Il multiball conta per il momento che un campo di padel all'interno, ma paradossalmente, ciò non significa che il livello non sia presente.

[src googlemap = ""Larghezza =" 150 ″ altezza = "150 ″]

Al contrario, come spiega il direttore del centro Jean-Pierre Chevrier: "Al torneo di padel di Padel Attitude (Lille), una squadra di Lille ha vinto e non ha perso più di 3 partite per set".

Le coppie del Lille sono ancora complicate da giocare e ancora di più sulla loro terra.

Il club Amiens esiste da più di un anno e faceva parte di questa famosa ondata di paddle in Francia che ha permesso l'attuale grande espansione del padel nazionale che osserviamo oggi. Dice di essere "precursore". È certo e ancor più nella sua regione dove rimane l'unico centro a proporre il padel in Piccardia.

Emmanuel Mas, responsabile dello sviluppo della Lega Picardie, ritiene che "il padel ha un futuro luminoso in Piccardia". Inoltre la lega ha affiliato questo centro paddle e ha organizzato le fasi regionali dei campionati di Francia che inizieranno la prossima settimana, lo 28 giugno.

Con quasi un giocatore 150 che ha giocato almeno una volta al padel, il Multiball fa parte delle splendide scuderie del padel nazionale.

Ai primi di settembre, ci sarà anche la Coppa Nazionale di Padel, con giocatori che il manager si sente abbastanza bene da andare lontano se si qualificano per la finale.

Jean Pierre Chevrier condivide il suo viaggio e la sua avventura per arrivare al padel ... Trova l'intervista del manager del Multiball: Jean-Pierre Chevrier.

https://www.youtube.com/watch?v=Hfafs4Du9bk&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=kPOZgJB_tj0&feature=youtu.be

Franck Binisti - Padel Magazine

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.