Emmanuel Macron ha annunciato il confinamento generalizzato su tutto il territorio per un periodo di 4 settimane rinnovabili. Molte eccezioni cambieranno comunque la situazione rispetto al primo confino di marzo, ma non per il padel ...

Lo sport professionistico continuerà

“Dal punto di vista sportivo, la formazione professionale e le competizioni possono continuare" annuncia Jean Castex dell'Assemblea nazionale.

Mentre gli sport altamente pubblicizzati normalmente non avranno problemi a continuare la loro attività professionale, altri sport come il padel dovrebbero, ancora una volta, incontrare grandi difficoltà.

Tutti i club di paddle devono essere chiusi durante questo periodo di 4 settimane rinnovabili. È quindi difficile vedere come il P2000 previsto per Big Padel Bordeaux Mérignac il fine settimana del 6 dicembre potrebbe avvenire ...

Scuole aperte, il lavoro continua

Rimarranno aperti asili nido, scuole materne, scuole, college e scuole superiori. Le maschere saranno obbligatorie a partire dai 6 anni. L'istruzione superiore sarà fornita online.

Il telelavoro non è stato imposto consapevolmente. Il governo non vuole chiudere l'economia. Il lavoro che può essere svolto a distanza deve essere svolto da casa, ma nessun obbligo formale ...

I certificati di viaggio stanno tornando, ma molte più possibilità saranno disponibili per viaggiare.

Probabilmente una lunga reclusione

"Vogliamo salvare il Natale", abbiamo sentito da parte del governo, ma se risuoniamo in modo proporzionale, il confinamento potrebbe essere anche più lungo rispetto a marzo:

Macron ha annunciato nel suo discorso che la situazione era peggiore del 16 marzo (data dell'annuncio del primo confino). Il contenimento è un po 'più flessibile della prima volta, quindi possiamo immaginare che il freno al virus non sarà asciutto come a marzo e che non è ovvio che il Natale verrà salvato.

Società sportive, già in una situazione critica, proveranno ancora una volta a salvare la loro pelle. Auguriamo loro buona fortuna.

Lorenzo Lecci López

Dai suoi nomi possiamo intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un plurilingue appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (Giochi Olimpici e Mondiali). È interessato alla situazione di padel in Francia e offre prospettive di sviluppo ottimale.