In occasione del quinta tappa della Cupra Padel Tour, che si è svolto nel magnifico club privato Les Pyramides a Parigi, Franck Lemousse, fondatore del circuito e presidente dell'agenzia WELLDONE Cie, ha condiviso il suo pensiero sulla ricostruzione del progetto, sulla preparazione della prossima edizione e sul futuro ambizioni del club.

Un progetto del cuore

Abbiamo dovuto adattarci a una situazione particolare, soprattutto al piccolo scontro che comportava Padel-Point e Punto Tennis. In risposta, abbiamo ricostruito questo progetto assumendo la paternità del file Padel Tour con Tennispro. È una buona squadra con un negozio 100% francese, che è ancora carino, e una grande squadra che sta lottando per salvare tutto ciò che è stato costruito negli ultimi due anni.

C padel torre piramidale

È un progetto che è stato anche un progetto del cuore. Siamo arrivati ​​a concetti che vanno semplicemente oltre il business: dietro ci sono persone, desideri e il padel, è qualcosa che ormai colpisce una bellissima comunità. La mia battaglia è stata quella di salvare questo progetto. Anche Cupra ha sostenuto il progetto, decisione non facile da prendere. Alla fine si sono impegnati e ora siamo alla nostra terza edizione. Anche l’agenzia Fuze è stata un partner chiave. Tutti questi attori hanno lavorato insieme per realizzare questa edizione 2024 della Cupra Padel Tour.

I partecipanti sono stati accolti come principi

La Cupra Padel Il Tour è concepito come un'organizzazione professionale, paragonabile a un P2000. Mettiamo in atto supporti di qualità, offriamo omaggi, premi e offriamo test delle attrezzature grazie alla nostra partnership con Head, che contribuisce enormemente grazie alla sua competenza.

I partecipanti vengono accolti come principi, in un clima di festa con musica ed eventi. Stiamo cercando di catturare questo DNA di padel che rappresenta il futuro dello sport. Sono questi appassionati che contribuiranno a costruire il futuro di padel.

Il futuro del circuito

Con Cupra abbiamo appena concluso un ciclo triennale. Ora dobbiamo incontrarci di nuovo per discutere del futuro e vedere se continueremo insieme oppure no. Sarebbe davvero bello continuare questa collaborazione. Per quanto riguarda il circuito, sarà rinnovato. Stiamo già lavorando all'organizzazione della quarta edizione. Abbiamo in programma di introdurre meccaniche di gioco diverse e interessanti, con piccole innovazioni di sottofondo e nuovi tipi di giochi che creeranno molta dipendenza.

Crescita misurata e nuovi progetti in vista

Penso che su Le Piramidi sia stato fatto un lavoro molto bello. La partnership con il club è ottima. Conoscete bene Patrice e Magali, incarnano il DNA del club. Con l'arrivo di Thomas Mitjana come nuovo allenatore, una grande recluta e appassionato di questo sport, il club beneficerà di un supporto di alto livello e di una nuova dinamica.

Il nostro club è già una grande struttura e credo che se gestiamo bene ciò che abbiamo a disposizione, sarà molto positivo. Detto questo, abbiamo anche progetti di sviluppo, tra cui iniziative di eventi significativi e momenti salienti imminenti.

Club Les Pyramides

Scuole di padel in costruzione

Abbiamo imparato lezioni dall'evoluzione del tennis negli anni '70 e '80, dove abbiamo iniziato con molti adulti per poi spostarci verso i bambini. Con il padel, stiamo progredendo molto più velocemente grazie all'esperienza accumulata negli anni nel tennis.

Attualmente stiamo costruendo scuole padel con l’obiettivo di raggiungere bambini e famiglie. Stiamo assistendo ad un aumento significativo della partecipazione dei bambini ai nostri corsi, un fenomeno che all'inizio non osservavamo. In soli 2-3 anni siamo passati da 6-8 bambini partecipanti ai nostri corsi a 30, 40, anche 50 ragazzi sotto i 15 anni. La richiesta è così forte che dobbiamo rifiutare le iscrizioni perché non possiamo più accogliere tutti. C'è un vero entusiasmo per questo sport.

Allenamento dei giocatori durante il Roland-Garros?

Presto avremo cinque tiri padel coperto (da settembre), che potrebbe permetterci di accogliere i giocatori che verranno ad allenarsi durante il Roland-Garros. Abbiamo un sacco di piccole cose interessanti che possono essere fatte a settembre.

Tuttavia, il modello economico e l’evoluzione del club non sono necessariamente destinati a portare molta concorrenza. Detto questo, stiamo ancora pensando di organizzare un evento eccezionale P1000 o P1500 al club Pyramides.

https://www.youtube.com/watch?v=IuWL9cADm88
Dorian Massy

Nuovo seguace di padel, Sono affascinato da questo sport dinamico che unisce strategia e agilità. Trovo nel padel una nuova passione da esplorare e condividere con te Padel Magazine.