Delfi Brea et Bea Gonzalez ha eseguito un incredibile numero di magia nella semifinale del P2 Siviglia, battendo Salazar/Icardo e qualificandosi per la finale!

Collo a collo

Come previsto, l'inizio della partita è stato molto equilibrato. Le quattro giovani donne, che si conoscono perfettamente avendo già incrociato le loro strade a Bruxelles la settimana scorsa, stanno giocando ad un livello molto alto. Il primo turno oscilla a favore dei favoriti pausa vinta nel decimo game grazie soprattutto allo smash e controsmash di Bea Gonzalez: 6/4.

Nel secondo set i Campioni di Puerto Cabello e Bruxelles sono in testa, senza allargare il divario. Ale Salazar e Tamara Icardo trovano finalmente la soluzione con quattro partite ovunque, contando sulla regolarità impeccabile della maggiore e sui colpi taglienti della minore. Gli spagnoli pareggiano in un set : 6/4 - 4/6.

Il passaggio vuoto

La prima rappresentazione dell'ultimo atto catapulterà il gioco in una nuova dimensione. Nonostante le tredici vittorie consecutive, Delfi Brea e Bea Gonzalez si irrigidiscono e non riescono più a fare la differenza. Si imbarcano in lunghi scambi, in gran parte a vantaggio dei loro avversari. Hanno lasciato andare station wagon d'ingresso e tuffarti in una spirale nera…

La partita scorre a favore di Ale Salazar e Tamara Icardo che volano sul tabellone. Gli spagnoli applicano alla lettera il loro piano di gioco e non offrono alcuna finestra di tiro agli avversari. Senza soluzione e sicuramente un po' stremati, l'andaluso e l'argentino si ritrovano guidati cinque giochi a zero, triplo break dietro...

Quattro match point salvati

Come spesso accade, il cambiamento non si avverte immediatamente. Salazar e Icardo lasciano andare un primo break, poi non riescono a trasformare un primo match point, 5/2. Gli spagnoli si stanno rifocalizzando e vogliono porre fine a tutto ciò. Sul 40/30, Tamara Icardo ha non uno, ma due smash da giocare proprio sotto rete. Incapace di concludere il punto, la valenciana si mette la testa tra le mani e non si riprenderà mai.

Brea e Gonzalez risparmiano altri due match point per tornare a 5/3, ma sentiamo che lo slancio è completamente cambiato. Più combattivi e aggressivi, i numeri due del mondo si sono presto riavvicinati, siglando punti straordinari come l'uscita del Delfi a 5/4. Una volta davanti, i due giocatori non hanno mancato di portare a termine l'opera senza tremare, alla prima occasione.

Delfi Brea e Bea Gonzalez hanno quindi vinto 6/4 – 4/6 -7/5 in più di tre ore di lotta accanita. Hanno già registrato una delle più grandi rimonte della storia assicurandosi la 14esima vittoria consecutiva e gareggeranno nella terza finale consecutiva sul circuito Premier Padel davanti Ari Sanchez e Paula Josemaria domani.

Martin Schmuda

Un giocatore di tennis competitivo, Martin ha scoperto il padel nel 2015 in Alsazia ed è apparso in alcuni tornei a Parigi. Oggi giornalista, si occupa di cronaca padel pur continuando la sua ascesa nel mondo della pallina gialla!