Le président de la Federazione internazionale di Padel Luigi Carraro ha recentemente presentato la prima versione della mostra “World Padel Report”, analisi delle attività della FIP svolta dal proprio centro ricerche. Attraverso questo documento di 54 pagine, il padel rivela tutte le sfaccettature della sua espansione globale. Ecco le quattro questioni da ricordare.

L’Argentina è davvero la seconda nazione dopo la Spagna?

Veterano del Mondiale Argentina Spagna 2024

Nel mondo di padel, c'è la Spagna, l'Argentina… e le altre. E non sorprende che la battaglia sia dura tra i due paesi più grandi in questo sport. Secondo i dati del report, gli argentini sono (per il momento) gli unici in grado di frenare l'egemonia iberica a livello sportivo. Ad esempio, sono dietro alla Spagna in termini di vittorie nei tornei FIP (69 contro 292) e di vittorie nei campionati Premier Padel (16 contro 34).

Nella classifica maschile, solo 12 giocatori nella Top 100 non sono né argentini né spagnoli, contro i 19 tra le donne! Un dominio che continua durante i Campionati Mondiali Nazionali, dove i rivali si contendono regolarmente il titolo. È semplice: dalla creazione di questo torneo, nessuna finale (maschile e femminile) è stata giocata senza la presenza di una delle due nazioni. Insieme hanno 31 medaglie d'oro, 28 medaglie d'argento e 1 medaglia di bronzo in 32 edizioni.

Tuttavia, l’Argentina è in ritardo con le sue infrastrutture. Les Pibes non ha mai ospitato una sola tappa del FIP Promises, il circuito giovanile, e ha ospitato solo sei gare internazionali FIP dal 2019. Una vera anomalia quando si hanno 7 piste (terza cifra in totale).

Svezia o Italia, qual è il secondo paese europeo?

Tiro al volo di dritto mancino di Perino premier padel 2023

Dietro i colossi di padel, due nazioni del Vecchio Continente sono in lotta tra loro: Svezia e Italia. Solo che al momento non c'è un vero dibattito in quanto lo Stivale sorvola il suo avversario a tutti i livelli. Gli italiani hanno infatti a disposizione 9 appezzamenti di terreno, quasi il doppio degli scandinavi (050). Hanno organizzato e vinto 4 tornei, mentre gli svedesi hanno solo 200 tappe per 62 vittorie.

Ricordiamo inoltre che le azzurre hanno vinto due medaglie di bronzo ai Mondiali (2021 e 2022).

Nell'élite anche la Penisola ha un piccolo vantaggio. Ha 12 rappresentanti nella Top 100 (tra cui Carolina Orsi e Denis Perino, nella foto), mentre i Blågult hanno solo due headliner: Carolina Navarro Björk (33) e Daniel Windahl (50). Possiamo però precisare queste statistiche notando che in Italia ci sono diversi argentini naturalizzati...

Francia o Italia, chi è in vantaggio?

PISTE FRANCIA CONTRO ITALIA PADEL

A poco a poco, anche la Francia si sta affermando come attore padel Europea, ma bisognerà fare di più per raggiungere l’Italia. C'è un grande divario in termini di campi (solo 2 in Francia) e di giocatori sul circuito. Tra i Tricolores, nessun uomo è riuscito a stabilirsi nella Top 150 dal ritiro di Benjamin Tison, mentre tra le donne, solo due giocatrici stanno bene: Alix Collombon (100) e Léa Godallier (30).

Ma a livello internazionale non tutto è da buttare via. Se gli azzurri prevalgono sui francesi nei tornei FIP (62 vittorie contro 25), le nostre nazionali brillano di più ai Mondiali. Hanno una medaglia di bronzo femminile (2012) e maschile (2022) e hanno ospitato l'edizione 2000 a Tolosa, a differenza dei Transalpini. Riuscirà la Francia a prendere il sopravvento nei prossimi anni? Continua…

Di cosa sono le due nazioni padel il più sorprendente?

P2 Bruxelles 2024 Premier padel ottavi

Eravamo partiti Paraguay in 2018, alla fine di un fiasco che ha segnato il pianeta padel. Sei anni dopo, sembra essersi ripreso bene. Avere il più piccolo rapporto di abitanti per strada padel (3) dietro la Spagna, questo paese dell'America Latina ha fatto progressi in termini di organizzazione, come abbiamo potuto constatare durante la P431 ad Asunción. Sta emergendo anche una nuova generazione promettente, con una medaglia d’oro vinta ai Mondiali Juniors (2) e 2021 gare FIP vinte…

In Europa è la volta di Belgio emozionarsi per la pallina gialla. Dalla fine del confinamento, la domanda è esplosa in tutto il Quiévrain: nell’arco di quattro anni sono stati identificati più di 439 nuovi professionisti. Clément Geens e Helena Wyckaert difendono i colori belgi, e l'organizzazione dei tornei (P000 Bruxelles nella foto, FIP Rise Koksijde) cresce. Prima di una scalata irresistibile?

Il documento completo è reperibile di seguito:

È stato attraverso suo padre che Auxence ha scoperto il padel, una sera di giugno 2018. Oggi segue con passione il circuito internazionale e stuzzica il pala nel suo club di allenamento, il Toulouse Padel Club. Lo trovate anche su La Feuille de Match e LesViolets.com, due media specializzati sul Toulouse Football Club.