?

Corentin Monreve : " Certo. Abbiamo piani, ed è stato persino registrato, di espanderci (nel centro di Saint-Étienne). Beneficiamo di un'area già molto ampia, aumenteremo ulteriormente il numero dei campi, il pool di giocatori è presente. Ora dobbiamo convincere i bambini, le donne, a diversificare ulteriormente questa clientela. “

Padel Magazine : Come giocatore, giochi a tornei su base giornaliera? Stai cercando di perfezionare la tua condizione e perché non diventare (ride) un top player francese?

Corentin Monreve : “Perché no (ride)! No per il momento, rimarremo umili. Ho rilevato il padel, mi ero preso una piccola pausa ma lì sì ho ripreso e ho fatto il mio primo torneo, un P25 che ho vinto stamattina. È di buon auspicio che continuerò a giocare duro perché amo soprattutto questo sport!”

“È enorme quello che Cupra e Padel-Point riuscire a fare..."

Padel Magazine : La Cupra Padel-Point Tour stabilitosi a Saint-Étienne, cosa ne pensi di questo circuito?

Corentin Monreve : “Penso che molti marchi dovrebbero trarne ispirazione. È ancora una volta enorme quello che Cupra e Padel-Point riescono a fare oggi con Wilson e altri marchi che sono presenti nel mondo della padel […], mescolano sia il mondo amatoriale che quello dei bambini… variano molto il target di riferimento. Ancora una volta, devi davvero trarre ispirazione da esso, ci sono strutture e squadre di qualità. Tutto è lì perché questo sia comunque un circuito di riferimento in Francia. “

Nasser Hoverini

Appassionato di calcio, ho scoperto il padel nel 2019. Da allora, è stato un amore folle con questo sport al punto da abbandonare il mio sport preferito.