L'allenatore della squadra di padel francese, Patrick Fouquet, è tornato in questa grande settimana di paddle all'Estoril Tennis Club per i campionati europei di paddle 2017. Bene, come i tempi brutti, l'allenatore ci dice tutto.

Grande settimana a Estoril. Una medaglia di bronzo. Missione compiuta?

Abbiamo completato la missione in Estoril per Euro Padel 2017.

Con Alexis Salles, il capitano della squadra maschile, abbiamo annunciato che volevamo almeno una medaglia di bronzo nella nostra avventura. Ed sono le ragazze che hanno vinto magnificamente questa medaglia di bronzo.

Per quanto riguarda gli uomini, non eravamo molto distanti, ma c'erano due giocatori tra gli italiani sopra tutti gli altri: Marcelo Capitani e Andrés Britos. Sono due giocatori di livello mondiale che non hanno giocato insieme ma allenati con altre coppie di giocatori italiani molto difficili da battere.

Non c'è rimpianto da avere su questo euro?

I signori del Team France Padel hanno dato tutto, ma non era abbastanza. Uno dei grandi punti di forza dei nostri team è l'omogeneità dei team. Non abbiamo grandi debolezze, come negli anni precedenti.

Nelle donne, come negli uomini, eravamo competitivi in ​​tutte le posizioni ed è molto motivante per un allenatore.

Ora devi essere realistico. Le nazioni europee di 2 sono innegabilmente di fronte a noi: il Portogallo, anche se la Francia si sta avvicinando e quindi ovviamente gli spagnoli che non sono pronti per unirsi prima di una buona generazione di padel.

Al maschile, sapevamo che il posto di 3e sarebbe stato giocato contro l'Italia. E questo non ha deluso.

In effetti, tra gli uomini, l'Italia perde contro ogni previsione contro il Belgio in una partita di biliardo, sconvolgendo così il tavolo ...

Per saperne di più:

BASTA!

In effetti, l'Euro 2017 di Lisbona è stato contaminato da un grosso problema di organizzazione e regolamentazione in questi campionati europei.

L'Italia ha sconfitto il Belgio in una partita di biliardo, arrivando al punto di mettere da parte il giocatore di 1 Andrés Britos. E Marcelo Capitani, il giocatore 2 era stato pubblicato in 3. Per non parlare di tutto il resto.

Perché? Perché le nazioni sapevano in anticipo chi avrebbero giocato nel sorteggio principale. Questo regolamento è stupido e criticato ogni anno. Ma nulla cambia all'International Paddle Federation.

L'Italia voleva evitare la Spagna che avrebbe trovato in semifinale se avesse terminato il primo turno. Quindi l'Italia è riuscita a raggiungere il pool 2e e ha una modesta possibilità di raggiungere le semifinali contro il Portogallo. Tatticamente, possiamo ovviamente capire l'Italia che crede che sia per riparare un'ingiustizia ... Non sosteniamo. Ma è umano. E le nazioni stanno cercando di eludere un regolamento obsoleto. Questo è il caso ogni anno in tutti gli sport.

In che modo ha influito sul programma francese?

L'1er della nostra gallina ha dovuto giocare in Italia (non in Belgio), 2e dall'altro gruppo ... Capisci l'aberrazione? I giocatori francesi e tedeschi si sono quindi trovati a fare partite in cui i vincitori avrebbero giocato l'Italia in 1er nel sorteggio principale. Non molto motivante per le squadre che hanno preferito giocare questa squadra più avanti nel tavolo.

Possiamo capire la smobilitazione dei giocatori contro questa mascherata. Così ci siamo trovati in una piscina in cui nessuno era abbastanza motivato da lottare per questo posto 1ère, tedesco come francese.

Il problema non sono i giocatori. Questo è il regolamento. Con un pareggio, l'affare è risolto. Speriamo che questa volta riusciremo a spostare le linee per le prossime competizioni internazionali.

Da alcune settimane / mese, sempre più giocatori si stanno comportando bene sul circuito francese ... Potremmo vedere un cambiamento per il prossimo anno nel Team France?

È troppo presto per dirlo perché la stagione 2018 è appena iniziata.

Ma l'anno 2018 sarà particolarmente sollevato. Forse non c'è mai stata così tanta competizione, specialmente tra i signori.

È vero che tra i signori la competizione è sempre più difficile. Ma anche nelle donne, anche se vediamo che ci sono meno giocatori sul circuito francese di quanti ce ne siano.

Faremo un punto tra 6 mesi e vedremo chi esce dal paniere. Ma è eccitante per un allenatore avere delle scelte.

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.