È un tuono nel padel globale. Società di investimento svedese tritone inietterà 2,5 miliardi di corone svedesi (circa 250 milioni di euro) in padel, con la creazione di oltre 1700 tribunali in Europa.

Un investimento titanico

“Triton è una società di investimento, fondata nel 1997, che supporta le medie imprese del Nord Europa, Italia e Spagna”, indica la pagina ufficiale dell'azienda.

Il gruppo svedese crea la controllata LeDap, che possiede già più di 90 club di padel e 600 lotti. Entro la fine del 2022, LeDap prevede di operare in più di 200 siti e di gestire più di 1700 tribunali.

siamo padel logo

“Siamo lieti di sviluppare il nostro concetto e di accogliere nuovi imprenditori e giocatori da padel appassionati del gruppo WE ARE PADEL. Ora abbiamo una copertura in tutta la Svezia con i centri e non vediamo l'ora di continuare a sviluppare questo sport come leader nel padel in Svezia. Con il supporto di LeDap e lavorando a stretto contatto con le nostre nuove consociate in altri paesi, abbiamo le risorse per portare il padel al livello superiore”, annuncio Christoffer Lilja, il CEO di We Are Padel.

Per il momento l'investimento sarebbe di 250 milioni di euro ma secondo Per Agerbäck del gruppo Triton potrebbe essere molto più alto: “Avremo il capitale di cui abbiamo bisogno. Non abbiamo fissato un limite massimo per la cifra che siamo disposti a investire”.

Hernan Auguste nel gioco

Secondo i nostri colleghi dei media Padel febbreHernan Auguste giocherà un ruolo chiave nella società Ledap. L'attuale capo dello sviluppo sul World Padel Tour potrebbe quindi lasciare il suo posto.

Anzi, per ora Hernan Auguste è un semplice consulente esterno, che gli permette di mantenere la sua posizione al WPT. Ma il capo del WPT potrebbe unirsi a LeDap alla dirigenza dalla prossima stagione.

“LeDap ha la volontà e le risorse per fare padel uno sport globale. È emozionante aiutare a far progredire questo sport. Sono impaziente. L'obiettivo è quello di rendere il padel accessibile a ancora più persone”, afferma Hernan Auguste.

hernan bebe auguste challenger casa padel

Urban Johansson, uno dei proprietari dello svedese Padel Open, farebbe anche parte dell'avventura.

Lorenzo Lecci López

Dai suoi nomi possiamo intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un plurilingue appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (Giochi Olimpici e Mondiali). È interessato alla situazione di padel in Francia e offre prospettive di sviluppo ottimale.