Orgoglioso. Questo è lo stato d'animo dei nostri capitani in vista dei mondiali senior+ che si svolgeranno a marzo 2022 a Las Vegas, e che condividono con noi i loro sentimenti.

Line Meites: "Faremo del nostro meglio per avere la possibilità di essere ai mondiali"

"Orgoglioso! Che strada percorsa in 6 anni! Che emozioni vissute e provate grazie a questo meraviglioso sport (non sempre sono state positive, ma tutte mi hanno portato e imparato cose)! Oggi sono fortunato e onorato di essere stato contattato dal FFT, per essere il 1° allenatore e capitano della squadra senior + femminile!

Orgoglioso di indossare ancora una volta la maglia biancorossa. Orgoglioso di poter difendere i colori della Francia. Orgoglioso che mi sia stata data l'opportunità di costruire e guidare una grande squadra francese, e di lottare, insieme, per arrivare il più lontano possibile. Il percorso si preannuncia difficile. Dato che la Francia non ha mai preso parte a campionati internazionali, dovremo passare attraverso una fase di qualificazione.

Faremo del nostro meglio per avere la possibilità di essere presenti ai mondiali, in programma a Las Vegas nella primavera del 2022. D'ora in poi, dovremo pensare alla selezione… 8 giocatori da preselezionare (la FFT avrà l'ultimo parola sulla lista proposta) tra tanti, tanti contendenti...
Il lavoro inizia! Vamos” 

JT Peyrou: "Rischio di prendere i due sostituti nelle categorie più alte"

”A metà settembre ho ricevuto una telefonata da Arnaud di Pasquale che mi ha incaricato di essere capitano della EDF seniors+ durante i mondiali senior che inizialmente si sarebbero dovuti svolgere ad ottobre a Las Vegas, per poi essere spostati a marzo. 

Sono molto onorato, molto orgoglioso, e quindi ho accettato questa missione che è un po' speciale, visto che di fatto sarò capitano-giocatore. Formerò, con la FFT, la squadra senior + composta da 10 giocatori + 2 sostituti uomini, che rischio di prendere dalle categorie più alte, per avere comunque la possibilità di farli giocare nelle categorie inferiori in caso di infortunio .

Ero un giocatore della nazionale maggiore della Francia a Marbella ai Campionati Europei, ho trascorso 10 giorni fantastici. E per avere la possibilità di poter ancora vivere questo tipo di emozioni, inevitabilmente, ho accettato.

Attendiamo con impazienza la FIP, che dovrebbe presto comunicare le date delle qualifiche attraverso le quali la Francia dovrà passare per poter partecipare a questi mondi. Il mio obiettivo è costruire la migliore squadra possibile. Inizierò a chiamare i giocatori che potrebbero unirsi alla squadra, per vedere i loro sentimenti e cercare di fare in modo che tutti noi giriamo nella stessa direzione, per ottenere qualcosa da questi campionati del mondo e, perché no, una bella medaglia. “

Appassionato di calcio, ho scoperto il padel nel 2019. Da allora, è stato un amore folle con questo sport al punto da abbandonare il mio sport preferito.