French Touch Academy, l'accademia di Cap d'Agde continua a crescere. Il suo sviluppo è molto stimolante e molti progetti innovativi per il padel ma anche per il tennis, stanno emergendo. Julien Bercovici ce li spiega.

Tirocini padel da 2021

"Vogliamo continuare il nostro slancio con il padel grazie a Robin Haziza. Lavora al nostro fianco come mentore, relatore ecc ... Stiamo gradualmente mettendo a punto un progetto, che si concretizzerà nel 2021 fine settimana di stage. Offriremo questi corsi agli adulti, ma anche alcune settimane di corsi intensivi che si svolgeranno presso l'accademia. Quindi ci saranno weekend lunghi e lunghi con un buon marketing ".

“Questi stage lo permetteranno per aumentare la notorietàe per portare una clientela di appassionati di diversi livelli ".

“Allo stesso tempo, durante l'estate, inviteremo gli appassionati di padel per fare alcune grandi settimane di preparazione. Tutto questo è supervisionato e sviluppato da Robin. Avrà al suo fianco un assistente, o un secondo allenatore ".

Julien Bercovici e Robin Haziza

 

Nuovi tribunali per ospitare grandi eventi

“La nostra strategia nei confronti padel è limitato al 2021, perché abbiamo solo 4 tribunali di padel esterno. Ci stiamo preparando per il futuro, perché alla fine del 2021 avremo la nostra nuova struttura coperta. Quindi ci sarà 4 tribunali di padel al coperto, compreso un campo centrale con spazio sui lati per poter mettere i cavalletti. Sarà un campo che potrà ospitare grandi eventi. "

"Ci stiamo preparando per il futuro con un vero grande progetto nel 2022 che consiste nel creare un'offerta molto più ampia in tutti i periodi dell'anno, perché avremo campi interni ed esterni".

Circondati del meglio per avere successo

"Penso che con Robin riusciremo a creare una delle strutture più competitive e amichevoli allo stesso tempo".

“Stiamo anche continuando la nostra collaborazione con Alix Collombon chi aiutiamo e chi ci aiuta. È una ragazza in cui credo. Ha personalità, ha tutto il necessario per creare questi concetti. "

"C'è un conflitto di interessi problematico"

“Anche se la FFT in un modo o nell'altro assegnasse i licenziatari di padel, hanno assunto, o sembrano essersi presi, questa responsabilità di sviluppare il file padel. Penso che rimarremo un conflitto di interessi molto problematico, per il semplice motivo che i maggiori decisori nel tennis francese (le strutture dei club) avranno sempre una visione protezionistica. Si tratta di persone la cui età media è alta e che hanno vissuto quest'epoca d'oro del tennis, che sono cresciute nei club, che hanno investito molto. Queste persone sono attaccate al tennis. È grazie a loro che il tennis non sta andando così male in Francia ".

“C'è un paradosso, perché questi“ grandi elettori ”non sono negativi sul padel, ma sono decisamente pro-tennis, e ce l'hanno nel sangue. Nonostante loro, ci sarà sempre questo protezionismo che impedirà il padel entrare nella sfera associativa del tennis, che non ne incoraggerà lo sviluppo. Questo è il motivo per cui credo molto nelle strutture private, e spero che una forma di strutturazione supportata dalla FFT aiuti queste strutture. Così, saremo in grado di creare questo nuovo ecosistema di sport con racchetta. È una perdita di tempo cercare di integrare il file padel cosa importante nei club di tennis. Una struttura di padel chi non ha un minimo di 6 campi con campi indoor non può creare un circolo virtuoso. Non vedo assolutamente i grandi elettori del tennis che non mettono né il bilancio né lo sforzo, perché lo vedono allo stesso tempo un pericolo, e allo stesso tempo un non rispetto delle loro tradizioni nei loro confronti ".

“È un argomento complicato e Spero che il settore privato sarà in grado di strutturarsi organizzare, collaborare con la FFT, trovare i suoi investitori. Ciò richiederà che il file padel ottiene molta più attenzione da parte dei media. Non mostriamo abbastanza i file padel in modo che possa diventare uno sport di massa. Il potenziale di padel è ovvio. "

“Uno sport-studi padel"  

“Speriamo di montare un centro di addestramento, e perché no qualcosa che potrebbe essere più vicino alla nostra attività accademica. Forse un giorno uno sport-studi padel. Questo è qualcosa che ci interessa. È il nostro lavoro, il nostro DNA nel tennis da sempre, quindi ci stiamo pensando anche per il padel. Perché non inventare qualcosa per la fine del 2021 e l'inizio del 2022 ".

“La nostra strategia in relazione a padel è abbastanza chiaro. Stiamo aspettando un'infrastruttura più sofisticata con 8 campi in totale. Non vediamo l'ora di avere questa struttura ideale per realizzare tutti i tipi di prodotti e tutti i tipi di sviluppi. Ci crediamo molto ".

