Pierre Doumayron, presidente della Lega Midi-Pirenei e vicepresidente della FFT responsabile dei Raduni federali, parla della sua avventura nel padel e degli alti e bassi della sua lega.

Padel Magazine - Il padel esplode nella tua lega. Come lo spieghi?

Pierre Doumayron - Non è stato affatto un modo sicuro, dal momento che il padel nella nostra lega ha una storia. Già negli anni 90, il padel aveva lasciato il segno. Ci aspettavamo molto da altrove. Tolosa aveva ospitato i campionati mondiali di padel e si credeva l'emancipazione del padel vicino. Eppure il padel cadde rapidamente come un soufflé. Più progetti o così pochi, più prospettive reali.

Quindi, quando la FFT ha deciso di integrare il padel nei suoi statuti, abbiamo preso la palla per saltare per spingere il padel a svilupparsi nella nostra lega e possiamo vedere oggi un grande slancio di padel nella nostra lega con più progetti.

PM - Qual è il prossimo?

Abbiamo già dei club pronti ad entrare nel padel. Sentiamo un'aspettativa e un grande desiderio dei nostri club di tennis di impegnarsi anche nel bagno di paddle. Come abbiamo visto, i DES sono numerosi per allenarsi e godersi le iniziazioni pianificate durante la settimana presso ITF.

Naturalmente, possiamo contare su club esistenti con lo Stade Toulousain, l'Hers Club, il Paddle Plus e il Padel Club di Tolosa.

PM - La lega ha un sostegno finanziario speciale?

No, al momento non esiste un sostegno finanziario per i club, ma possiamo portare la nostra esperienza ai leader di progetto. La nostra rete è ovviamente molto importante, l'istituzione di formazione per ED per il momento si sta moltiplicando ovunque. Inoltre, Tolosa ha recentemente ospitato un corso di formazione continua per i DE. Gli ED sono stati molto numerosi e stiamo richiedendo molto di più.

PM - Questa iniziativa durante l'ITF Toulouse-Balma sarà rinnovata?

PD - I risultati sono molto positivi e l'esperienza sarà sicuramente rinnovata. Per diversi anni, abbiamo pensato al padel e siamo sempre più coinvolti. Prova di ciò è il campo da paddle per il torneo internazionale di tennis a Tolosa - Balma. Tennis e paddle hanno un futuro molto interessante insieme perché sono sport che si completano a vicenda. I bei giorni di questo nuovo sport in Francia sono radiosi.

Intervistato da Franck Binisti - Padel Magazine

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.