In un'intervista per i media svedesi Padel contralto, Mauri Andrini, allenatore della squadra della Gran Bretagna, ripensa ai Campionati Europei padel 2021 e in particolare su la loro organizzazione.

L'argentino Mauri Andrini è un attore noto nel mondo del padel. Presente agli Europei svoltisi a Marbella, l'allenatore di padel ripensa a questa competizione con Filip Björne de Padel Alto. Dopo una decrittazione della situazione sportiva del padel in Europa e ai diversi risultati della competizione, risponde alle domande di Filip sui suoi sentimenti su l'organizzazione dell'evento. Estratti.

“Spero ci sarà un prima e un dopo”

“Ci sono così tante cose che avrebbero potuto essere fatte meglio. Sia a livello del luogo in cui si è giocata la competizione, sia dell'acqua che non è stata fornita ai giocatori. I giocatori non potevano nemmeno portare banane o altro perché le guardie di sicurezza hanno aperto loro le borse e se avevano da mangiare non potevano passare”.

“Dovevi comprare tutto dentro, tranne che non c'era nemmeno un vero ristorante. I giocatori hanno dovuto prendere un taxi perché non c'erano abbastanza navette ecc. Smetterò ma potrei raccontare tanti altri aneddoti…”

“Per i media che erano presenti sul sito, e che da anni aiutano il nostro sport a crescere, è stato anche molto complicato”.

"Una società, Padel View, che non sapevo, avrebbe dovuto trasmettere in streaming a tutte le tracce. Infatti, solo una traccia è stata coperta dalla ritrasmissione”.

"Inoltre, è stato complicato guardare le partite sulla loro piattaforma, fortunatamente alcune sono state trasmesse sul canale YouTube della FIP".

“Dobbiamo essere più professionali”

“Se parli con gli allenatori o con qualcuno sul sito, nessuno ti dirà che erano soddisfatti al 100% dell'organizzazione. Questo è il Campionato Europeo FIP, quindi lei lo è responsabile dell'evento."

“Penso ancora che dobbiamo dare alle Organizzazioni il tempo di imparare dai loro errori. Spero che non accada mai più. Ma per la prossima volta, dobbiamo trovare organizzatori migliori e concentrarci maggiormente sui dettagli".

“Quando sono arrivato ho chiesto se potevo parlare con qualcuno dell'Organizzazione e non ho ricevuto risposta. Ho chiesto acqua ed è stato lo stesso. Non stavo chiedendo loro di costruire una Torre Eiffel nel mezzo del sito, stavo solo chiedendo piccole cose. ”

“Sono state piccole cose. Ad esempio: non avevamo una foto sul nostro accredito quindi abbiamo dovuto tirare fuori una carta d'identità ogni volta per passare. Lo stesso per i giocatori, dovevano mostrare il passaporto ogni volta prima di giocare una partita! Più parlo e più mi arrabbio quindi devo smetterla di parlarne!” 

pubblico padel marbella 2021

“Una cerimonia di apertura in spagnolo: chi stiamo scherzando?”

"Ho un'accademia, ciao Padel, alleno la squadra della Gran Bretagna, ho dovuto viaggiare in circa XNUMX paesi negli ultimi due anni. Cerco di essere il più professionale possibile e di adattarmi. Penso che per far crescere questo sport l'Organizzazione debba fare altrettanto”.

"L'intera cerimonia di apertura è stata in spagnolo. Di chi stiamo ridendo? C'erano 22 paesi e l'unico che parla spagnolo è la Spagna! Tutti gli altri parlano inglese. Non potrebbero fare una cerimonia di apertura in inglese? Oltre ai giocatori spagnoli, Paquito, Martita, Lucia Sainz ecc. tutti capiscono l'inglese! ”

“I mondiali in Qatar saranno l'evento dell'anno. Ma credo che tutte queste istituzioni debbano capire che le persone lavorano in questo sport da molto tempo e lo promuovono quando ancora non lo conoscevano”.

“Ora se non li lasci fare il loro lavoro perché un'azienda (Ed. Padel Visualizza) pagato dazi o fatto qualunque cosa, è grave. Inoltre, in realtà, credo che Padel View ha ottenuto i diritti senza acquistarli. Ma in ogni caso, il fatto di lasciare da parte queste persone che hanno iniziato a parlare di questo sport e che ti hanno permesso di essere dove sei, è ingiusto! ”

Mancanza di promozione

“Non c'era nessuno in tribuna a guardare le partite. Nessuno per vedere Paquito Navarro giocare contro Javi Rico e Momo Gonzalez! Quando vengono riprodotti sul World Padel Tour, migliaia di persone vogliono vedere queste partite. Non c'era promozione, la gente non sapeva che c'era questo evento. Era a Malaga e c'erano più francesi e svedesi a vedere Francia-Svezia che spagnoli! Con un evento del genere in Svezia, ci sarebbero state migliaia di persone ogni giorno. Spero anche che la Svezia possa presto organizzare un evento del genere”.

Per coloro che desiderano vedere il video completo, è appena sotto. Il passaggio sull'organizzazione degli Europei inizia intorno al 26° minuto.

il team Padel Magazine cerca di offrirti dal 2013 il meglio di padel, ma anche sondaggi, analisi per cercare di capire il mondo padel. Dal gioco alla politica del nostro sport, Padel Magazine è al tuo servizio.