Le figure di 2 del padel francese ritornano nel loro viaggio e il culmine del loro libro di padel: '"Scopri e capisci il padel tennis":

Cédric CARITE, recente campione europeo 2015 con il team di Francia, specialista e fondatore del primo Organizzazione di formazione francese " Padel Accademia di tennis E Alain HENRY, direttore di uno dei più grandi e attivi paddle club francesi, il MAS Club di Perpignan.

Padel Magazine - Puoi parlarci della tua carriera di “paddle”?

Alain Henry (AH) - Il mio primo contatto con il padel è stato in Spagna poiché siamo a soli 15 minuti da Perpignan. Tornati al mio tennis club, abbiamo deciso con il mio compagno di lanciare il primo campo da paddle nella regione. Il mio apprendistato era nel sud della Catalogna, una grande terra di paddle. La mia esperienza 25 nel tennis mi ha anche aiutato nell'apprendimento di questo sport, il padel. E penso di essere l'esempio perfetto del ragazzo che ha cambiato paddle tennis.

Il mio incontro con Cédric mi ha anche permesso di evolvere e adattare la mia esperienza di tennis al padel.

Cédric Carité (CC) - Una storia molto lunga! Ho scoperto molto brevemente il padel durante i miei studi STAPS a Tolosa in 1993. Ho quindi ripreso davvero lo sport in 2004 e mi ha permesso di partecipare ai Mondiali di Buenos Aires dopo aver vinto il campionato di Francia lo stesso anno.

Da 2004, posso dire di essere l'unica persona ad aver occupato tutti i posti e gestito tutte le possibili missioni nel padel francese:

  • Sportivamente, 6 un tempo campione della Francia; il primo titolo europeo in padel nel campione europeo 2015 dopo essere stato 3 volte vice-campione d'Europa in 2005, 2007 e 2009, 5esimoagli 2010 Worlds e così via ...
  • Professionalmente, direttore tecnico nazionale, allenatore e capitano delle squadre francesi con risultati molto positivi ...
  • Politicamente, ho creato la National League of Padel nel 2013 per porre fine agli abusi di un'antica federazione di paddle e creare così le condizioni per l'integrazione del padel all'interno della FFT che ha avuto successo nel luglio 2014.
  • La creazione di "PADEL TENNIS ACADEMY" che accompagna la creazione delle nuove strutture di padel (consulenza, formazione, animazioni, gestione).

PM - @Alain: oggi il tuo club offre a 3 più campi. Saresti disposto a costruirne di più? Pensavi che il tuo club multi-racket fosse così coinvolto nel padel?

AH - Con 6 corti di Padel, 5 campi da squash e 2 da tennis, la nostra struttura è una delle poche ad offrire questi 3 sport nello stesso sito. Possiamo sempre svilupparci di più, ma la costruzione dei campi da paddle deve essere legata a un reale desiderio di sviluppo basato sulla passione e sull'ospitalità. Questo sport richiede un coinvolgimento maggiore rispetto ad altri sport di racchetta perché è necessario mettere in contatto i giocatori, fargli scoprire l'attività e insegnare loro le basi del gioco. Al Mas ci occupiamo sempre di innovare e offrire Nuovi progetti.

PM - Sei molto coinvolto nel padel. Ci sono molti nuovi giocatori che iniziano. Quale sarebbe il tuo primo consiglio?

AH - Prima di tutto, questo sport è un gioco divertente. Dobbiamo quindi sfruttare la squadra. Quindi, dovrai fare lo sforzo di imparare a usare la struttura molto rapidamente per cambiare idea Padel, e infine affrontare molti avversari diversi per acquisire esperienza. Non dimentichiamo che il numero 1 al mondo a 37 anni.

CC - Devi avvicinarti a un vero specialista del padel per evitare di prendere cattive abitudini. Soprattutto se il giocatore è tennista perché rapidamente, ci rendiamo conto che è uno sport in sé che deve essere rispettato come tale. Alain e io veniamo dal tennis e ci siamo specializzati nel padel e nel suo insegnamento.

PM - Il tuo libro è un gateway per i tennisti che scoprono il padel? Cosa c'è di più complicato per un tennista andare al padel?

AH - L'originalità del libro è fare il passaggio dal tennis al padel. Il tennista confermato deve mettere da parte il suo ego per usare le sue abilità tennistiche per metterle al servizio del tennista. Padel. Il vantaggio per un giocatore di tennis, un giocatore di squash o un giocatore di ping-pong è che non inizierà il padel.

CC - dovrà accettare di diventare di nuovo un principiante in determinate fasi del gioco per progredire meglio. Accetta di non giocare a tennis su un campo da paddle, ma metti le sue abilità di tennis al servizio della costruzione di un giocatore di paddle.

PM - Il culmine di questo libro è un lungo viaggio. Puoi dirci perché hai scritto questo libro e come hai affrontato l'approccio di questo libro?

AH - Abbiamo lavorato per un anno e mezzo per offrire questo libro. L'obiettivo era creare uno strumento in francese per capire questo gioco, tutto deve essere creato in termini di pedagogia e formazione. È questa sfida che fa scattare questo lavoro. A cominciare dal tennis, il fratello maggiore di Padel, dimostriamo che il Padel è uno sport a sé stante con proprie tecniche e strategie.

