Manu Martin è diventato un giocatore importante in padel. Il suo canale Youtube ha centinaia di migliaia di visualizzazioni e insegna sul World Padel Tour. Lui parla per Padel Magazine sui cambiamenti in padel professionale.

“È ora di negoziare”

Manu Martin:“È il momento di negoziare. Ora è il momento di cambiare. Non so se sarà un cambio di circuito o un cambio di condizioni. Penso che vedremo un passo avanti in quelle che saranno le fondamenta del padel dal futuro. Le cose devono cambiare.

“Il giocatore deve avere un peso maggiore, in termini di reddito, status. Questo è il momento in cui vengono firmati i nuovi contratti e nessuno sa se i giocatori rimarranno fedeli World Padel Tour con nuove condizioni, o se apparirà un nuovo attore. Le condizioni devono migliorare affinché il giocatore sia professionista. Qualche coppia lo è già, e vive bene, ma la barriera è un po' alta. Un giocatore di main draw dovrebbe potersi dedicare esclusivamente ed esclusivamente al gioco e all'allenamento. Il circuito deve crescere in altri Paesi e internazionalizzarsi, in modo che gli sponsor lo vedano come un'opzione allettante”.

“I circuiti possono convivere”

APT WPT

Lorenzo Lecci López: La barriera è alta sul WPT, ma chi giocherà all'APT Padel Il tour del prossimo anno potrà vivere dei loro premi in denaro. Pensi che potremmo avere più circuiti?

Manu Martin:“Penso che sia compatibile perché abbiamo un grande volume di giocatori. I circuiti nazionali potrebbero anche essere introdotti lì come fase di qualificazione, ad esempio. Oggi le persone sanno cosa significa un torneo WPT, APT o nazionale. Questi circuiti possono convivere, ma non devono combattere tra loro. Quando gli attori litigano, è il padel chi è in svantaggio».

Trovate l'intervista nella sua interezza appena sotto:

Dai suoi nomi si possono intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un poliglotta appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per culto sono le sue due gambe. È il gentleman internazionale di Padel Magazine. Lo vedrai spesso in varie competizioni internazionali, ma anche nei principali eventi francesi.