Torna all'intervista con Lionel Ollinger, presidente della lega di tennis Grand-Est venerdì 8 maggio nel "Face-to-Face" Live on Instagram.

  • Al contenimento

È un nuovo momento per tutti, ovviamente sono in telelavoro, la mia famiglia sta bene. Purtroppo nella lega molti collaboratori sono parzialmente disoccupati, alcuni dei quali un po 'telelavorati. Molte persone colpite nell'Haut-Rhin, ma nel complesso va bene.

Abbiamo lavorato in collaborazione con la FFT. Un importante piano di risanamento è stato messo in atto dalla Federazione. Siamo andati a vedere più precisamente ciò di cui avevamo bisogno in particolare nel Grand-Est, una regione molto colpita. Una videoconferenza domani con tutti i presidenti delle commissioni dipartimentali domani (sabato 9 maggio) per decidere gli orientamenti dell'aiuto. Segmenti di pubblico come insegnanti, giocatori (fino al 500 ° posto ATP e WTA), ma anche club, trarranno ovviamente beneficio dal piano di risanamento, che si tratti di sostegno o di credito a tasso zero. velocemente.

  • Per quanto riguarda il suo viaggio

Mio padre era presidente di una squadra di pallamano, mia madre era una squadra di tennis. E mi sono appassionato un po 'al tennis come secondo sport. Ho insegnato un po 'di tennis, ho giocato molta pallamano, perno. E oggi a padel. Sono stato immerso nell'ambiente sportivo da quando ero bambino. Ho frequentato la scuola di business, non ho lavorato nello sport, per scelta, per 20-25 anni. Sono stato volontario, presidente di un club di tennis per 4-5 anni, poi preside nella lega di tennis della Lorena, mandato di presidente e ora Grand-Est.

  • Per quanto riguarda il de-confinamento del tennis e del padel

Mi fido del comitato scientifico istituito presso la FFT, che si occupava sia di tennis che di padel. Ci sono medici, specialisti in malattie infettive, psicologi, sociologi. Ed è stato deciso che solo il tennis singolo potrebbe riprendere l'11 maggio. Nel padel, sei molto più vicino al tuo partner, ma anche ai tuoi avversari, un sacco di pallavolo. Nel tennis non consigliamo di praticare la pallavolo. Può sembrare eccessivo ma è ovviamente temporaneo. Abbiamo anche la superficie del padel in plexiglas che può essere un vettore di trasmissione.

In Francia, la nostra politica è stata la scelta di salvare vite umane. Nei paesi del Nord, il cursore era posto più sull'aspetto economico.

Penso che il padel si aprirà rapidamente. Vedremo più chiaramente in Francia dal 2 giugno.

  • Riguardo ai club di tennis che non possono essere aperti a causa di vincoli legati agli standard

È vero, la comunicazione che è stata fatta è piuttosto complessa. Spetta a ciascun club adattare tali misure affinché vengano rispettate senza necessariamente rivolgersi al referente Covid al 100%. Credo che la discussione debba essere fatta in particolare con i sindaci perché sono loro che danno le loro opinioni e che possono agire di riapertura. La maggior parte di loro era favorevole alla riapertura dei campi all'aperto solo alle condizioni menzionate.

La cosa più semplice sarebbe rimuovere tutto ciò che trasporta il virus. Dobbiamo tornare allo sport, per giocare a padel.

  • Informazioni sul FFT PADEL TOUR

Il FFT Padel Tour è organizzato da un'agenzia esterna specializzata in questo tipo di evento. Non è la FFT che organizza internamente questi eventi, ma li subappalta e li coordina.

La cancellazione delle tappe è per noi una grande delusione. Volevamo organizzare questa bellissima seconda tappa, nel cuore di Metz, Place de la République. Saremo di nuovo candidati l'anno prossimo senza dubbio.

Se riusciamo a realizzare una versione diversa entro la fine dell'anno, per tornare alla versione iniziale il prossimo anno, saremo interessati all'Est, a organizzare congiuntamente questo con la FFT e l'agenzia appropriata.

È sempre importante non affrettarsi quando si prende una decisione. Non capisco perché annulliamo un'intera stagione. Quando si è in grado di voler difendere il Roland Garros, non si dovrebbe nemmeno prendere decisioni così radicali sulle altre discipline. Non so perché sia ​​stato preso, ma in ogni caso, quando saremo autorizzati a riprendere il padel e le competizioni, sarebbe deplorevole se non ci fossero più tornei.

