Grandi e tristi notizie per il mondo dello sport internazionale. I Giochi Olimpici di Tokyo 2020 non si terranno questa estate.

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha assunto le proprie responsabilità annullando le Olimpiadi di Tokyo 2020. Questa decisione non è stata facile da prendere, date le poste e l'organizzazione.

Dato che Covid-19 sta ancora facendo il proprio, e non sapendo come si svilupperà la situazione tra oggi e il 24 luglio 2020 (la data inizialmente prevista per il lancio dei Giochi), il CIO preferisce annullare l'evento.

È solo un addio

I membri del CIO dovranno trovare una nuova data per l'organizzazione di questo festival sportivo. Ci viene promesso il 2021, sempre a Tokyo, e sempre sotto il nome di Tokyo 2020. La fiamma olimpica, già arrivata sul posto, attenderà gentilmente un altro anno nel paese giapponese.

Rilievo per gli atleti

Questo cambio di data è ovviamente una delusione per tutti i fan, ma è soprattutto un sollievo per gli atleti. Mentre alcuni paesi avevano annunciato di non presentare i propri atleti a Tokyo 2020 per proteggerli dal virus (Svizzera, Polonia, Australia e Canada), per gli altri, lottare per la medaglia d'oro stava diventando difficile. Poiché il periodo di confinamento non ha consentito l'addestramento nelle migliori condizioni, le possibilità di essere al 100% sono diminuite.

È quindi con sollievo mentale e fisico che i concorrenti ricevono la notizia, un ulteriore anno di preparazione per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020-1.

Julien Bondia

Julien Bondia è un'insegnante di paddle a Tenerife. È il fondatore di AvantagePadel.net, un software molto popolare tra i club e i giocatori di paddle. Editorialista e consulente, ti aiuta a giocare meglio attraverso i suoi numerosi tutorial padel.