In questa finale maschile diventata “clasico” al Genova P2, speravamo in un match in tre set, come i precedenti tra Coello/Tapia e Galan/Chingotto. Tuttavia, abbiamo assistito ad un incontro pazzesco in cui Coello e Tapia sono stati completamente annientati dalla classe di Chingotto e Galan.

6/1 in 20 minuti!

Il primo set è stato letteralmente una lezione di 20 minuti impartita dalla coppia seconda al mondo alla prima. C'è poco da dire: gli schiacciamenti e gli attacchi non hanno fatto male a Chingotto e Galan, capaci di ribattere e addirittura invertire la tendenza durante uno scambio. Un esempio degno di nota è il punto di Galan su uno smash di tapia a 4/1, 40/0 al servizio di Galan. Tapia ha tentato mosse improbabili che a volte possono funzionare, ma non oggi.

Il risultato parla chiaro: 6/1 in 20 minuti con 19 tiri vincenti in sei partite per Chingotto e Galan. Cosa fare in questo caso?

Galan/Chingotto su un altro pianeta!

Il secondo set era una replica del primo. Chingotto e Galan hanno offerto una prestazione eccezionale. Era impossibile batterli oggi. Ogni palla colpita faceva male a Coello e Tapia. Questa volta non avevano nemmeno bisogno di Nevara. La coppia ispano-argentina ha dominato sulla pista centrale di Genova.

I numeri uno si sono persi in pista. Anche le uscite di Tapia non funzionavano più. Per Galan tutto sembrava semplice. L'intensità e i cambi di ritmo hanno fatto impazzire la coppia di testa del mondo.

Sconfiggi 6/1 6/1 in meno di un'ora.

chingotto galan genova P2

Una sconfitta che potrebbe avere delle conseguenze?

È una sconfitta che lascerà il segno. E in un mercato tutt'altro che concluso, come vi abbiamo scritto, potrebbero esserci movimenti per Coello e Tapia se non riuscissero a trovare una soluzione al talento di Chingotto e Galan. Per il momento la coppia leader mondiale non ha trovato una soluzione. Peggio ancora, più passa il tempo e più Chingotto e Galan vanno in vantaggio.

Per concludere, ecco i risultati di Chingotto e Galan: 8 tornei, 8 finali, 5 vittorie e la doppietta in Italia dopo la vittoria al Major.

L’associazione Coello/Tapia ha le armi per tornare nella battaglia contro Chingalan?

“Non c’è niente da analizzare”

Ale Galan:
“Non c’è niente da analizzare. Abbiamo giocato una partita più che completa. È sempre difficile battere Tapia/Coello. Oggi lo abbiamo fatto nel migliore dei modi, nonostante la mancanza di energie dopo il big match di ieri”.

Fede Chingotto:
“Avere un Galan nella tua vita ti semplifica la vita. Abbiamo giocato ad un livello eccezionale”.

Di seguito, le statistiche dei nostri amici di Padel Intelligenza:

statistiche chingotto galan genova P2

Crediti fotografici: Premier Padel

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Club des Pyramides nel 2009 nella regione parigina. Da padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia per coprire i principali eventi di padel français.