Olivier Halbout, Presidente del Lega Normandia, fa il punto con noi sullo sviluppo del padel nei cinque dipartimenti compresi in questo campionato, vale a dire Calvados, Eure, Manche, Orne e Seine-Maritime.

Olivier Halbout conta sul padel per dare energia ai club.

Centro Lega.- Per sviluppare il padel, organizzare gare, allenarsi, un campionato dovrebbe idealmente essere in grado di ospitare giocatori e quindi avere i propri terreni. È il caso della Normandia, più precisamente a Le Havre, dove il 21 maggio 2022 sono state inaugurate tre piste coperte. Questo centro della lega ha potuto vedere la luce grazie ai finanziamenti dell'Agenzia Nazionale dello Sport, della Regione della Normandia, della Consiglio dipartimentale della Senna Marittima e Federazione francese di tennis, in collaborazione con la città di Le Havre.

Olivier Halbout è lieto che la sua lega tragga vantaggio da questa installazione: “ Volevamo avere campi al coperto e abbiamo avuto un'opportunità a Le Havre. Siamo stati in grado di negoziare con il Tennis Club municipale di Le Havre e il municipio per costruire questo complesso. Il club, che ospita grandi competizioni, beneficia delle piste, così come il comitato dipartimentale 76 e quindi il campionato '.

Non dover andare dall'altra parte della Francia

Coltivare la vicinanza.- L'obiettivo del presidente è vedere la nascita di " centri dipartimentali e quindi un approccio locale. In Normandia, la dinamica è davvero lanciata. La sfida per noi è che ogni licenziatario in Normandia possa giocare padel senza andare troppo lontano. Le tre aree principali sono Caen, Rouen e Le Havre. Ma investiamo su tutto il territorio. E poi, vogliamo densificare la rete dei luoghi in cui pratichiamo padel. Abbiamo molti progetti in corso per migliorare questa rete. Abbiamo molti tornei e continueremo a crearli. Con il costo energetico e il costo economico, siamo in un approccio virtuoso evitando che i giocatori debbano recarsi dall'altra parte della Francia per partecipare a competizioni di padel '.

Crea centri dipartimentali.- Dopo Le Havre nella Senna Marittima, la Lega di Normandia accoglierà la terra nei suoi altri quattro dipartimenti. "Vedranno la luce nella primavera del 2023, con l'aiuto della Regione Normandia", dice il signor Halbout. Lisieux (Calvados) ospiterà tre tracce semicoperte; Evreux (Eure) avrà diritto a due campi semicoperti e una pista all'aperto; A Saint-Pair-sur-Mer (Manche), una pista completerà quella già esistente nel club locale; a Sées (Orne), due piste all'aperto vedranno la luce.

Le padel vantaggi club FFT.- « Tennis e padel contribuire a vicenda è un credo difeso da Olivier Halbout. "JFaccio eco ai presidenti dei club. il padel dà energia alla vita sociale del nostro club. il padel bravo a tennis. È una pratica che porta valore aggiunto. Ma anche un valore economico. Tutto ciò contribuisce a un dinamismo. I club potranno reinvestire nel tennis, nelle attrezzature, nella formazione. Il vantaggio è quindi duplice: padel si sviluppa e si consolida la salute economica dei club. "

Gioca in un club o in una struttura autorizzata.- La Normandia ha attualmente 30 piste da sci padel, suddiviso tra tennis club e strutture private autorizzate: La Pommeraie (Biéville-Beuville), Caen Padel Tiro, Bazsports (Flers), 4Padel Rouen, caffè Art'Sport (Le Havre), Vernon, Evreux ALM, Cabourg, Bernières-sur-Mer, Bagnoles-de-l'Orne, Saint-Pair-sur-Mer, tennis club municipale di Le Havre, Rouen Padel Arena, Gisors, Maromme.

Progetti attuali : le piste dovrebbero essere costruite in particolare a Mont-Saint-Aignan, Sées, Condé-sur-Huisne, Mortagne-au-Perche, Sartilly...