  • Il padel della poltrona

Siamo fortunati in Oriente di avere grandi campioni nel tennis su sedia a rotelle, abbiamo una vera cultura. Quindi dobbiamo allestire il padel della poltrona. La FFT sta lavorando su un monitor padel, è essenziale che vi sia una parte sulla poltrona padel è essenziale. Alla prossima Olimpiade, esamineremo la commissione del tennis e il paddle della poltrona, prima su una scoperta, poi su una competizione di paddle su una poltrona.

  • Padel alle Olimpiadi?

È molto complicato introdurre una disciplina nei Giochi Olimpici perché per portarne uno, in genere, è necessario tirarne fuori uno. Parigi 2024 sembra molto complicata. Sarebbe un tale sport da scoprire. So che il Presidente della FFT è ascoltato dal CNO e continueremo a lottare per l'ammissione della nostra disciplina ai Giochi Olimpici.

  • Il padel femminile

È complicato trattenere le donne nelle singole discipline, in un mondo in cui hanno una vita professionale e personale da assumere. Preferiranno consumare tennis o padel su richiesta piuttosto che unirsi a un club per avere un'attività regolare.

Credo che il padel sia un passo avanti rispetto al genere, rispetto al tennis. Credo davvero in questa diversità, all'inizio delle competizioni, inclusi i giocatori.

Credo anche che sia necessario organizzare la scoperta del padel nelle scuole. Avremmo bisogno di ancora più attrezzature. Questo è facile da capire rispetto al tennis. Questo è un ovvio vantaggio per me. Dobbiamo portare i bambini il prima possibile per portarli nei paddle club e penso che le strutture qualificate con cui lavoriamo saranno completamente aperte a questo tipo di approccio.

  • Strutture private

È un argomento che conosco bene e che difendo denti e unghie. Deve esserci un approccio coordinato tra queste cosiddette strutture abilitate e le strutture approvate nel pannello associativo. Se non avessimo un padel privato, avremmo grandi difficoltà a sviluppare l'attività. Penso che dobbiamo lavorare insieme, un approccio geografico. È particolarmente importante non aiutare i club che desiderano un campo da paddle quando c'è una struttura privata accanto. Lavoriamo insieme. A livello della lega Grand Est, aiuteremo le strutture private prendendo in carico parte della licenza. Daremo da 8 a 10 € per licenza ai club di paddle autorizzati.

Abbiamo bisogno di un piano territoriale. I dirigenti dei club pubblici credono di essere in concorrenza con le strutture private: si sbagliano. Ci vogliono attrezzature, dirigenti e insegnanti addestrati: un trittico per poter continuare a sviluppare il padel.

  • Per quanto riguarda le associazioni sportive di club privati

Dal momento in cui riteniamo che ci sia troppa differenza tra un approvato e un qualificato, troveremo tutti i buoni motivi per non aiutarlo. Non possiamo aiutare tutti. Ma è necessario che il padel privato entri nella grande famiglia ed abbia diritto agli aiuti, che siano intellettuali o finanziari.

Il padel privato non dovrebbe essere visto come un concorrente ma come un complemento. Nel tennis, i tornei, che sono compagnie private, beneficiano dell'aiuto della FFT. È assurdo che la Federazione Nazionale non aiuti la National Tennis Cup e la National Padel Cup.

  • Alle elezioni della FFT

Anche se in genere sono abbastanza d'accordo con ciò che viene fatto, mi oppongo completamente alla forma di questa Federazione, trovo che non siamo abbastanza rivolti verso i club e che siamo completamente auto- centro. La mia scelta è ovviamente quella di rivolgermi a Gilles Moretton. Non ho l'ambizione personale di essere troppo impegnato professionalmente, personalmente, con la lega Grand-Est. Ho detto che stavo rifacendo un mandato, mi concentrerò sulla lega Grand-Est, ma do il mio pieno sostegno a Gilles Moretton e alla sua grande squadra.

Trova il + / Domande degli utenti di Internet / INSIDE nel podcast qui: https://www.youtube.com/watch?v=1lq8-ZCi08c&t=2417s

Xan è un fan del paddle. Ma anche il rugby! E i suoi post sono altrettanto incisivi. Allenatore fisico di diversi giocatori di paddle, trova post atipici o affronta argomenti attuali. Ti dà anche alcuni consigli per sviluppare il tuo fisico per il padel. Chiaramente, impone il suo stile offensivo come sul campo di paddle!