Mapi e Majo Aletayo sono due gemelli inseparabili. La loro carriera è fruttuosa e unica. Chi sono veramente e perché potrebbero scuotere di nuovo il circuito femminile in questa stagione?

I nostri colleghi italiani Mr Padel Pagaia et Corriere dello Sport ci ha aiutato a saperne di più.

Gli Atómicas Gemelas

Maria Pilar e Maria José Sanchéz Aletayo sono nati in 1984 à Saragozza. Le due sorelle hanno sempre avuto la racchetta in mano. La prima era una racchetta da tennis, con la quale diventano campioni di Spagna da doppia a soli 19 anni.

"Abbiamo iniziato a giocare a tennis a 6 anni, ma ci siamo ritirati a 19 anni per concentrarci sui nostri studi", ha spiegato bello.

Quando stavano giocando Tennis Club del Real Saragozza, il loro allenatore ha instillato in loro i valori di formiche : grandi lavoratori con un grande senso di appartenenza alla squadra. Mapi apprende allora che un cartone animato si chiama "Les Fourmis Atomiques". Decidono quindi di rinominare se stessi las Gemelas Atomicas -il binocolo atomico. Questo soprannome li perseguiterà per tutta la loro carriera.

A poco a poco hanno messo da parte il tennis, ma il loro destino li ha raggiunti: nel 2009, la coppia ha preso forma per interferire nel circuito femminile. Non si separeranno mai più e illumineranno il padel globale. Terminano la stagione al primo posto nella classifica mondiale quattro volte (2014, 2015, 2017 e 2018). Detengono il record di vittorie consecutive con 20 partite imbattute.

MAPI-majo-sanchez-Alayeto

"Il padel divenne rapidamente una passione "

“Nel 2008, gli amici ci hanno invitato a suonare padel. All'inizio abbiamo avuto difficoltà, ma abbiamo rapidamente sviluppato una passione per il padel. Così rapidamente che nel 2010 abbiamo deciso di farlo trasferirsi a Madrid per allenarsi e diventare giocatori professionisti. Volevamo guadagnarci da vivere con questo sport a cui già sentivamo di appartenere ", racconta Mapi.

Preparare il binocolo

"Durante pre-stagione, ci concentriamo principalmente su un grande un allenamento fisico e lavoriamo molto sugli errori che siamo abituati a fare in campo. Durante la stagione, privilegiamo la qualità alla quantità con un lavoro tattico e tecnico. "

“Abbiamo anche capito l'importanza del lavoro mentale. Abbiamo un mental trainer dal 2013 e, se guardi le migliori coppie del tour di oggi, sono tutte allenate mentalmente ".

“L'aspetto tecnico è molto importante quando inizi in uno sport, ma quando arrivi alla fase pro siamo tutti tecnicamente eccellenti. Ciò che è fondamentale è l'aspetto tattico che ti permetterà di vincere le partite. "

majo-sanchez-alayeto-4-finale-santander-wopen-2019

2020 deludente, 2021 promettente

Oggi numero 8 e numero 9 della classifica World Padel Tour, quelli che hanno firmato a Nox la scorsa stagione voglio trovare le vette: “Nel 2020 non abbiamo ottenuto i risultati che ci aspettavamo, ma non abbiamo mai abbassato la guardia. Dopo ogni partita, abbiamo analizzato gli errori e questo ci dà fiducia per la stagione a venire. Ci avvicineremo con ancora più "grinta" ".

"Per il 2021, il nostro obiettivo sarà lo stesso del solito: energia, concentrazione e impegno che ci permettono di progredire torneo dopo torneo. Questo è l'unico modo per ottenere buoni risultati ".

 

intervista a cura di Mr Padel Pagaia et Corriere dello Sport.

Lorenzo Lecci López

Dai suoi nomi possiamo intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un plurilingue appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (Giochi Olimpici e Mondiali). È interessato alla situazione di padel in Francia e offre prospettive di sviluppo ottimale.