Visitando in Cile nell'ambito di Festa della Pala Tour, un torneo di esibizione, Juan Lebron rilascia un'intervista ai media cileni “Il Deportivo”. Il lupo parla dello sviluppo di padel in Europa, e le sue proiezioni con Ale Galan.

Le padel è inarrestabile

“Ho iniziato a gareggiare nel 2003 quando avevo otto anni. Da lì ho visto che era un grande sport e fino ad oggi, Ho potuto vedere grandi progressi. C'è stata una grande evoluzione, se guardiamo ai campi dove abbiamo giocato prima e adesso. Ma mi piacerebbe vedere più giocatori in altri paesi. In Spagna e in Europa, il padel è già affermato, essendo uno sport re in molte regioni. Vorrei vedere i giocatori, fin dalla tenera età, a voler essere un riferimento mondiale. Oggi ci sono quattro, cinque o sei paesi che aprono la strada”.

“Se confronti con oggi, la differenza è abissale. Ma è probabile che in futuro ciò che apparirà sarà anche diverso da ciò che vediamo oggi mentre il mondo avanza. Questo sport è un fenomeno inarrestabile, che raggiungerà e raggiungerà punti che non avremmo mai immaginato. ”

celebrazione di lebron qatar

N. 1 a tutti i costi

“Da quando ho iniziato a giocare padel, il mio obiettivo è sempre stato quello di essere il numero uno. Continuerà ad esserlo, perché la mia ambizione è rimanere al top. Continuerò a lavorare e lottare per questo. Se devo mi confronto con Fernando Belasteguin, che è stato il numero uno per sedici anni di seguito, sarà un po' difficile. Mi piacerebbe farlo, ma vado piano piano. Non penso a sfidare tutti, penso a sfidare me stesso. Questa è la sfida migliore che posso affrontare.

Ci incontriamo Ale Galan e la squadra per vedere gli obiettivi, cosa dobbiamo migliorare e cosa dobbiamo fare in base a ciò che pensiamo. Con Ale, abbiamo una grande squadra, che ci sostiene sempre in ciò che vogliamo. Noi siamo molto felici. Stiamo entrando nel nostro terzo anno insieme e Non ho mai avuto un partner per così tanto tempo. È una grande sfida.

Per ora voglio continuare a proiettarmi con Ale. Non credo che raggiungeremo mai il nostro tetto. È un soffitto che non ha soffitto. ”

 

Video WPT - L'uragano Lebron e Galan!

Dai suoi nomi si possono intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un poliglotta appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per culto sono le sue due gambe. È il gentleman internazionale di Padel Magazine. Lo vedrai spesso in varie competizioni internazionali, ma anche nei principali eventi francesi.