Torniamo alle nuove misure per lo sport entrate in vigore sabato 3 aprile 2021 a mezzanotte, e vediamo cosa è possibile fare per i giocatori di padel.

In un comunicato stampa, Jean-Michel BLANQUER, ministro dell'istruzione nazionale, della gioventù e dello sport, e Roxana MARACINEANU, ministro delegato responsabile dello sport, descrivono in dettaglio le nuove misure:

“La pratica sportiva individuale rimane possibile all'aperto, sia negli spazi pubblici che in attrezzatura sportiva outdoor, senza limiti di tempo ma entro un raggio di 10 chilometri intorno a casa tua, nel rispetto del coprifuoco (dalle 6 alle 19) e munita di attestato di domicilio".

"Il pubblico prioritario come atleti di alto livello, atleti professionisti, persone in formazione professionale, persone con disabilità e coloro che beneficiano di una prescrizione di attività fisica adattata rimangono autorizzati a utilizzare tutte le attrezzature sportive (chiuse e coperte come all'aria aperta)."

Per minorenni

“Considerando che l'attività fisica e sportiva è essenziale per i nostri giovani e ansiosi di fornire soluzioni alle famiglie per prendersi cura dei bambini all'aperto, in modo organizzato, sorvegliato e sicuro in questo periodo segnato dalle vacanze scolastiche, il governo ha permesso la pratica solo all'aperto e rispetto al distanziamento, sia che si svolga in spazi pubblici che in impianti sportivi all'aperto. Tuttavia, il coprifuoco (in tutta la Francia) e il limite di 10 km intorno alla casa devono essere rispettati. "

Per gli adulti

“La pratica dello sport rimane possibile nello spazio pubblico come in attrezzature sportive all'aperto rispettando le distanze ma senza limiti di tempo. Tuttavia, è limitato in un file Raggio di 10 km in casa e soggetto al rispetto del coprifuoco. "

Pubblico prioritario

"I seguenti gruppi di destinatari prioritari: atleti professionisti, atleti di alto livello e altri atleti registrati nel Federal Performance Project, persone in università o formazione professionale, persone con prescrizione medica APA e persone con disabilità riconosciute dall'MDPH e dal '' supervisione necessaria per la loro pratica, mantenere l'accesso a tutte le attrezzature sportive (all'aperto e al coperto). Tuttavia, come già avviene, solo gli atleti professionisti, gli atleti di alto livello, le persone in formazione professionale nonché la supervisione necessaria alla loro pratica, saranno autorizzati a rinunciare al coprifuoco. "

Educatori sportivi

“Gli educatori sportivi mantengono l'autorizzazione a derogare al coprifuoco, solo per la loro attività professionale, vale a dire per supervisionare sportivi professionisti, sportivi di alto livello o persone in formazione professionale. Le altre attività degli educatori devono essere svolte nel rispetto del coprifuoco. Gli allenatori privati ​​possono anche continuare la loro attività professionale all'esterno solo nel rispetto degli orari del coprifuoco (dalle 19:6 alle XNUMX:XNUMX) "

In altre parole, cosa cambia?

In particolare, si trova tutta la Francia nella situazione in cui si trovavano 19 dipartimenti due settimane fa.

Per coloro che non sono tra i pubblici prioritari, è sempre possibile solo giocare padel all'aperto e semicoperta, soggetto ad andare in un club situato a meno di 10 km da casa.

Certo, non dovrebbe essere un grande cambiamento per la maggior parte dei padel, ma è lo stesso un problema di più per le società che hanno già molto sofferto ... Ora dobbiamo sperare che gli effetti del confino e delle vaccinazioni si facciano sentire rapidamente, in modo che il padel (e tutto il resto dell'economia ...) può riprendere la sua marcia in avanti!

Ottimizzazione Padel Mag

il team Padel Magazine cerca di offrirti dal 2013 il meglio di padel, ma anche sondaggi, analisi per cercare di capire il mondo padel. Dal gioco alla politica del nostro sport, Padel Magazine è al tuo servizio.