CC - Dal 2009, sono l'unica persona in Francia a venire in tutti i club per aiutarli. Prima all'interno di quella che credevamo fosse una federazione di paddle, poi con la National League e ora con Padel Tennis Academy.

Con il passare del tempo, Alain e io eravamo ancora molto richiesti in termini di formazione educativa, volevamo rispondere in modo completo presentando e analizzando il padel in relazione al tennis, la sua nuova casa.

PM - I tuoi corsi sono diversi anche se il tennis è una matrice comune. Questo libro permetterà a coloro che non hanno mai giocato a tennis di aiutarli tecnicamente?

Ah ovviamente. Anche se sarà più facile per un tennista camminare con noi verso il Padel, questo libro si rivolge anche allo sportivo non racchetta spiegando anche le regole essenziali, l'attrezzatura adeguata e ovviamente le tecniche e gli schemi di gioco necessari per una buona pratica della racchetta. Padel.

CC - Soprattutto a loro !!!!

Questo libro mostrerà loro innanzitutto che non è necessario essere del tennis per iniziare il padel e divertirsi.

Vediamo regolarmente giocatori di tennis molto bravi, ancora attivi, che perdono contro gli specialisti del padel che avevano un livello "tennis" molto meno. Uno gioca a tennis su un campo da paddle e l'altro gioca a padel ... Ed è un vero piacere per i non tennisti competere con i giocatori di tennis ...

PM - Infine, ultima domanda. Come vedi il futuro di Padel in Francia. ?

AH - Cédric è una delle persone che sono state coinvolte e hanno condotto una campagna per il Padel integra la federazione tennis. Lo abbiamo seguito con altri club dall'inizio nella sua lotta per far accadere le cose. Oggi è fatto. La FFT ha appena accolto lo sport che potrebbe consentirle di ottenere da 250 a 500 licenziatari nei prossimi 000 anni, se non di più. Credo sinceramente che il file Padel è un'opportunità per il tennis. Devono essere forniti i mezzi per svilupparsi. Per questo, ci sono soluzioni, la prima delle quali è creare una licenza PADEL per misurare con precisione l'evoluzione dei professionisti. Il Padel non è il beach tennis anche se rispetto questa disciplina.

La federazione deve accelerare la struttura e la formazione. In 3 anni di esistenza di Padel all'interno del mio club non ho mai ricevuto la visita di un membro della federazione.

Coprire e sviluppare il Roland Garros è una necessità innegabile, ma mantenere e aumentare il numero dei suoi partecipanti lo è ancora di più. Suggerire, spostare, innovare per andare sempre avanti e progredire, il Padel va in questa direzione.

Con o senza federazione attiva Padel si svilupperà e sempre più tennisti andranno al Padel mentre il contrario sarà più raro. Poiché in Spagna esistono già circuiti privati, sponsor e personalità appassionate sono già coinvolti in questo sviluppo.

Puoi praticare tennis senza licenza e puoi praticare padel senza licenza solo in strutture private Padel. La Federazione deve dare ai nuovi club e ai nuovi giocatori la voglia e la necessità di integrare la grande famiglia del tennis.

CC - In effetti, l'integrazione del padel con la FFT era il mio obiettivo e quello del LNP. Il padel ha da 4 luglio 2014 una base strutturale solida e resistente che consente ora di proiettare a medio e lungo termine.

In questo, il futuro del padel è assicurato e sarà positivo. Come nel resto del mondo, la sua notorietà continua a crescere e anche il numero di club e giocatori. E l'obiettivo in Francia è che è al massimo nella FFT, anche se i club che sorgono sono privati.

Sfortunatamente, sin dalla sua integrazione, la FFT non ha quasi desiderato aprirsi per capire questo sport e interessarsi a ciò che stava accadendo prima in Francia e all'estero. Strutturalmente (National League), sport (competizioni francesi, formati internazionali di giochi) o educativo (allenamento sul posto). E le decisioni prese sono discutibili e mettono in discussione la considerazione presa per questo sport.

Ad esempio, negli sport, la Francia è l'unico paese al mondo a utilizzare un formato di gioco in nessuna pubblicità e in super tie-break, o persino nei giochi 9 (che distorce completamente lo sport: Is Richard GASQUET avrebbe vinto la sua partita a Montpellier quando sarebbe stato condotto 6 / 1 3 / 0 da un avversario in trance se il formato del gioco fosse stato giochi 9?). Anche se è adattato ai circuiti privati ​​che giocano su un noi, la ricerca della licenza ad ogni prezzo non fornisce l'esempio di uno sport trattato a sé stante.

La squadra maschile della Francia è stata anche campionessa europea a dicembre 2015, e le ragazze vice-campioni d'Europa, senza il minimo interesse della FFT (nessun supporto finanziario, nemmeno gli abiti della squadra dalla Francia , nessuno sul posto ecc ...).

Anche il libro non ha suscitato molto interesse.

In altri paesi, il padel si sviluppa più in parallelo con le federazioni che al loro interno. Sarebbe un peccato che sia così in Francia perché tutto il lavoro che ho svolto è stato diretto dalla FFT con l'aiuto del Ministero dello sport.

Intervista di Franck Binisti
Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.