Laura Clergue è la prima giocatrice di paddle francese ad aver iniziato sulle strade spagnole del World Padel Tour, il circuito di paddle professionale. Sensibile, coraggiosa e ambiziosa, Laura ha visto a fondo la sua passione e l'ha dimostrata mettendo da parte la sua carriera di ingegnere.

Il giovane giocatore di Aix è attualmente il giocatore del mondo 45e, il giocatore di 8e Madrid, il campione di Francia 2016 e 2017 e il vice-campione di Francia in 2018 con il suo partner Audrey Casanova.

Vive oggi a Madrid. ritratto

  • Raccontaci il tuo padel di debutto ...

In 2014, ho scoperto il padel con mio fratello Aurélien al Set Club di Aix (Nota del redattore: il club non esiste più). E la fortuna mi sorride mentre mi trovo faccia a faccia con il mio futuro amico e partner Audrey Casanova.

A quel tempo era l'unica ragazza che voleva essere coinvolta nel padel.

Ci siamo subito agganciati e abbiamo iniziato ad allenarci ogni sera sul Set. È stata particolarmente coraggiosa a suonare con me nel mio debutto. Ho suonato inoltre proprio in quel momento e lei se n'è andata.

Il mio debutto con Windows è stato complicato. Non riesco a capire come ha funzionato!

Oggi ridiamo con Audrey ... Che viaggio con Audrey dai nostri inizi insieme!

Grazie ad Audrey per aver investito su di me, spero di poter a volte restituire il favore ora!

  • Quando sei appassionato, fai tutto a fondo?

Questo è tutto. Inoltre, nel tennis, era la stessa cosa.

Gioco a tennis sin da quando ero molto giovane (al club di tennis Bouc Bel Air). Mi sono allenato intensamente fino alla fine del college. Ho anche pensato di interrompere la scuola per dedicarmi completamente ad essa. Sono stato più volte campione di Provenza.

Ma i miei genitori hanno detto "Fuori discussione, studia prima".

Crescendo, ho iniziato a essere più consapevole ... Avevo paura di perdere. Mi sono sentito solo sul campo. Durante gli anni del liceo e della preparazione mi sono esercitato molto meno.

  • Ma hai ancora lasciato il fronte al tennis?

Ho partecipato alla competizione nella scuola di ingegneria, durante la quale sono tornato a 4 / 6.

Ho sempre amato il volleying e il doppio fin dalla mia più giovane età. Cosa mi serve oggi sul campo da paddle.

  • Dal tuo debutto padel, più tennis?

No, mi sono davvero dedicato al padel 100%. Ma ho ripetuto di recente ... E non ti dico vergogna. Sono più convinto ogni giorno, il padel è molto più divertente!

  • Possiamo dire che conoscevi davvero il boom del padel ...

La differenza è incredibile Sono un concorrente nell'anima. Non appena ho iniziato a giocare un piccolo padel, volevo fare tornei con Audrey. Ma c'erano pochissimi ...

Ora, ogni fine settimana, ho l'impressione che i giocatori francesi debbano scegliere tra diversi tornei di buon livello.

E non parlare delle terre che crescono come funghi!

È bello vedere che la gente non mi parla di pagaiare quando parlo anche di pagaia.

  • Raccontaci un giorno padel Laura a Madrid?

Il mio programma di allenamento è lo stesso quasi ogni giorno:

  • Allenamento fisico da 9h a 10h30
  • Allenamento di padel da 10h30 a 12h con Gaby.

E la sessione di padel appena posso la partita di allenamento di tipo pomeridiano.

A questo si aggiungono le sessioni di fisioterapisti, psicologo dello sport, nutrizionista, ecc.

È fisico e stimolante, ma mi piace questa vita. Soprattutto dopo aver lavorato 4 anni seduto a una scrivania davanti a un computer.

  • I tuoi scatti preferiti? La tua posizione preferita?

Mi sento più a mio agio in attacco, mi piace il gioco aereo e le discese del vetro.

Ho sempre avuto difficoltà con la difesa, ma ora trovo molto piacere.

Questo è davvero ciò che la mia formazione in Spagna è molto utile per me.

Per la mia posizione preferita, parliamo sempre di padel per rassicurarmi? 😉 Naturalmente il giocatore ha lasciato puro e duro!

  • Esatto, i campionati di Francia paddle 2018 saranno senza di te. Perché?

In effetti, sfortunatamente non potrò giocare ai campionati di Francia quest'anno!

Avevo programmato di giocarli con Audrey, ma il campionato di Francia non è compatibile con il mio programma del tour del World Padel, che è la mia priorità in questo momento.

Per non bloccare Audrey, e per poter partecipare, le ho detto al più presto che non avrei fatto festa in modo che potesse organizzarsi (Audrey suonerà con Mai Vo).

Credo in lei e farebbe parte del suo fan club remoto per questi campionati di Francia 🙂

  • Il tuo colpo di bocca

Un peccato che i campionati in Francia cadano una settimana di un World Padel Tour. Non pretendo di arrivare necessariamente nella finale di 1 / 8 in questo torneo, ma se dovesse succedere di nuovo, sarei stato costretto ad abbandonare il mio compagno di squadra all'ultimo momento, qualcosa che ho Non voglio assolutamente fare a un giocatore e ancor meno ad Audrey.
  • Il tuo segreto più pesante?

Sono segretamente innamorato di Bela ma shhh! 😉
  • Ti vedi fare una lunga carriera nel circuito professionale?

Non so cosa accadrà tra un anno e ancor meno in 5.

Ma so che oggi ho l'opportunità di vivere della mia passione e finché continuerò.

Non mi manca il mio lavoro di ingegnere. Le opportunità si aprono e si apriranno a me, ma oggi voglio concentrarmi sulla mia carriera professionale, tenendo d'occhio ciò che sta accadendo intorno, e specialmente intorno al padel.

Credo che il mio futuro sia in questo sport, prima come giocatore più tempo che posso e in quello che segue, il futuro lo dirà.

Sono felice in Spagna e cerco di costruirmi la vita a poco a poco, ho intenzione di arrivarci!

  • Una coppia francese 100 al wpt con Alix, possibile?

Ahah, non mi aspettavo affatto questa domanda!

Per ora non è nei nostri piani, ma forse i nostri percorsi si incroceranno di nuovo un giorno nella stessa parte del campo questa volta, chissà!

Intervista di Franck Binisti

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.