Jérémy Scatena è il numero 1 in Francia in Padel grazie, tra l'altro, al titolo di Campione di Francia 2015 nella disciplina. Sarà l'ambasciatore del marchio francese Tecnifibre per i prossimi 5 anni e ha acconsentito a farci tornare in questa partnership.

Ciao Jeremy, puoi presentarti in fretta?

"Ho scoperto Padel quasi 10 anni fa con la mia amica Nalle Grinda.
Per tornare alla mia evoluzione sportiva, mi sono unito a 2009 da
Robin Haziza (proprietario di Real Padel Club) per continuare insieme il nostro progresso. Un'associazione fruttuosa da quando siamo stati campioni di Francia ininterrottamente fino ad ora!
Un altro momento saliente della nostra collaborazione è stato chiaramente la nostra partecipazione ai Campionati del mondo di Padel con 5 al posto di 2012, il nostro miglior risultato finora. In 2013 e 2014, abbiamo vinto l'Aix International Open e siamo orgogliosi per poter dire che siamo l'unica coppia francese ad aver vinto questo torneo!
Per quanto riguarda le mie ambizioni, il mio obiettivo è quello di allenarmi tra 14 e 20 settimane all'anno in Spagna per unirmi ai migliori 50 catalani quest'anno e ai migliori 100 di 2017 in tutto il mondo »

Perché hai deciso di cambiare la tua racchetta e passare a Tecnifibre?

"Ho deciso di andare a Tecnifibre per i motivi principali di 2. La qualità della racchetta offerta è stata necessariamente un fattore determinante nella mia scelta finale e spero di incrociare un percorso con questo nuovo materiale. Un altro elemento importante Tecnifibre è un marchio francese ed è stato importante per me poter collaborare e scambiare con un team francese "

Qual era il programma per questa modifica hardware?

“Da gennaio 2016 ho potuto provare le ciaspole Tecnifibre per fornire la mia esperienza e le mie raccomandazioni. La mia scelta è ricaduta rapidamente sulla racchetta Wall Breaker che corrisponde al mio stile di gioco offensivo e mi permette di ottenere colpi più devastanti. In particolare, vorrei ringraziare Javier (Manager Padel a Tecnifibre) e il suo team per il loro ascolto e il loro investimento nell'offrirmi la migliore racchetta possibile. Oggi gioco con il Wall Breaker che porta nel mio gioco tutto ciò di cui ho bisogno: equilibrio, potenza e contatto »jérémy scatena tecnifibre

Come si concretizzerà questa partnership con il team Tecnifibre?
"Abbiamo optato per una partnership su 5 anni al fine di registrarci a lungo termine e beneficiare reciprocamente delle nostre rispettive competenze. Volevamo davvero firmare un contratto a lungo termine per lasciare un segno su una partnership "100% francese". Come ambasciatore del marchio, avrò anche accesso a una "anteprima" delle nuove gamme di prodotti per dare la mia opinione e, se necessario, proporre alternative "

Cosa rappresenta per te la mente #TeamTecnifibre?
“Tecnifibre è un'azienda francese a misura d'uomo che si basa su valori che condivido al 200% come l'umiltà, il lavoro di squadra e la voglia di progredire. È grazie al loro team, che ho visto lavorare quotidianamente, che Tecnifibre sta diventando un attore di primo piano nel Padel »

Come aggiusti il ​​tuo tempo tra la tua vita di atleta e la tua vita privata?
"Quest'anno ha segnato un vero cambiamento nella mia organizzazione logistica. In effetti, con le mie attuali ambizioni sportive, è stato necessario per me passare più tempo sul campo. Prendere la decisione di allenarsi in Spagna divenne presto ovvio, con il padel molto sviluppato lì. Mi dà anche l'opportunità di strofinare le spalle e giocare contro i migliori giocatori del mondo oggi. Sono fortunato ad avere un lavoro che richiede una presenza puntuale in Francia e che mi permette di andare spesso in Spagna per realizzare le mie ambizioni "

Budget della tua stagione a pochi euro?
" Certo. Non intraprendiamo un'avventura come questa senza un minimo di organizzazione finanziaria. Sono fortunato ad avere il tempo di organizzarmi ma sono alla costante ricerca di clienti e sponsor. Grazie a Tecnifibre sono stato in grado di iniziare la mia avventura ... "

Qual è l'ultima mania che hai fatto?

« Non so se possiamo parlare di follia, ma con il mio compagno, Robin Haziza, abbiamo deciso di affittare un appartamento in Spagna per allenarci tutto l'anno "

Intervista a Jérémy Scatena per Padel Rivista

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.