Il verdetto è in: il wild-cards per Betclic Premier Padel Bordeaux P2, che si svolgerà dal 9 al 16 giugno, sono stati assegnati. Benjamin Tison, manager di alto livello padel alla FFT, spiega le scelte al microfono di Franck Binisti.

Una decisione congiunta con Jean-Thomas Peyrou

“Abbiamo fatto tutto in coppia con Jean-Thomas Peyrou (co-direttore del torneo, ndr). Questo è un accordo che abbiamo tra la Federazione e Betclic Premier Padel da Bordeaux. Si scopre che eravamo d'accordo su tutte le scelte, non c'era bisogno di decidere. »

Una scelta strategica per le signore

“La competizione è dura anche tra le ragazze, penso a Léa Godallier e Charlotte Soubrié che hanno chiesto una wild card per il sorteggio finale. Ciò che ci ha fatto decidere è che Jessica Ginier e Carla Touly non si sarebbero qualificate se avessimo dato il premio a Léa e Charlotte. Abbiamo preferito affidarlo a Jessica e Carla per avere quattro francesi nel torneo (cinque con Alix Collombon, ndr). Più persone sono, meglio è. Per Léa è un po' dura visto che è la numero 2 francese, anche lei torna dalla maternità, ma il collettivo ha prevalso sull'individualità. Jessica e Carla se lo sono meritato con il loro livello di gioco. E' una scelta strategica. Con questa posizione spesso devo fare delle scelte per le squadre francesi, per gli stage è la cosa che mi piace meno del mio lavoro. »

Ginier Touly vince FIP Rise Svezia 2024

Guichard e Blanqué preferirono Moreau e Bergeron

“Tra gli uomini ci è sembrato ovvio che Thomas Leygue, in quanto numero 1 francese e vista la sua età, meritasse la wild card. Gioca con Aris Patiniotis che è un ottimo giocatore ma avremmo potuto mettergli la questione del fatto che non è francese. In Italia, per avere la wild card, devono essere due italiani. Non abbiamo dato priorità a questo.

Thomas LeyguePuerto CabelloP2

Dietro, la seconda wild card è stata giocata tra Dylan Guichard/Bastien Blanqué (che l'hanno presa) e Max Moreau/Johan Bergeron. Questo è forse il punto in cui abbiamo avuto più difficoltà nella scelta. Max Moreau è il numero 2 francese, ha più punti con Johan di Dylan e Bastien. Sappiamo che la classifica Premier Padel è stato fatto nelle ultime due stagioni e ciò che ci interessa è l'anno in corso. Dylan e Bastien avevano vinto qualche altro incontro. Bastien è il campione francese in carica, Dylan è più giovane e la politica sportiva federale è basata sui giovani. Posso capire che Max sia ancora una volta deluso, ma io sono qui solo da gennaio e posso solo giustificare le scelte di quest'anno e non quelle del passato. »

Sono invitati anche Vanbauce, Joris, Maigret e Seurin

“Max e Jo non avevano bisogno della wild card in qualifica, l'abbiamo data a Thomas Vanbauce e Maxime Joris: sono giovani e di Bordeaux, hanno buoni risultati recenti. Dietro, abbiamo dato l'altro ad Adrien Maigret e Julien Seurin. Julien entra nella politica sportiva e Adrien è un membro storico della squadra francese. Abbiamo esitato a darlo a Timeo Fonteny e Yoan Boronad, ma ci siamo detti che era un po' presto e che anche Adrien e Julien se lo meritavano. »

Wild-cards Premier Padel P2 Bordeaux francese

Scelte non così facili

“Adrien Maigret sa che bussano forte alla porta, che ci sono veri e propri progetti professionali che nascono sempre di più. Non ha questo piano e lo accetta. Questa è una riflessione che abbiamo avuto con Jean-Thomas. Julien ha un progetto forte, ha raggiunto la semifinale con Adrien in una FIP in Svezia, meritavano qualcosa in più in questo momento. Dovrò fare delle scelte che saranno difficili in futuro, ma non ho una conoscenza perfetta, non ho sempre ragione.

Non lo trovo facile ed è sempre molto difficile. Ci sono molti parametri da tenere in considerazione: il progetto, il livello, ecc. Cerchiamo di coinvolgere quante più persone possibile per avere opinioni diverse e mettersi in discussione. »

È stato attraverso suo padre che Auxence ha scoperto il padel, sei anni prima. Oggi segue con passione il circuito internazionale e stuzzica il pala nel suo club di allenamento, il Tolosa Padel Club. Lo trovate anche su La Feuille de Match e LesViolets.com, due media specializzati sul Toulouse Football Club.