Durante Siviglia P2, Alejandro Galan si è distinto creando un nuovo “molinete”. Ma allora, in cosa consiste questo?

Il movimento del “mulino” richiede padronanza tecnica e fiducia in se stessi superiori alla norma. Questo gesto, pieno d'istinto, si realizza quando il giocatore effettua un tiro al volo di rovescio dando le spalle al gioco, quasi alla cieca, allunga il braccio e mette la racchetta in opposizione per restituire la palla. Tutto in una frazione di secondo.

Ci hanno già provato Arturo Coello, Agustin Tapia e Juan Lebron, ma il maestro in materia resta Ale Galan. Il madrileno ne ha fatto la sua specialità, per la gioia del pubblico e degli appassionati degli highlights...

Da Puerto Cabello a Milano, passando per Riad e Siviglia, scopri la top 4 dei “molinetes” di Galan, su il nostro canale Youtube.

È stato attraverso suo padre che Auxence ha scoperto il padel, sei anni prima. Oggi segue con passione il circuito internazionale e stuzzica il pala nel suo club di allenamento, il Tolosa Padel Club. Lo trovate anche su La Feuille de Match e LesViolets.com, due media specializzati sul Toulouse Football Club.