Aiuti e sussidi.- La costruzione di campi in Normandia può essere realizzata con il sostegno finanziario dell'ANS (Agenzia Nazionale dello Sport), tramite il  Programma degli impianti sportivi locali. Tre progetti beneficiano di aiuti (Sées, Condé-sur-Huisne e Jullouville) e tre domande sono pendenti.
Inoltre, è possibile beneficiare dell'ADCP
(Aiuti per lo sviluppo dei club e della pratica), un aiuto che non può essere cumulato con quello dell'ANS.

Addestramento.- La Normandy League ha organizzato due sessioni di allenamento per istruttori di tennis che desiderano insegnare anche a tennis. padel. Sedici candidati hanno così convalidato il loro diploma federale di monitor di padel (DFMP).

Inoltre, la Lega lancia ora il TFP (titolo professionale) padel, che si rivolge a tutti coloro che vorrebbero insegnare questo sport.

Sei referenti eletti per il padel

Molte competizioni.- Lega presente nel campo delle competizioni, la Normandia ha ospitato molti eventi la scorsa stagione:

– Tornei maschili 2022: 2 P1000 (Rouen Padel arena e Padel Sparo); 12 P500; 42 P250; 60P100.
– Tornei femminili 2022: 1 P1000 (Padel Sparo); 2 P500; 14 P250; 10P100.
– Campionati regionali e dipartimentali.
– La Lega ha inserito le giovanili nel campionato francese.

L'elite.- Nel settembre 2022, tre giocatori e quattro giocatori, tutti con licenza in Normandia, erano nella top 100 francese.

Sviluppo strutturato.- La Normandia ha affidato lo sviluppo del padel a un referente eletto a livello di Lega (Pascal Couraye du Parc) e a referenti eletti per ciascuno dei comitati dipartimentali. Inoltre, la Lega e i comitati forniscono ai club e ai praticanti i loro specialisti in attrezzature, competizioni, sviluppo educativo e sportivo.

Progetti 2023 .- Il prossimo anno la Normandia conta sull'organizzazione di quattro tornei P1000. Sul versante della formazione, svilupperà quella dei laureati statali e della TFP, nonché la formazione degli arbitri. Sviluppo scuole di padel, anche i campionati a squadre e il supporto di club e comunità nella creazione di nuovi terreni fa parte degli obiettivi del 2023.

Colloquio

Olivier Halbout: "Non fare gli stessi errori"

Inzerillo metà forcin
Olivier Halbout circondato da Jérôme Inzerillo e Maxime Forcin

Padel Magazine : Qual è il ruolo della tua lega e quello della FFT?

OH : “La Federazione francese sostiene e accompagna il padel. Non faremo gli stessi errori del passato. Sappiamo che ci sarà la formazione professionale. C'è formazione, scuole di padel. È molto più organizzato rispetto all'epoca dell'operazione dei 5000 campi da tennis, che non era stata sufficientemente controllata. »

PM: Qual è la differenza oggi?

OH : “La FFT ha acquisito una grande esperienza. Non siamo in una densificazione selvaggia ma controllata. Abbiamo una missione di servizio pubblico. Siamo lì per supportare i club in termini di consulenza e talvolta in termini economici. La nostra priorità è aiutare i nostri club a sviluppare tutte le pratiche offerte dalla FFT (tennis, padel, beach tennis). Ciò include anche le strutture autorizzate (NdR: circoli privati), con le quali abbiamo ottimi rapporti. »

PM: Cosa manca al padel Normanno?

OH : “Oggi non è facile per un investitore privato creare un complesso di 15 binari in Normandia. Sapendo che le tre grandi città sono già dotate di piste e locali di padel. L'unico aspetto negativo a lungo termine è la possibilità di organizzare un grande torneo internazionale di padel. Perché non abbiamo strutture che abbiano i binari e l'infrastruttura necessaria per ospitare ad esempio un FIP Gold. Questo è l'unico aspetto negativo che posso osservare. Altrimenti la sinergia è al lavoro in Normandia”.

Squadra Padel Mag

il team Padel Magazine cerca di offrirti dal 2013 il meglio di padel, ma anche sondaggi, analisi per cercare di capire il mondo padel. Dal gioco alla politica del nostro sport, Padel Magazine è al tuo servizio.