Durante C Padel Point Tour da Bordeaux, la settimana scorsa, siamo riusciti a trovare Margaux Randjbar, attuale 29esimo giocatore francese nel ranking.

Il responsabile di Padel House, dove si è svolta questa prima fase, ripercorre i suoi esordi all'interno del club e il suo viaggio come giocatrice padel.

Gli inizi di Padel Casa

Padel Casa è un centro che ha aperto i battenti lo scorso settembre. Furono quattro Girondini ad accorgersi che c'era una carenza di club a Bordeaux e dintorni, soprattutto sulla riva destra.

FONDATORI-PADEL-CASA-CENONE

Hanno cercato un locale da affittare e hanno trovato questa grande opportunità, con questo bellissimo complesso di oltre 2.000 m2. È un'infrastruttura con cinque piste indoor, con oltre alto otto metri che è perfetto per i tornei.

Una nuova corda al suo arco

Questa è la prima volta che gestisco un club padel. Fin dall'inizio possiamo dire che ci sono stati alti e bassi, soprattutto all'inizio quando devi fare tutto, gestire tutto.

All'inizio mi aiutavano tre tirocinanti, anche loro da formare. Non è stata una cosa facile, nel senso in cui il club è aperto dalle 9:9 alle 21:XNUMX tutti i giorni della settimana e dalle XNUMX:XNUMX alle XNUMX:XNUMX nei fine settimana. In termini di apertura, questo offre orari di apertura ampi…

È un'esperienza molto arricchente, sia nella gestione del club che nella formazione dei giovani. Molte sfide.

A ciò aggiungiamo l'approvazione perché inizialmente non eravamo affiliati alla FFT. Non potevamo fare tornei dall'inizio, abbiamo dovuto aspettare Gennaio per fare il nostro primo P25. Con i tornei dovevamo trovare un arbitro, quindi siamo andati a rivolgerci agli arbitri.

Da quando abbiamo organizzato il nostro primo torneo, abbiamo ricevuto ottimi feedback dai giocatori, che trovano il complesso fantastico, con campi di ottima qualità. Sono contenti anche dell'organizzazione.

PISTE PADEL CASA CENONE

Riscopri il gusto di padel

Ho toccato una racchetta padel per la prima volta nel 2019. È stato al nostro “concorrente", Rive Gauche, Big Padel. È stato durante un torneo ed è andata così bene che io e il mio compagno abbiamo vinto il torneo.

Successivamente abbiamo partecipato ad altri tornei ed è stato allora che ho scoperto uno sport così divertente e accessibile. Mi è piaciuto molto quindi ho deciso di continuare. Per questo sono partito per insegnare padel alle Canarie, anche con altri sport con racchetta. Queste sono state le mie prime esperienze come allenatore di padel.

Poi c’è stato il Covid quindi sono tornato e ho iniziato a giocare bene padel nel 2021. Ora mi sento come se fossi un po' a corto di forze. Spesso devi viaggiare molto lontano, devi prendere un impegno professionale e finanziario, ecc. E poi, affrontare sempre le stesse coppie, ogni fine settimana, è un po' noioso.

ora Ho deciso di concentrarmi un po' di più sui tornei maschili della regione, di spostarmi di meno e di amare ancora lo sport che pratico.

Un ritorno nel circuito femminile?

Mi sto chiedendo. Sto anche raggiungendo un'età in cui vuoi rilassarti e fare altre cose durante i fine settimana.

Non ho necessariamente una risposta da dare oggi. Credo di si. Mi vedrai nei tornei vicini, ma non correrò più in giro per giocare ai tornei.

Lo sviluppo di padel femminile

Lo sviluppo di padel le donne erano davvero, all'inizio, oggetto di discussione con i dirigenti dell' Padel Casa. Ho davvero specificato il mio interesse nello sviluppo di padel femminile. Ho iniziato con i tornei”sociale” nei fine settimana, soprattutto la domenica.

Ha funzionato piuttosto bene. Erano tornei semplici, in cui ognuno poteva presentarsi con il proprio livello o con il proprio livello di esperto. Questo mi ha permesso di conoscere nuove donne, più o meno anziane. Questo mi ha permesso di imparare a giocare, con gli altri, o anche con me stesso. Durante questi tornei ho colto l’occasione per allenare un po’ anche loro.

L'obiettivo era avere un aspetto user-friendly. Alla fine del torneo abbiamo fatto insieme un piccolo aperitivo e abbiamo fatto un debriefing sulla nostra vita personale è andato ben oltre padel. Ha creato una rete e potevamo vederci fuori.

Successivamente ho creato uno speciale gruppo femminile per i corsi, che ha funzionato molto velocemente. Ogni martedì sera, alle 18, ho delle donne. È un livello principiante ma vogliono imparare le basi e giocare durante le lezioni. Mi dicono ogni volta che per loro è difficile, che non trovano giochi, che gli uomini non vogliono giocare con loro. Quindi vengono a prendere lezioni e per il momento funziona molto bene!

Per vedere l’intervista completa clicca qui:

Gwenaelle Souyri

Fu suo fratello che un giorno gli disse di accompagnarlo su una pista. padel, da allora, Gwenaëlle non ha mai lasciato la corte. Tranne quando si tratta di andare a vedere la trasmissione di Padel Magazine , World Padel Tour… O Premier Padel…o i Campionati Francesi. Insomma, è una fan di questo sport.