Jimena Gonzalez Galino è l'allenatore della squadra femminile tedesca di padel. Iñaki Loredo da Padel Stuff l'ho incontrata per Padel Magazine durante i Campionati Europei FEPA 2021.

Si prevede una crescita esponenziale in Germania?

Iñaki Loredo : Prima di tutto, puoi dirci qualcosa di più sul tuo ruolo di allenatore della nazionale? Dov'è la squadra femminile tedesca?

Jimena Gonzalez : Almeno a giugno, al Campionato Europeo FIP di Marbella, siamo riusciti per la prima volta a qualificare una squadra femminile per i Mondiali del Qatar che si svolgeranno a novembre. 

Quest'anno è la prima volta che siamo stati in grado di svolgere la “Bundesliga de padel”, Che si gioca a livello regionale durante tutto l'anno e le cui finali si stanno attualmente celebrando a Lipsia. Mi occupo anche di invitare i giocatori della Bundesliga di tennis in modo che possano testare il padel.

Jimena Gonzalez Ct della Germania

IL: Puoi parlarci un po' della situazione attuale di padel in Germania?

JG: Sono passati 7 o 8 anni da quando padel iniziato in Germania, con due federazioni ma nessuna delle due era ufficiale. Ha ritardato un po' lo sviluppo. Oggi ne rimane solo uno, il che significa che tutte le iniziative relative a padel avere più peso.

La federazione tennistica non ha aiutato molto all'inizio perché non poteva davvero impossessarsi di questo sport. C'era già una federazione di padel che ha promosso il nostro sport come disciplina a sé stante, non derivata dal tennis come potrebbe essere in altri luoghi.

Il vantaggio di questo avvio un po' lento è che ha creato una base solida, il che significa che possiamo prevedere una crescita esponenziale del padel a medio termine in Germania. 

Circa 110 tracce nel paese

IL: Quante tracce ci sono in tutto il paese?

JG Ora ci sono circa 110 tracce in tutti i paesi e altre 50 sono in lavorazione mentre parliamo. I club più grandi, con 4 o 5 piste, si trovano a Leizig, Colonia e Dortmund.

Il freno alla crescita oggi è chiaramente il prezzo dei terreni e degli hangar. Ma la cosa buona è che i piccoli circoli di tennis hanno già spazio e sostegno regionale per la costruzione delle piste. Da un anno Stato e Regioni offrono aiuti pari a circa il 30% del prezzo delle piste per i club che vogliono realizzarle.

Bandiera germania

IL: Cosa manca alla Germania per raggiungere il livello di un paese come la Svezia?

JG : Chiaramente grandi investimenti economici, come potremmo fare Ibrahimovic o Björkman. Hanno investito in grandi progetti con strutture impressionanti.

I marchi sono già molto interessato ad entrare nel nostro mercato ma mancano i posti per aumentare la pratica.

Mancanza di allenatori

IL: Qual è il profilo dei giocatori in Germania? 
JG : Oggi il padel aiuta a portare dinamismo ad alcuni circoli di tennis un po' all'antica attirando un nuovo pubblico: giovani, studenti, bambini, famiglie. Tutti i lati positivi di padel consentire alle persone di tornare in determinati club di tennis. 

Ad esempio, nel nostro club, il Padel TC Pleidelsheim Stoccarda, siamo passati da 150 membri a 200 in un anno, semplicemente installando un padel. Quindi abbiamo dovuto guidarne un secondo e oggi abbiamo quasi 300 membri. È anche utile per tennis. Oggi possiamo dire che la formula padel+ il tennis è chiaramente vincente.

IL: E per quanto riguarda gli allenatori?

JG : Le padel essendo uno sport nuovo abbiamo bisogno di persone che possano insegnare questo sport e per questo abbiamo un disperato bisogno di allenatori.

Ad un livello più alto, beneficiamo dell'aiuto di Juan Alday, che è l'allenatore della squadra nazionale.

Attualmente stiamo formando allenatori tedeschi, principalmente per bambini. Per gli adulti spesso è sufficiente parlare inglese, ma perché le basi siano solide, servono persone che parlino fluentemente il tedesco per insegnare ai bambini.

IG: Quale sarebbe la chiave per il padel cresce più velocemente?

JG : Sviluppa il file padel femminile, la padel per i bambini e hanno club più grandi. Dobbiamo cercare investitori per creare club più grandi per dare più lezioni, fare più tornei, eventi, attività sociali. Chiaramente club con più di quattro o cinque corsie e non sempre club con una o due corsie come avviene attualmente. 

Le padel meno elitario del tennis?

EGLI : I tedeschi vedono il? padel come uno sport elitario?

JG: Lo vedono come uno sport molto meno elitario del tennis perché è più economico e ha una curva di apprendimento molto più veloce. Nel tennis meno persone possono permettersi le spese relative ad allenamenti, tornei.

Au padel, le spese sono divise in quattro, avanziamo più velocemente, abbiamo meno viaggi da fare in campo quindi è in definitiva più accessibile a tutti i livelli!

IL: Cosa faresti oggi se il budget non fosse un problema?

JG: La prima cosa sarebbe costruire un grande club, con 8 o più piste, in una grande città. Nel mio caso sarebbe a Stoccarda. Metterei 4 piste indoor e 4 piste outdoor perché ai tedeschi piace divertirsi all'aperto quando c'è il sole.

E in questo club, organizzerei tutti i tipi di eventi legati a padel come mostre, tornei, porterei molti allenatori in modo che le persone possano vedere metodologie diverse, visioni diverse di questo sport!

Iñaki è uno dei fondatori di Padel Stuff, un'agenzia dedicata agli stage padel in Europa. L'amante di padel ci permette di scoprire o comprendere meglio alcune sfaccettature di padel Europei.