HEAD presenta la nuova linea di abbigliamento 'We are padel'' appositamente progettato per i giocatori di padel che cercano comfort e qualità in pista.

Negli ultimi anni, il padel è diventato uno degli sport più popolari in Spagna, Argentina, Svezia, Italia e Paesi Bassi. Per questa ragione, HEAD ha disegnato la prima linea di abbigliamento 'We are padel'Appositamente progettato per gli appassionati di questo sport.

Il primo outfit speciale Padel by Head

La nuova collezione 'We are padel'' sottolinea il carattere giovanile degli abiti grazie alle stampe con gradazioni, pois e colori vistosi: toni rossi e blu nella linea uomo (Game Tech T-Shirt Men) e ancora, blu abbinato ai rosa nella linea pensata per donna (Game Tech Tank Top).

 

Head Siamo padel (4)Head Siamo padel (3)

Come in tutte le collezioni del brand, 'We are' padel'' incorpora una tecnologia esclusiva HEAD MXM (Moisture Transfer Microfiber) in tutti i suoi vestiti. Si tratta di microfibre ad alte prestazioni che trasportano il sudore sulla superficie del tessuto, dove evapora facilmente. Questo crea un effetto rinfrescante e consente al materiale di asciugarsi rapidamente dandoti un comfort extra.

head Siamo padel (2)

Anche una collezione Sportswear

Da un lato, l'abbigliamento tecnico della collezione, le magliette Play Tech da uomo e le canotte Play Tech da donna si ispirano al design dei palas de padel dalla collezione attuale: Gamma, Flash e Zephyr. D'altra parte, vestiti di cotone, stampati con palas o il logo all'ingrosso, come nelle felpe Padel Felpa con cappuccio.

Head Siamo padel (6)

La collezione presenta quindi ai giocatori due stili ben differenziati: abbigliamento tecnico per gli allenamenti e le partite, ma anche abbigliamento in cotone per vestirsi dopo l'allenamento o anche per camminare.

Questa nuova collezione sarà indossata dai tanti giocatori professionisti di padel del marchio tra cui Sanyo Gutiérrez, Arturo Coello, Ariana Sánchez, Paula Josemaria o Tamara Icardo.

 

 

Appassionato di calcio, ho scoperto il padel nel 2019. Da allora, è stato un amore folle con questo sport al punto da abbandonare il mio sport preferito.

tag