Diamo uno sguardo tecnico al gioco di gambe per la realizzazione di un dritto a padel. Un buon posizionamento farà la differenza. Ne sei consapevole?

Dopo un fallo diretto si trovano spesso tanti e tanti motivi, ma succede, il più delle volte, che il fallo derivi da un cattivo gioco di gambe, un cattivo posizionamento che ti fa, alla fine, impattare la palla in condizioni. imperfetto.

Quando si inizia uno sport, sotto la supervisione di un professionista, molto spesso si sente dire che bisogna essere attivi sulle gambe per guadagnare tempo di reazione, vivacità, quindi efficienza. Questo vale anche per padel ma solo dopo aver assimilato qualche consiglio.

Au padel, la cosa più importante è risparmiare tempo sulla palla quando siamo in fondo alla pista. È un po 'l'opposto di ciò che insegniamo nel tennis, dove cerchiamo di dedicare più tempo alla palla che di guadagnarla. Quindi, per prima cosa, ci concentreremo sul tempo.

Il recupero del supporto, la base

Il recupero del carico aerodinamico è un piccolo salto che ci rendiamo conto quando gli avversari impattano sulla palla. Abituati a farlo, questo ti permetterà di progredire più velocemente e soprattutto di guadagnare in reattività. Se analizzi il recupero del carico aerodinamico, deve essere fatto in un momento molto preciso, cioè quando la palla colpisce il pala degli avversari, le dita dei piedi toccano terra. Questo è importante perché un recupero eseguito troppo presto significherà che il tuo peso corporeo sarà già ancorato a terra, quindi sarai lento ad iniziare, e viceversa se esegui il recupero della pressione troppo tardi, sarai indietro. la palla.

Il primo passo

È da qui che prende vita l'efficacia del tuo diritto. Esistono due possibilità per eseguire il primo passaggio. In entrambi i casi, prendendo tempo sulla palla, il piede sinistro per un destro verrà direttamente in avanti. In questo modo avrai colpi più aggressivi, proverai ad accelerare la palla. Quindi possiamo dire che questo movimento sarà usato meno spesso poiché il dritto "base" viene utilizzato sul retro della pista, che è una zona di difesa.

Il punto in cui il tuo diritto diventerà preciso è quando fai il primo passo con la gamba dominante (gamba destra per i destrimani) all'indietro. Questo primo passo indietro ti darà qualche centimetro in più per giocare e leggere la traiettoria della palla, quindi più tempo, più controllo nella tua difesa. Quindi fai attenzione, questo primo passo non dovrebbe essere fatto in qualsiasi modo vecchio. Questo passo indietro deve essere fatto nella direzione della palla lanciata dagli avversari. Se non esegui correttamente questo primo passo all'indietro, finirai con la palla sul tuo corpo o colpirai la schiena contro la pista.

Il secondo passaggio

Puoi chiamarlo il secondo passo o il cambiamento nelle dinamiche back-to-front. Dopo esserti preso il tempo per far entrare la palla, dopo aver regolato il tuo posizionamento, è il momento di colpire la palla. Se non riesci a spostare il peso del corpo in avanti perché la palla dei tuoi avversari sta giocando così bene, continua a correre indietro e gioca un pallonetto. Ma in tutti gli altri casi, prova a spostare il peso del tuo corpo in avanti con un passo fatto con la gamba non dominante (gamba sinistra per i destrimani). Quindi sarai ben posizionato, il tuo corpo sarà ben bilanciato e soprattutto sarai più preciso.

Conclusione

Non muoverti dappertutto quando sei in difesa. Impara a prenderti il ​​tempo ea leggere la traiettoria della palla facendo un primo passo indietro e soprattutto a giocare con le dinamiche back-to-front. Una volta assimilato questo gioco di gambe, puoi concentrarti sul punto di impatto della palla per "respingere" i tuoi avversari e passare finalmente all'offensiva.

Tecnica padel : il diritto

Julien Bondia

Julien Bondia è un insegnante di padel a Tenerife. È il fondatore di AvantagePadel.net, un software molto popolare tra club e giocatori di padel. Editorialista e consulente, ti aiuta a giocare meglio attraverso i suoi numerosi tutorial padel.