Loïc Le Panse è uno dei giocatori più investiti nel padel in Francia. Ambasciatore del marchio Adidas Padel France, allenatore di Casa Padel e membro del team francese di 2017, riesce a partecipare con successo ai principali eventi francesi.

Molto apprezzato fuori dal campo, Loïc è stato convocato per l'allenamento del padel per una possibile convocazione delle qualifiche per i Campionati del mondo di Padel che dovrebbero aver luogo prima delle grandi vacanze.

Focus su Loïc Le Panse.

  • Padel Magazine - Padel, lo indossi nei tuoi geni.

Loïc Le Panse - In Spagna, esattamente a Valencia, essendo mia madre spagnola, suonavo 2 settimane all'anno fino a quando non assemblavo strutture al chiuso nell'Île-de-France. Ora è più facile da giocare. 🙂

  • Nonostante il tuo passato nel padel, hai giocato molto a tennis ...

In realtà ero negativo nel tennis. Il tennis mi ha aiutato molto a giocare a padel. Aiuta su molti aspetti, ma era necessario imparare le specificità della disciplina (le finestre, il pallonetto, la pazienza).

  • Vedi delle differenze nello sviluppo del padel?

Il padel si è evoluto enormemente in Europa, lo abbiamo realizzato a Estoril (nota agli European Championships 2017). diventa più moderno, più professionale.

Ma dobbiamo mantenere una logica tattica. I tennisti a volte commettono l'errore di pensare che si tratti di tennis. Ma il tennis può aiutare ma non è tutto.

Credo anche che non dovremmo confrontare la Spagna e la Francia, ma dobbiamo essere ispirati dalla formazione, ad esempio.

  • Ci sono persone per i pochi posti rimanenti nel Team France Padel. Come lo vedi?

La competizione si fa sempre più dura ogni anno, molti giocatori possono reclamare e questo è positivo per la squadra nazionale.

Sempre più giocatori vanno in Spagna, ma spero che un giorno saremo in grado di mantenere i nostri migliori giocatori in Francia. Devi strutturarti per quello.

Un'Accademia di Casa Padel vedrà presto la luce, un centro di formazione con una miscela di Francia e Spagna.

  • Alcuni credono che la separazione con Maxime Moreau (ex partner di Loïc Le Panse) sia stata un errore, soprattutto quando vediamo organizzare la competizione. Che ne pensi?

Non è facile parlarne, Max è un ragazzo eccezionale, ognuno di noi ha le nostre qualità e le nostre colpe, dobbiamo sapere come accettarlo.

Doveva rimbalzare, ero un piccolo squillo quando Max mi ha detto che voleva separarsi. Non è stato necessariamente pianificato.

Eravamo molto competitivi, nonostante la concorrenza.

Il mio punto di vista è che avremmo dovuto concederci un po 'di tempo, dati i nostri risultati. Ma dovremmo anche chiedergli il suo punto di vista, è lui che ha preso questa decisione.

Spero che non sarà fatale per me o per Max.

Da parte mia cerco di essere competitivo, rilascio tempo per allenarmi, lavoro fisicamente ogni giorno.

Vorrei anche ringraziare Fabien Clément per l'allenatore fisico di Casa Padel e mio fratello per il programma nutrizionale, fisico e di supporto.

  • Pensiamo alla tua vecchia associazione con Cédric Carité, dove le cose erano andate bene ...

Con Cedric è diverso, ho preso la decisione di separarmi. La mia idea era quella di creare una squadra a medio lungo termine. L'anno scorso abbiamo terminato un bellissimo 3 ai campionati di Francia.

Quindi è stato un buon modo per porre fine alla nostra avventura umana e sportiva.

Cédric mi porta enormemente a strutturare il mio padel, ha anche solo 10 anni (ride)

  • Il tuo colpo preferito?

I miei scatti preferiti direi la mia finestra di ritorno e il mio smash, devo ancora lavorare in difesa.

  • Negli anni di 3, abbiamo visto che potresti cambiare posizione sul campo. Preferisci una posizione?

Sinistra o destra, non importa se negli ultimi giorni ero felice di giocare a sinistra, prima di avere qualcuno in lotta, e con il quale salgo bene e fuori dal campo.

  • Se richiedi le qualificazioni al campionato mondiale di Padel, sei pronto?

Io ci provo! Farò di tutto per essere il più competitivo possibile, ho già il mio programma di allenamento in Spagna per la prossima settimana. Sarò pronto e sono pronto.

  • Per questi campionati del padel francese, con chi giocherai?

Giocherò con Laurent Boulade

  • Il tuo colpo di bocca

Non uno scherzo, piuttosto una richiesta o un desiderio.

Per lo sviluppo:

- Molti centri privati ​​e persone stanno investendo in modo che il padel continui a crescere, non dobbiamo dimenticarli 😉

Per l'atleta:

- Più super tie-break: partite vere 😉 Il presente regolamento può a volte pregiudicare lo sport stesso, le competizioni e i giocatori.

La nostra opinione

Loïc è un giocatore molto pericoloso sulle piste. Il suo passato dimostra che è anche in grado di giocare in qualsiasi posizione. A proprio agio in attacco come in difesa, in una squadra, è sempre un vantaggio.

È un candidato molto serio per la squadra di padel della Francia. Fu anche logicamente chiamato all'allenamento della squadra di Francia padel il prossimo maggio.

Il suo coinvolgimento professionale e sportivo nel padel è molto importante.

La sua esperienza nella squadra francese lo scorso anno è stata positiva ed è ancora un vantaggio in una squadra francese.

Intervista di Franck Binisti

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.