[box type = "info"] Il tuo sito dedicato al padel offre solo la parola ai suoi lettori. Jérôme Becasset che avrà presto la possibilità di beneficiare del Padel Central di Lione e lettore fedele di Padel Magazine, condivide con noi la sua passione per questo sport attraverso le sue vacanze in Spagna presso il campeggio / spa Natura Resort a Peñiscola, a più di 200 km a sud di Barcellona. [/ box]

Padel Magazine - Non preoccuparti, nonostante la loro recente sconfitta nelle semifinali dell'ultimo WPT, Lima e Mieres non hanno rinunciato alla loro racchetta per salire in sella. Anche Vincenzo Nibali, vincitore del Tour de France, non è tornato al padel. Data la salita, più veloce di me su un ciclomotore, non avrebbe bisogno di nessuno per formare una coppia competitiva. Una racchetta in ogni mano e inviare le palle ....

No è (di nuovo!) Solo io e Vincente, doppi campioni del campeggio! Oh oh, non è niente! Siamo due uomini, robusti e resistenti. E campioni del campeggio! Di fronte a noi per questa partita perfetta al campeggio: una coppia, una donna con suo marito.

Facile, abbiamo pensato ...

20 minuti dopo, avevamo appena preso 6 / 0 da questa coppia.

Quindi abbiamo 40 minuti rimanenti per segnare una partita ed evitare la seconda ruota di bicicletta ...

È stata una fortuna per questa coppia, abbiamo pensato ...

Con uno scatto d'orgoglio e concluso con un tiro brillante giocato con la fetta, toccando la fascia della rete e morendo ai piedi del recinto, registriamo dall'inizio del secondo set la nostra prima partita della partita. Lo celebriamo in modo sobrio e modesto con due giri di terra con le braccia in aria e la maglietta sulla testa che urla la nostra gioia. Abbiamo il successo che possiamo ...

15 minuti dopo, considerato che è sempre meglio avere due ruote per andare in bicicletta, abbiamo incassato di nuovo i giochi 6. 6-0 6-1 in 35 minuti. È pulito, è chiaro, è un lenzuolo!

Di comune accordo, decidiamo che c'è abbastanza tempo per giocare un altro set. Almeno A questo ritmo dovremmo anche essere in grado di giocare di più a 2 o 3.

E improvvisamente, la magia funziona, i ritorni diventano vincitori, i nostri servizi li infastidiscono finalmente e i nostri voli sono fuori portata per i nostri avversari. I giochi sono collegati insieme come in un sogno e concludiamo il set di un fragoroso fragore sul finestrino laterale. 6-0! Vai zou! La ruota di scorta è per loro!

Ok, stavano suonando da 1h20 prima che ci presentassimo. E sì, era davvero il loro set 6th del giorno. Ma almeno l'onore è (quasi) sicuro!

Alla fine, la lezione era pungente ma salutare! E soprattutto, oh quanto è redditizio!

Questo sport, se non praticato in modo misto ai massimi livelli, potrebbe essere molto semplice. La finezza, la precisione e il tocco della palla di solito superano la forza bruta. La prova è stata fatta con questa coppia che ci ha messo in piedi, con la birra in mano.

Grazie ad Angel, campione del suo club e Noelia, capitano della squadra femminile dello stesso club per il thrashing. Il padel li ha riuniti e nell'immagine della loro coppia, la loro combinazione di forza e finezza è formidabile!

Vai ora abbiamo tutto l'equipaggiamento necessario, domani sarà un piccolo giro in bici per mantenere la forma ma promesso, giocheremo vendetta dopodomani sera!

[autore immagine = "https://padelmagazine.fr/wp-content/uploads/2014/08/jerome-becasset.jpg”] Jérôme Becasset è uno dei lettori fedeli di Padel Magazine. Giocatore e appassionato di questo sport, ci racconta le sue epopee sui padel in Francia, Spagna e altrove. [/ Autore]
Jerome Becasset

Jérôme Béasset è il Paquito Navarro della squadra Padel Magazine. Offensivo su tutti gli argomenti del mondo del padel, torna su molti argomenti con un occhio sempre attento.