In un'intervista condotta dalla Federazione francese di tennis, Arnaud di Pasquale, nuovo direttore della missione padel alla FFT, specifica la sua strategia per lo sviluppo di padel in Francia.

La strategia

“Sono convinto che dobbiamo vincere prima di tutto notorietà. Quando diciamo padel, c'è ancora chi si chiede se sia sull'acqua con un remo ... Per guadagnare notorietà lavoreremo su due pilastri:

  • Un asse di comunicazione forte di eventi, attivazioni.
  • dai tornei internazionali che picchettiamo più di un anno in modo che ci siano eventi regolarmente. Possano i nostri migliori giocatori poter giocare in terra francese e coinvolgere anche i grandi giocatori internazionali. Tutto ciò porterà più media.

Sta a noi dare questo impulso. All'inizio richiederà poche risorse da parte nostra, ma anche con poche risorse siamo in grado di fare molte cose, perché siamo fortunati ad avere Roland-Garros. E avremo una terra di padel al Roland Garros per una o due settimane a seconda di ciò che è possibile. "

Grandi tornei internazionali

“Sarebbe meraviglioso avere un grande torneo WPT, anche un grand slam padel. Lavoreremo con il FIP impostare e strutturare un calendario nel corso dell'anno.

Tutti gli ingredienti ci sono perché è molto spettacolare. "

Una pratica 50-50

“Dobbiamo femminilizzare molto la pratica. Penso che questo sport possa essere 50-50. È fantastico, è accessibile, è divertente, è divertente. È per tutti. La proporzione è 83-17. È troppo poco e fa tutto parte dei nostri obiettivi ".

Trova l'intervista completa di seguito:

Lorenzo Lecci López

Dai suoi nomi possiamo intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un plurilingue appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (Giochi Olimpici e Mondiali). È interessato alla situazione di padel in Francia e offre prospettive di sviluppo ottimale.