L'evoluzione del carbonio Ranger 7.1.

Questa è una racchetta da paddle sviluppata per i giocatori che hanno bisogno di una racchetta con un controllo eccellente e una buona potenza.

Il Ranger Max Carbon ENEBE 7.2 sfrutta il Ranger Max Carbon ENEBE 7.1. Il suo programma rimane invariato: un massimo di controllo.

Il suo sguardo dà già un'indicazione. Round con la racchetta, è principalmente rivolto a giocatori di livello intermedio o avanzato che cercano di giocare una partita di difesa. Si comporta nella sua manovrabilità: il vantaggio di giocare con questo tipo di racchetta è che semplifica la vita. I giocatori principianti possono certamente evolversi molto rapidamente con questa racchetta. Ma il prezzo è ancora importante per un principiante. Peccato, ma capiamo perché quando vediamo i materiali e la qualità della racchetta.

Questa racchetta rotonda pesa tra 360 e 370 grammi, con profilo 38 mm. Per il momento niente di speciale, anche se possiamo evidenziare questo peso non così leggero da dare peso alla palla senza alcun problema.

La racchetta è realizzata in fibra di carbonio con anima in EVA di gomma nera. Di nuovo lì, da Enebe, non c'è niente di strano in tutto questo.

La racchetta non lascia indifferente con il suo colore arancione. Nel complesso, i tester hanno piuttosto apprezzato questo aspetto. Inoltre, vorremmo quasi giocare con questa racchetta per il suo aspetto.

Controllo, ma una racchetta non troppo morbida

Con la fibra di carbonio, Enebe è riuscita ad aumentare la rigidità della superficie che colpisce, aumentando la potenza della racchetta. La gomma Eva può essere davvero troppo flessibile e quindi perdere in rigidità e quindi in potenza. Enebe ha fatto bene con questa racchetta che può in gran parte sostituire il suo "attaccante" partner.

Il suo design è eccellente, con una grande superficie non verniciata per apprezzare meglio questa racchetta e i materiali utilizzati (HR3 Rubber Core EVA nero e telaio in fibra di carbonio).

Il cuore e l'impugnatura sono realizzati in fibra di carbonio per aumentare la rigidità complessiva della racchetta e offrire così un peso bilanciato per maggiori dettagli.

In conclusione, è una racchetta facile che regala molte sensazioni. Preferisci questa racchetta se sei più un difensore o hai bisogno di un gioco più silenzioso e meno potente.

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.