Come saranno i nostri campi da paddle dopo il parto? Il editorialista argentino, Emilio Forcher, si è divertito a immaginare i campi nei paddle club.

Se necessariamente l'immagine di Emilio mira a far ridere la gente, la situazione economica è molto meno. In Francia o all'estero, l'impatto del virus sulla salute economica dei paddle club è catastrofico.

La Francia è meno colpita rispetto alle altre nazioni?

Il detto: "c'è sempre peggio altrove" sembra avere senso quando ascoltiamo l'economista sudamericano Enrique Garcia che ci ha aiutato a scrivere questa rubrica.

In effetti, la crisi sanitaria è ovviamente terribile per il mondo economico francese e i nostri club di paddle non sono immuni da questo disastro.

Tuttavia, potrebbe essere anche peggio in alcuni paesi come la Spagna o l'Argentina. L'economista Enrique Garcia ha studiato a lungo economicamente il padel di lingua spagnola. Per lui, è chiaro: il padel in America Latina incontrerà una grave battuta d'arresto.

Club meno strutturati rispetto alla Francia

Enrique Garcia ci dice che in generale le strutture europee sono più strutturate che in America Latina, “soprattutto tra le VSE o le PMI sportive ”. Di fronte a crisi, "Le aziende che sono riuscite a costruirsi autonomamente ed economicamente saranno in grado di affrontare meglio i rischi esterni ..."

Il motivo è semplice: “I club di padel in America Latina sono spesso piccoli con un flusso di cassa piccolo, se non pari a zero, nella maggior parte dei casi.".

L'altro motivo: "Le politiche dei nostri stati o federazioni che organizzano sport non sono le stesse tra le nostre nazioni".

In generale, e ancora di più in Francia, "lo stato interverrà in modo massiccio e ci sono anche molti sistemi per assorbire le crisi. Se la Francia beneficia meno della crescita globale, può assorbire le crisi molto meglio di quanto possa affrontare ”.

“Un'occasione per avere il baluardo FFT”

Enrique Garcia ha anche osservato che il padel faceva parte di una delle più grandi federazioni sportive del mondo: la Federazione francese di tennis.

Il suo potere sorprendente è uno dei più importanti. È una federazione ricca che beneficia di un affitto annuale con i suoi licenziatari (quasi un milione di giocatori), di una tradizione di approvazione di eventi sportivi (e quindi di ricevere l'approvazione di un evento), è una legge di associazione del 1901 con tutto ciò che implica dietro, e soprattutto, anche se quest'anno sarà speciale, la FFT si avvale di uno dei più grandi eventi sportivi del mondo: il Roland Garros.

Chi può vantarsi nello sport di avere un capitale così importante? come ricco? È una potenza nell'incredibile mondo del tennis. Abbiamo potuto rivederlo di recente imponendo con successo la sua estensione della data con Roland Garros. Non diciamo NO alla FFT. E ti ricordo che è anche un'associazione. Sarà quindi in grado di mostrare cosa può fare in tempi di crisi. E lo stato è con esso.

Francia privilegiata?

Alla linea di partenza: sembriamo quindi privilegiati. Difficile da credere quando vedi il grado della crisi.

Sia chiaro: in Europa, Francia o America Latina, il virus sta danneggiando molto gravemente le economie. Il post-contenimento può essere altrettanto complicato. Ma la differenza è che sarebbe meglio essere in Francia, ad esempio che in Argentina o in Brasile.

La FFT ha già annunciato un piano per 35 milioni di euro per aiutare l'ecosistema sportivo che lei rappresenta incluso il padel. Non troverai nessun'altra federazione di paddle che offra questo ai suoi club: in effetti le federazioni che gestiscono il padel sono generalmente molto povere e sono esse stesse già in rosso e anche per alcuni senza sangue.

In sintesi, in Francia, i club possono certamente contare su un piano sportivo Marshall in generale per diversi motivi:

  • Tradizioni francesi: lo stato o i suoi organi associativi hanno la tendenza ad intervenire molto più finanziariamente di altri paesi.
  • Una federazione unica nel mondo dello sport, ancora di più se dobbiamo confrontare la FFT con le altre federazioni padel. Anche la federazione spagnola è un peso piuma rispetto alla FFT.

La domanda che ovviamente ci poniamo è:

  • Quando finirà la crisi? Perché c'è un momento in cui anche se siamo in un paese bellissimo con una potente federazione, potrebbe non essere sufficiente
  • L'aiuto complessivo della FFT sarà accessibile ai club privati? Questa è un'altra domanda che potrebbe essere discussa nelle prossime settimane / mesi
Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.