Non sorprende vedere il presidente del Paris Saint-Germain intraprendere il padel. Infatti, prima di dedicarsi al pallonetto con il PSG, il qatarino era soprattutto tifoso del pallino giallo. Nel 1995 ha frequentato il club di tennis Vespins a Saint-Laurent-du-Var. Membro della squadra del Qatar, si allena cinque mesi all'anno sulla Costa Azzurra nel club Nice Giordan, riferisce Le Monde.

"È un amante dello sport. Ricordo la sua gioia di evolversi in questo ambiente", ha confidato a lui l'allenatore sportivo Jacques Hervet USAinformations. Nel 2002, dopo undici anni sui campi, il giocatore ha raggiunto il 995° posto nella classifica mondiale, sottolinea USAinformations. Oggi, Nasser Al-Khelaïfi è presidente della Qatari Tennis Federation, in particolare presenta i trofei durante l'ATP 250 di Doha ogni anno.

Con Nasser Al-Khelaïfi a capo del QSI, il padel sembra avere anni buoni davanti a sé. Il presidente del PSG, infatti, sembra pieno di ambizioni. “Il mondo ha visto solo la punta dell'iceberg di ciò che il padel può realizzare sulla scena mondiale. I giocatori di padel sono tra gli atleti più talentuosi e stimolanti nel mondo dello sport”, Egli spiega.

Prima di aggiungere: "È tempo che questo sport spettacolare e i suoi incredibili atleti vengano mostrati ai fan di tutto il mondo e che questo sport raggiunga finalmente il suo potenziale commerciale e sportivo sotto la guida e la governance della Federazione sportiva internazionale. padel. QSI è orgogliosa di costruire e plasmare il futuro a lungo termine di padel – e creare qualcosa di unico per i tifosi – in collaborazione con la Federazione e i suoi giocatori. »

Thomas Jay

Dopo essere stato scosso dal tennis per quasi 15 anni, sono diventato un fan assoluto di suo cugino, il padel. Da quasi un anno inseguo la pallina gialla con un'altra racchetta, ma con altrettanta passione! Con sede a Lione, intendo farti conoscere meglio il padel nella regione e a livello nazionale.