Ignazio Piotto è una delle promesse di padel Argentino. A soli 20 anni, il nativo di Concaran San Luis si è appena stabilito vicino ad Alicante nell'accademia di Sanyo e Juan Carlos Ferrero.

Padel Magazine incontra l'argentino del Tenerife OpenAPT Padel Tour. Nacho è un giocatore sinistro più intelligente che aggressivo, che ha una vasta gamma di tiri offensivi.

Attualmente gioca al fianco della leggenda Cristian Gutierrez sull'APT, ma è anche presente sul WPT e Premier Padel.

Cristian Gutierrez, pressione extra

Lorenzo Lecci Lopez: Attualmente stai giocando sull'APT con Cristian Gutierrez. Dall'esterno sembra molto impegnativo. Senti questa pressione per giocare al suo fianco?

Nacho Piotto:“Solo guardare alla mia destra e vedere Cristian Gutierrez mette pressione. Ora giochiamo insieme da un po', ma il primo torneo non ho potuto giocare… Quindi ho lavorato con uno psicologo e ora gioco più rilassato. È vero che ho sempre questa pressione, perché la gente ci guarda giocare per vederlo. È una pressione in più”.

Decrittografia del gioco di Nacho

Lorenzo Lecci Lopez: Parlaci dei tuoi punti di forza e di debolezza. Quali sono i tuoi colpi più efficaci? Su quali aspetti del gioco devi ancora lavorare?

Nacho Piotto:"Penso che il mio tiro migliore sia il tiro al volo di diritto, e quello che ho colpito in modo più naturale è il tiro al volo di rovescio".

"L' bandeja Devo lavorarci di nuovo. La palla non esce su tutte le superfici, né io sono un giocatore che colpisce così bene lo smash. Colpisco con effetti, ma se la superficie non è veloce può giocarmi brutti scherzi. Il par 3 in questi giorni non è più davvero efficace perché tutti sono in grado di tirarlo fuori e riportarlo indietro”.

Lorenzo Lecci Lopez: Sei un giocatore di sinistra che difende molto bene. Pensi di andare bene un giorno?

Nacho Piotto:“Tutto il mio palco minore l'ho suonato a destra! E a volte gioco a destra, ma ora mi sento molto più a mio agio con la sinistra.

Tennis dai 2 anni!

Lorenzo Lecci Lopez: Come hai iniziato il padel ? Chi sono stati per te i giocatori di riferimento?

Nacho Piotto:“Ho iniziato a giocare a tennis all'età di 2 anni! Ho giocato a calcio e tennis e all'età di 9 anni ho iniziato padel. Ho praticato tutti e tre gli sport per un po'. Ho deciso di dedicarmi padel. "

“All'inizio guardavo principalmente Lamperti. Poi quando ho iniziato a capire davvero il padel, Ho seguito molto Bela, Juan Martin Diaz, Cristian Gutierrez”.

Lorenzo Lecci Lopez: Siamo in una situazione senza precedenti nel mondo padel con tre circuiti. Tu suoni un po' di tutto. Come vedi la situazione?

Nacho Piotto:“Non ho firmato alcun contratto. È vero che gioco il WPT più di ogni altra cosa ma non volevo firmare un contratto per avere la libertà di giocare Premier Padel, o l'APT."

Nuovo di zecca da Sanyo

Lorenzo Lecci Lopez: Vivi in ​​Spagna da tempo, ma ti sei appena trasferito.

Nacho Piotto:"Sì, sono in Spagna da un anno e mezzo, ma la scorsa settimana mi sono trasferito ad Alicante nell'accademia di Juan Carlos Ferrero e Sanyo Gutierrez".

Lorenzo Lecci Lopez: Oggi è più facile di prima per i giovani argentini che vogliono trasferirsi in Spagna per vivere padel ?

Nacho Piotto:“È più facile rispetto a qualche anno fa, ma non è facile. Premier Padel, se non hai punti non puoi giocare. Il WPT è lo stesso. APT si avvia anche. Se non vinci alcune partite, non ricevi alcun premio in denaro. Alla fine, sono i marchi che devono scommettere su di te".

Dai suoi nomi si possono intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un poliglotta appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per culto sono le sue due gambe. È il gentleman internazionale di Padel Magazine. Lo vedrai spesso nelle varie competizioni internazionali, ma anche nei maggiori eventi francesi. @eyeofpadel su Instagram per vedere le sue migliori foto di padel !