"Il padel Ci tengo a questo "

“Credo fermamente nello sviluppo di padel, e mi interessa. L'ecosistema sportivo in Francia ha bisogno di questo tipo di sport che unisce tutto. Abbiamo bisogno di qualcosa nello stile spagnolo che ancora manca in Francia. Vogliamo riportare lo sport al centro della vita quotidiana. In Francia oggi, il consumo di sport è molto egoista e si crea poco legame sociale. E abbiamo davvero bisogno di un legame sociale in Francia. il padel per questo è davvero straordinario. Ha il potere di rivolgersi a tutti. Ha il vantaggio di dare accesso a tutta la famiglia. Il padel può prendere il posto di quello che era il tennis 25 anni fa, con quella straordinaria atmosfera nei club. Il padel può far desiderare alle persone di trascorrere di nuovo la loro giornata al club ".

"Il tennis ne soffre e spero che possiamo ricominciare, ma penso che il padel ha più risorse ".

Felice Anno Nuovo 2020

“L'accademia sta andando molto bene nonostante questo difficile contesto. Abbiamo avuto un anno 2020 molto positivo con molti stagisti che ci hanno aiutato. Quest'anno abbiamo avuto una clientela molto francese, grazie al Covid. La clientela straniera che voleva venire non poteva farlo. Abbiamo avuto ancora una stagione estiva molto buona. " 

La novità degli studi sul tennis

“Abbiamo attaccato settembre con i nostri studi sportivi, che abbiamo lanciato quest'anno. Noi abbiamo un trenta giocatori che seguono con noi il programma di studi sportivi (scuola, alloggio, allenamento e parte successiva del torneo). Fanno tutto con noi! Sta andando davvero bene. Abbiamo una famiglia di giocatori prevalentemente francesi. Abbiamo alcune eccezioni: svizzera, tedesca e belga. Un gruppo di 30 giocatori è straordinario da allenare. Possiamo occuparcene molto bene. Abbiamo tempo per tutto. Abbiamo reclutato quattro nuovi allenatori. Tra allenatori, preparatori atletici e coordinatori, oggi siamo una decina ".

Condizioni ideali nonostante la crisi

“Avevamo molta paura delle restrizioni della crisi sanitaria e del confinamento, ma abbiamo la fortuna di poter continuare la nostra attività, grazie alle infrastrutture che la città di Agde ci mette a disposizione. In quanto scuola, abbiamo avuto il diritto, tramite il prefetto, di farlo'formare i giovani in questa struttura pubblica. Quest'ultimo è chiuso al pubblico, ma ci è accessibile perché fa parte del nostro programma scolastico. Quindi abbiamo 30 giocatori che si allenano a porte chiuse ogni giorno. Questo ci permette di avvicinarci a questo periodo di terra (settembre-dicembre) in condizioni reali di lavoro intenso. E l'atmosfera è molto bella! "

Gruppo French Touch Academy

"Abbiamo creato una bolla per proteggerci"

“A parte sport e studi, non succederà molto nel club fino a gennaio. Siamo in una posizione protezionistica. Stiamo cercando di proteggere i giovani. Abbiamo deciso di sospendere fino a nuovo avviso tutti i piccoli eventi che potevamo organizzare, per evitare di portare il pubblico nella bolla. Abbiamo creato questa bolla per proteggerci fino a nuovo avviso. "

2021, un anno ricco

“Nel 2021 svilupperemo enormemente i nostri due tornei. Siamo in procinto di impostare un programma abbastanza ampio di tornei che si svolgeranno sul sito dell'Accademia. TMC per giovani, TMC per adulti e diverse categorie. Creeremo molte cose e, allo stesso tempo, continueremo il nostro sviluppo per accogliere più stagisti. Vogliamo anche aumentare i nostri studi sportivi per l'inizio dell'anno scolastico di settembre 2021. Abbiamo qualcosa di molto virtuoso, ed è l'ideale per noi lavorare sul background e sullo sviluppo dell'Accademia ".

Rafa Nadal Academy in Kuwait

“Gestiamo il progetto a livello di business plan, risorse umane, gestione quotidiana. Siamo in contatto quotidiano con loro e normalmente trascorriamo una settimana al mese in Kuwait. Il lancio è andato molto bene, ma il Covid ha provocato un lungo arresto. Centinaia di persone si stanno mettendo in fila per entrare a far parte del nostro club. C'è una grande sensibilità per il tennis in Kuwait. Abbiamo tra i 1000 ei 1500 membri in Kuwait, il che è molto meglio del previsto. C'è più domanda che offerta. La collaborazione con Rafa Academy Mallorca è molto buona. Il progetto sta andando molto bene. È un grande successo commerciale. "

Julien Bercovici Cap d'Agde Academy

Lorenzo Lecci López

Dai suoi nomi possiamo intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un plurilingue appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (Giochi Olimpici e Mondiali). È interessato alla situazione di padel in Francia e offre prospettive di sviluppo ottimale.